Vesciche ai piedi, i rimedi naturali

 
Tippi
14 luglio 2011
Commenta

vesciche rimedi naturali Vesciche ai piedi, i rimedi naturali

Quando si indossano delle scarpe troppo dure o nuove, o si corre a lungo, è facile che si formino le vesciche ai piedi. Si tratta di un disturbo di piccola entità, ma merita attenzione, perché se trascurato può diventare un problema serio.

Le vesciche sono una reazione di autodifesa della pelle, che a causa dell’eccessivo sfregamento risponde producendo liquido nella zona soggetta alla frizione, per creare una sorta di cuscinetto morbido e ridurre lo sfregamento. Tuttavia, il liquido crea pressione sulla pelle, provocando dolore.

Prevenzione delle vesciche ai piedi

Prima ancora dei rimedi, è essenziale la prevenzione delle vesciche. Bisogna, infatti, mantenere la pelle del piede morbida ed elastica idratandola con prodotti specifici. La pelle secca, come quella eccessivamente umida, è più soggetta alle conseguenze dell’attrito. E’ importante scegliere creme che siano nutrienti, ma non oleose. Anche le calze e le scarpe dovrebbero essere scelte con attenzione, dando la preferenza a quelle che si adattano perfettamente al piede e realizzate con materiali pensati per minimizzare il rischio.

Rimedi naturali contro le vesciche ai piedi

Quando si tratta di vesciche piuttosto estese, è opportuno fare il drenaggio delle stesse con un ago sterile o disinfettato con alcol, pungendo la pelle e poi premendo delicatamente la zona intorno in modo da far uscire l’acqua. Una volta terminata l’operazione, si benda la zona interessata. Il bendaggio va cambiato spesso e va mantenuto fino a che la zona non si è completamente rimarginata. Prima di applicare il bendaggio, si può mettere a bagno il piede in acqua salata.

Per le vesciche più piccole, è meglio non intervenire e lasciare che la bolla si riassorba da sola, utilizzando un cerotto con microfori per non esporsi al rischio di infezioni. Per alleviare il disturbo, si può ricorrere ad un bel pediluvio con acqua e bicarbonato arricchito con oli essenziali a base di menta, timo o eucalipto, con effetto rinfrescante. Le vesciche piene di sangue o quelle sotto le unghie, invece, vanno trattate da persone esperte, perché i rischi di infezione, così come la difficoltà di intervento nel drenaggio, sono più elevati.

Articoli correlati:

La salute dei piedi: un dettaglio da non trascurare
Piedi, le infradito fanno più male del tacco
Piedi gonfi, rimedi naturali e casalinghi

Lista Commenti