Antibiotici ai bambini, i consigli dei pediatri

 
Paola
2 marzo 2011
Commenta

antibiotici bambini Antibiotici ai bambini, i consigli dei pediatriTorniamo ad occuparci di salute dei bambini e corretto uso dei farmaci per diffondere i cinque, preziosi, consigli divulgati in queste ultime ore dai pediatri e relativi alla somministrazione di antibiotici nell’età dell’infanzia.

A diramarli è stata la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS), aderendo alla campagna promossa dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) proprio riguardo ad un utilizzo sicuro ed appropriato degli antibiotici.

Uso che, secondo il parere degli esperti, dovrebbe certamente essere più consapevole e per il quale, per quanto riguarda i più piccoli, sono direttamente responsabili proprio i genitori. Come ha spiegato Giuseppe Di Mauro, presidente SIPPS:

L’uso indiscriminato di antibiotici conduce allo sviluppo del fenomeno dell’antibioticoresistenza, vale a dire che, ogni qualvolta viene utilizzato un farmaco antibiotico, può accadere che si selezionino dei batteri resistenti al farmaco stesso. Ciò provoca, molto spesso, una probabile ricaduta dell’infezione nel bambino, questa volta più difficile da trattare, perché i batteri sono diventati resistenti all’attacco dell’antibiotico.

Ma vediamo nel dettaglio le poche, semplici, ma basilari regole indicate dai pediatri.

  1. Consiglio numero uno: mai somministrare farmaci ai bambini, che si tratti di antibiotici piuttosto che di altri tipi di medicinali, senza aver prima consultato il pediatra e chiesto il suo parere in merito.
  2. Regola numero due: raffreddore ed influenza non vanno trattati con gli antibiotici.
  3. Tre: non somministrare antibiotici in caso di muco giallo o verde nelle secrezioni nasali perché non si tratta di un sintomo che indica la presenza di un’infezione batterica, al contrario dell’opinione comune.
  4. Quattro: la terapia antibiotica va completata e seguita come indicato dal pediatra, attenendosi alle dosi prescritte ed al periodo di tempo di trattamento consigliato dal medico.
  5. Cinque: liberarsi degli antibiotici aperti alla fine della terapia.

Articoli correlati:

Antibiotici ai bambini, a rischio apparato digerente

Vademecum antibiotici: come, quando e perché!

Antibiotici ai bambini? Sì ma con cautela

[Fonte: ASCA]

Lista Commenti