Ipertiroidismo dopo parto e sospensione farmaco

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico su ipertiroidismo dopo il parto
“Buongiorno. Ho 30 anni e ho partorito il 10 marzo di quest’anno. Durante il primo mese di gravidanza avevo il TSH a 4,9 e l’endocrinologo mi ha prescritto l’eutirox 75 da prendere ogni giorno. A causa di forti dolori di testa e tachicardia abbiamo valutato di ridurre il dosaggio a 25 giornaliero e sono stata bene fino a fine gravidanza con esami nella norma. Ho rifatto gli esami a 50 giorni dal parto e ho il TSH a 0 e il t4 a 2,6. L’endocrinologo mi ha consigliato di sospendere il farmaco e di rifare gli esami tra due mesi. Volevo sapere se una sospensione brusca di Eutirox può comportare qualche effetto collaterale? In quanto in questi ultimi due giorni ho avuto forti emicranie e insonnia. Siccome allatto al seno può portare qualche scompenso anche alla bambina? Grazie mille per un riscontro. “

ipertiroidismo dopo parto

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema ipotiroidismo trasformato in iper dopo il parto

 

Risponde la D.ssa Paola De Stefanis specialista in endocrinologia. Svolge prevalentemente attività clinica a Roma dove effettua accertamenti e visite endocrinologiche e dietologiche. Attualmente collabora con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, per l’attività di tirocinio teorico-pratico a studenti e neo-laureati. La dott. De Stefanis è Autrice del libro “La tiroide e le sue patologie” (Giacomo Catalani Editore).
Per contatti diretti ed appuntamenti visitate il sito www.endocrinologiaonline.com

 

Salve,
le posso dire con tranquillità che la sospensione brusca di eutirox dopo un così breve periodo di assunzione, non dovrebbe comportare problemi. Per esserne certa al 100% può fare un dosaggio degli ormoni tiroidei a distanza di un mese dalla sospensione.
Cordiali Saluti
Paola De Stefanis

 

 

 

Per altri quesiti potete visitare la nostra pagina

Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive”.

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock