Edema polmonare

Edema polmonare

L’edema polmonare è un anomalo accumulo di liquido nei polmoni, il che li porta a gonfiarsi.

CAUSE: L’edema polmonare è in genere causato da insufficienza cardiaca. Quando il cuore non funziona bene, la pressione nelle vene passa attraverso i polmoni e inizia a salire. Poiché la pressione in questi vasi sanguigni aumenta, il fluido è spinto in spazi d’aria (alveoli) nei polmoni. Questo fluido interrompe la normale circolazione di ossigeno attraverso i polmoni, con conseguente mancanza di respiro. L’edema polmonare può essere causato da danni direttamente al polmone, come quello provocato da gas velenosi o gravi infezioni. I danni ai polmoni con un accumulo di liquidi corporei, è stato rilevato anche con l’insufficienza renale.

L’edema polmonare può essere anche una complicazione di un attacco cardiaco, perdita o riduzione delle valvole cardiache (valvola mitrale e aortica), o di qualsiasi malattia del cuore che si traduce in un indebolimento o irrigidimento del muscolo cardiaco (cardiomiopatia).

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Ansia;
  • Tosse;
  • Difficoltà di respirazione;
  • Eccessiva sudorazione;
  • Sensazione di bisogno d’aria o di “morte per annegamento”;
  • Rantolo o gorgoglio con la respirazione;
  • Pelle pallida;
  • Agitazione;
  • Mancanza di respiro;
  • Ortopnea, cioè mancanza di respiro solo quando si sta distesi (si può avere bisogno di dormire con il capo appoggiato o utilizzare tanti cuscini);
  • Sibilo.

Ulteriori sintomi che possono essere associati a questa malattia:

  • Tosse con sangue o schiuma;
  • Diminuzione del livello di coscienza;
  • Incapacità di esprimersi parlando;
  • Bruciore nasale.

DIAGNOSI: Il medico farà un esame fisico e utilizzerà uno stetoscopio per ascoltare i polmoni e il cuore. Si possono avere:

  • Suoni anomali nei polmoni o nel cuore;
  • Aumento della frequenza cardiaca;
  • Colore della pelle blu o pallido;
  • Rapida respirazione.

Possibili test comprendono:

  • Livelli di ossigeno del sangue (nei pazienti con edema sono bassi);
  • Raggi-X al torace (può rivelare fluido attorno al polmone o cuore allargato);
  • Elettrocardiogramma (per rilevare anomalie del ritmo cardiaco o prove di un attacco di cuore);
  • Ecografia del cuore (ecocardiogramma) (per vedere se vi è debolezza nel muscolo cardiaco o anomalie nelle valvole, o fluido che circonda il cuore).

TERAPIA: L’ossigeno viene somministrato attraverso una maschera o minuscoli tubi di plastica immessi nel naso. Un tubo di respirazione può essere immesso nella trachea. Una macchina per la respirazione, può essere necessaria. La causa di edema dovrebbe essere rapidamente identificata e trattata. Diuretici, come furosemide (Lasix) possono essere assegnati per contribuire a rilasciare l’acqua in eccesso nel corpo con le urine. Farmaci per rafforzare il muscolo cardiaco, controllare il suo ritmo, o per alleviare la pressione sul cuore possono anche essere somministrati.

PROGNOSI: Anche se l’edema polmonare è una condizione pericolosa per la vita, è possibile guarire. Ciò dipende dalla causa e dalla terapia assegnata. Possibili complicazioni possono essere che alcuni pazienti possono avere bisogno di utilizzare una macchina per respirare per molto tempo. Se non curata, questa condizione può essere fatale.

Contattare un medico se si hanno problemi respiratori.

PREVENZIONE: Se si ha una malattia che può condurre all’edema polmonare, si dovrebbe essere sicuri di prendere tutti i farmaci secondo le istruzioni. Una dieta sana, di solito una a basso contenuto di sale, può significativamente ridurre il rischio di questa condizione.

Fonti: [Hess OM, Carroll JD. Valutazione clinica di insufficienza cardiaca. In: Libby P, Bonow RO, Mann DL, Zipes DP, eds. Braunwald's Heart Disease: A Textbook of Cardiovascular Medicine. 8a ed. Philadelphia, PA; Elsevier Saunders, 2007; http://health.nytimes.com/health/; American College of Cardiology / American Heart Association. ACC / AHA Task Force sulle linee guida. Aggiornamento per il 2001 Linee guida per la valutazione e la gestione dello scompenso cardiaco. J Am Coll Cardiol. 2005]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.