leonardo.it

Dolore alla gamba

Dolore alla gamba

Il dolore alla è un sintomo comune e di denuncia di qualche altra condizione.

CAUSE: Il dolore può essere dovuto a crampi muscolari. Le cause comuni di crampi comprendono:

  • Disidratazione o bassa quantità di potassio, sodio, calcio o magnesio nel sangue;
  • Medicinali come diuretici, che possono causare la perdita eccessiva di liquidi o minerali o statine, che abbassano il colesterolo e possono causare lesioni muscolari;
  • Affaticamento muscolare o eccessivo sforzo, troppo esercizio fisico, o tenere un muscolo nella stessa posizione per molto tempo.

Un infortunio può anche causare dolore alla gamba a causa di:

  • Uno strappo muscolare;
  • Frattura da stress;
  • Tendinite;
  • Eccesso di colpi ricevuti.

Altre cause comuni di dolore alla gamba includono:

  • Aterosclerosi che blocca il flusso di sangue nelle arterie;
  • Coagulo di sangue (trombosi venosa profonda) da prolungato riposo a letto;
  • Infezione delle ossa (osteomielite) o della pelle e dei tessuti molli (cellulite);
  • Infiammazione della gamba a causa di artrite o gotta;
  • Danni ai nervi, comune in diabetici, fumatori e alcolisti;
  • Vene varicose;
  • Tumori benigni o cisti del femore o dalla tibia (osteoma osteoide);
  • Farmaci come allopurinolo e corticosteroidi;
  • Poco flusso sanguigno verso la gamba che può arrestare o rallentare la normale crescita;
  • Tumori maligni delle ossa (osteosarcoma, sarcoma di Ewing);
  • Nervo sciatico;
  • Essere in sovrappeso.

DIAGNOSI: Il medico eseguirà un esame fisico, con particolare attenzione per le gambe, piedi, cosce, fianchi, schiena, ginocchia e caviglie. Per aiutarlo a diagnosticare la causa del problema, il medico farà domande per l’anamnesi sui sintomi, le misure adottate per diminuirli ed altri problemi associati.

I seguenti test diagnostici possono essere effettuati:

  • Arteriogramma per controllare il flusso di sangue;
  • Esami del sangue per malattie specifiche;
  • Biopsia ossea, se c’è un tumore maligno;
  • Scansione ossea;
  • Esame ecografico per cercare un coagulo di sangue;
  • Risonanza magnetica, se si sospetta un tumore maligno;
  • Raggi-X della schiena o delle gambe.

TERAPIA: Se si hanno dolore alle gambe o crampi, seguire i seguenti consigli:

  • Stare a riposo il più possibile;
  • Tenere la gamba sollevata;
  • Applicare del ghiaccio per un massimo di 15 minuti;
  • Massaggiare delicatamente i muscoli;
  • Prendere farmaci antidolorifici come acetaminofene o ibuprofene.

Per le vene varicose, tenere le gambe sollevate e comprimerle con bendaggi elastici o calze di sostegno. Per  i disturbi nervosi controllare il diabete, eliminare alcool e tabacco, ed evitare scarpe che possono causare il dolore.

Contattare un medico se:

  • La gamba è gonfia o rossa;
  • Si ha la febbre;
  • Il dolore peggiora quando si cammina o ci si esercita;
  • La gamba è di colore nero o blu;
  • La gamba è fredda e pallida;
  • Si usano farmaci che possono causare il dolore alla gamba. Non interrompere o modificare l’assunzione di un farmaco senza parlare con il medico.

Il trattamento dipende dalla causa. I farmaci possono includere anche anti-infiammatori (FANS), anticoagulanti (sangue diluenti), Coumadin se vi è un coagulo di sangue, ed altri. La cellulite e ogni osteomielite sono curate  con gli antibiotici. Per alcune cause una terapia fisica può essere raccomandata dal medico. Se si ha un blocco delle arterie, l’inserimento di un catetere può migliorare il flusso di sangue.

PREVENZIONE: Per evitare danni ai nervi:

  • Non fumare;
  • Limitare la quantità di alcool;
  • Controllare il livello degli zuccheri nel sangue;
  • Ridurre gli altri fattori di rischio per le malattie cardiache, tra cui il colesterolo alto e la pressione arteriosa alta.

Per evitare lesioni eccessive, crampi muscolari, e altre cause di dolore alla gamba:

  • Riscaldarsi prima dell’attività fisica e poi raffreddarsi;
  • Bere molti liquidi per tutta la giornata, soprattutto prima, durante e dopo l’esercizio.

Fonti: [Wilder RP. Eccessivo lesioni: tendinopatie, stress, fratture, sindrome da compartimento, e stecche per gli stinchi. Clin Med Sport. 2004; Gutt NC. Profilassi e trattamento della trombosi venosa profonda in chirurgia generale. Am J Surg. 2005; http://health.nytimes.com/health/; Minik AI. Neuropatie diabetiche. Med Clin North Am. 2004; Armitage J. La sicurezza di statine nella pratica clinica. Lancet. 2007]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.