leonardo.it

Eiaculazione ritardata

Eiaculazione ritardata

L’eiaculazione ritardata è una condizione medica in cui un uomo non è in grado di eiaculare, sia durante i rapporti sessuali che con la masturbazione. L’eiaculazione è l’azione in cui lo sperma fuoriesce dal pene.

CAUSE: La maggior parte degli uomini eiaculano entro 2-4 minuti dall’inizio della spinta attiva nel rapporto. Gli uomini con eiaculazione ritardata possono essere in grado di eiaculare solo in alcune circostanze (per esempio, solo durante i rapporti), o possono solo essere in grado di eiaculare con grande sforzo e dopo un lungo rapporto (ad esempio da 30 a 45 minuti). Le più comuni cause di eiaculazione ritardata sono psicologiche come:

  • Un rigoroso sfondo religioso che causa la vista del sesso come un peccato;
  • Mancanza di attrazione per un partner;
  • Condizionamento causato da singolari o atipici modelli di masturbazione;
  • Eventi traumatici (ad esempio, essere scoperti in masturbazione o sesso illecito);
  • Altri fattori, come la rabbia verso il partner;
  • Alcuni farmaci o droghe (come il Prozac, mellaril, e guanetidina);
  • Malattie neurologiche come l’ictus o danni ai nervi del midollo spinale o della schiena.

DIAGNOSI: La stimolazione del pene con un vibratore o altri dispositivi stimolanti possono determinare se un problema fisico sottostante (spesso neurologico) esiste. Un esame neurologico ai nervi può scoprire altri problemi connessi con l’eiaculazione ritardata.

TERAPIA: Se l’uomo non ha mai eiaculato attraverso qualsiasi forma di stimolazione, dovrebbe essere visitato da un urologo per determinare se vi è una causa congenita o fisica. Se, tuttavia, egli è in grado di eiaculare in un periodo di tempo ragionevole con una qualche forma di stimolazione, deve cercare una terapia per problemi eiaculatori. Il trattamento di solito comprende entrambi i partner. Il terapeuta educa la coppia sui fondamenti della vita sessuale e su come comunicare e guidare il partner ideale verso la stimolazione. La terapia comunemente comporta una serie di compiti da svolgere a casa dove la coppia si impegna in attività sessuali che riducono le ansie da prestazione e si concentrano sul piacere. In genere, i rapporti sessuali saranno vietati per un periodo limitato di tempo, mentre la coppia aumenta gradualmente la propria capacità di godere della eiaculazione attraverso altri tipi di stimolazione. Nei casi in cui vi sia un rapporto problematico o l’inibizione del desiderio sessuale tra i coniugi, la terapia per migliorare il rapporto e l’intimità emotiva può essere richiesto come un primo passo. Talvolta l’ipnosi può essere un utile aggiunta alla terapia, in particolare se un partner non è disposto a parteciparvi. L’auto-terapia non funziona nella maggior parte dei casi.

Se si crede che un farmaco sia la causa del problema, la scelta su altri medicinali può essere discussa (mai smettere di prendere qualsiasi medicinale senza aver prima parlato con il medico). Questo può essere difficile in alcuni casi, soprattutto quando il farmaco serve per risolvere adeguatamente problemi pre-esistenti, soprattuto di natura psicologica.

PROGNOSI: Cure ambulatoriali comunemente richiedono circa 12-18 sessioni con una media percentuale di successo del 70-80%. Un risultato migliore è associato alla presenza di precedenti esperienze sessuali soddisfacenti, se il problema è di breve durata, se ci sono sentimenti di desiderio sessuale, verso il proprio partner sessuale, la motivazione alla guarigione e l’assenza di gravi problemi psicologici. Un pieno recupero è possibile. Eventuali Complicazioni possono essere:

  • Stress;
  • Insoddisfazione sessuale;
  • Inibizione del desiderio sessuale;
  • Volontà di evitare il contatto sessuale.

PREVENZIONE: Un sano atteggiamento verso la sessualità e i propri genitali aiuta a prevenire l’eiaculazione ritardata. È inoltre di vitale importanza rendersi conto che non è possibile controllare la risposta sessuale, e più si cercherà di avere una certa performance di qualità, tanto più il pensiero renderà difficile ottenerla. Per ridurre al minimo la pressione, un uomo dovrebbe assorbire in sè stesso il piacere del momento, senza preoccuparsi se o quando eiaculare. Il partner deve creare un’atmosfera rilassata, libera da pressioni, senza porre domande. Infine, le paure o ansie, come la paura della gravidanza o malattie sessualmente trasmissibili, devono essere discusse apertamente prima dell’atto.

Fonte: [http://health.nytimes.com/health/]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.