Farmaci generici o di marca? Cosa scegliere in farmacia?

 
Cinzia Iannaccio
17 agosto 2012
2 commenti

farmaci generici farmaciaFarmaci generici, noti anche come medicinali equivalenti o “di marca”? Ora gran parte della decisione in farmacia spetta ai cittadini. Come sapete è cambiato per legge il modo di prescrivere medicnali da parte del medico curante sull’apposita ricetta rossa. D’ora in poi questi sarà obbligato dal decreto- legge  n. 95/2012 e successive modifiche, ad indicare solo il principio attivo del medicinale e non più il nome commerciale ovvero “nimesulide” anziché “aulin” o paracetamolo, al posto di tachipirina, tanto per fare due esempi comuni. Tutto dipende dalla ormai famosa Spending Review sulla sanità che mira a risparmiare sui costi.

In che senso? Il Servizio Sanitario Nazionale d’ora in poi rimborserà alle farmacie solo i costi del medicinale generico più economico per il principio attivo indicato sulla ricetta con un grande risparmio economico (già avviato tra l’altro grazie a numerose campagne promozionali/informative sugli equivalenti) di soldi pubblici. Ma la salute è garantita? Gli esperti della politica dicono di sì: i medicinali equivalenti sono efficaci come gli altri. Di fatto però è d’obbligo il condizionale: un medicinale equivalente infatti per avere l’autorizzazione dall’Aifa alla commercializzzazione, per legge, basta che abbia una sola percentuale minima di principio attivo, mentre gli additivi, seppur legali e testati, non sempre sono gli stessi (coloranti, ecc).

I medici di famiglia stessi (scippati di un prestigioso rapporto con le case farmaceutiche suggeriscono i maligni), protestano perché così verrebbe messa a repentaglio la salute dei pazienti. Il Governo Monti ha risposto con una serie di clausole che li faciliterebbe: possono prescrivere il nome commerciale indicando “non sostituibile” sulla ricetta, ma motivandone anche la decisione, mentre i farmaci commerciali rimangono una scelta terapeutica precisa laddove si tratti di patologie croniche e con terapie lunghe nel tempo. E allora perché dovremmo scegliere noi in farmacia? Perché volendo a tutti i costi il farmaco “di marca” al quale siamo abituati e della cui efficacia terapeutica siamo certi possiamo optare per tale scelta, pagando al farmacista il costo della differenza tra il medicinale generico (che gli rimborserà lo stato) e quello acquistato. Dunque tutto sembra ok, nel rispetto della libertà terapeutica. Ed è anche corretto per ciò che riguarda il risparmio per le casse pubbliche.

Il risparmio ed i generici sembrano piacere agli italiani, ma è veramente così? E siamo adeguatamente informati su cosa andremo ad acquistare? Rispondete al nostro sondaggio e riflettiamo insieme nei commenti.

Farmaci generici o di marca, cosa sceglierete in farmacia?

View Results

Loading ... Loading ...

Approfondimenti: Ministero della Salute

Foto: Thinkstock

Articoli Correlati
YARPP
Liberalizzazioni: scontro sui generici e sciopero dei medici 9-12 febbraio

Liberalizzazioni: scontro sui generici e sciopero dei medici 9-12 febbraio

Liberalizzazioni, lo scontro ora è sui farmaci generici. L’articolo 11 comma 9 del nuovo decreto legge n. 1 del 2012, “Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e […]

Farmaci generici: è caos per il ticket

Farmaci generici: è caos per il ticket

Farmaci generici: croce e delizia per i consumatori. Ora è caos aperto per il ticket. Per chi non lo sapesse infatti, un’altra puntata del “caro-farmaci”   è andata in onda da […]

Farmaci generici: da oggi più economici

Farmaci generici: da oggi più economici

Farmaci generici: l’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) ha deciso di abbattere i prezzi di questi medicinali: si arriverà anche a riduzioni del 40%. In tutto a partire da oggi 15 […]

Farmaci generici: migliorano i dati di consumo

Farmaci generici: migliorano i dati di consumo

Farmaci generici, solo un italiano su 10 li usa. Nel nostro paese il nome del farmaco sembra mantenere un importanza psicosomatica per coloro che ne fanno uso. Dati in netto […]

Analgesico alla Coop: i farmaci generici nel carrello della spesa a 2 euro

Analgesico alla Coop: i farmaci generici nel carrello della spesa a 2 euro

La legge sulla liberalizzazione del settore dei farmaci, approvata nel 2006 in Italia, inizia a sortire i primi effetti. I farmaci da banco, in controtendenza con l’aumento dei prezzi degli […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Paolo1963

    Salve a tutti. Io compro farmaci generici su farmacie.allmedsnow.biz Mi trovo molto bene, non ho problemi con la consegna e devo dire che i farmaci hanno un ottimo risultato.

    23 gen 2013, 12:49 Rispondi|Quota
    • #2Cinzia Iannaccio

      Per favore, questo è uno spam;=)))

      25 gen 2013, 09:17 Rispondi|Quota