Tosse secca, stizzosa e persistente: farmaci o rimedi naturali?

 
Cinzia Iannaccio
15 novembre 2011
7 commenti

E’ almeno un mese che mi trascino con alti e bassi una fastidiosa tosse secca, stizzosa, ed è per questo che ho deciso di approfondire il tema e condividerlo con voi. La tosse è un sintomo che riguarda un’affezione delle vie respiratorie e che assume caratteristiche diverse a seconda dei casi. Può essere accompagnata da catarro ( ed in questi casi si parla di tosse grassa) o essere asciutta, secca: è comunque e sempre una risposta naturale e fisiologica alla sollecitazione di un agente esterno che l’organismo percepisce come fastidio, come nemico e cerca di espellere. Si può trattare di un virus, batteri, un allergene, una sostanza tossica, asma, o addirittura alcuni farmaci (tra quelli per combattere l’ipertensione) o reflusso gastroesofageo.

Come si cura la tosse?

A volte scompare da sola, con la risposta immunitaria, ad esempio in caso di un virus. In altri casi diventa persistente e può avere complicazioni, sovrinfezioni batteriche di vario tipo, febbre. In questi casi è assolutamente importante una visita dal medico curante (o specialista in broncopneumologia) per individuare una diagnosi precisa e dunque un’eventuale cura. Per ciò che riguarda la tosse grassa va ricordato che i farmaci mucolitici ed espettoranti, vanno assunti solo in caso di necessità stabilita dal medico. Aiutano a fluidificare il catarro, ma un uso eccessivo, o nei bambini che non sanno soffiare bene il naso, può essere deleterio. Ma di farmaci e rimedi naturali per la tosse grassa, abbiamo già parlato. Oggi cerchiamo di capire cosa fare in caso di tosse secca.

Come e perchè viene la tosse secca e stizzosa?

La tosse stizzosa  e secca si manifesta essenzialmente quandi si è in presenza di un problema alla laringe e alla trachea. Qui si crea un’infiammazione delle mucose che vanno a stimolare la tosse. Poiché si tratta un’infiammazione, non si assiste all’espulsione dell’agente fastidioso tipico della tosse grassa (il catarro) attraverso il colpo si tosse. L’infiammazione permane e così anche la tosse secca. Alla lunga può però creare seri problemi: questo tipo di tosse, che tra l’altro, si dimostra anche spesso essere persistente, rende difficile dormire, affatica tutto l’apparato respiratorio e addirittura, può creare anche delle complicanze, delle lesioni a livello polmonare e bronchiale. E’ dunque importante trattare questa sintomatologia.

Quali farmaci per la tosse secca e stizzosa?

La tosse secca si cura abitualmente con dei farmaci sedativi della tosse, in grado di agire a livello neurologico, proprio sul centro nervoso stimolato. Solitamente li troviamo in commercio sotto forma di sciroppi, gocce o compresse, ma appartengono a diverse categorie farmaceutiche. Alcuni ad esempio come quelli a base di codeina, necessitano della prescrizione del medico curante, essendo corrispondenti a farmaci stupefacenti. Tra i medicinali da banco troviamo invece tante altre diverse formulazioni, come il Lisomucil sedativo tosse (sciroppo), Neoborocillina tosse sciroppo, Bronchenolo compresse, (tutti a base di destrometorfano, anche abbinato ad altri principi attivi), ecc. Attenzione a due cose in particolare: le persone affette da diabete devono evitare gli sciroppi e preferire altre formulazioni, a causa dell’alto tasso di zuccheri che questi contengono e i farmaci sedativi della tosse non vanno confusi con i mucolitici e fluidificanti, hanno l’effetto contrario. Bloccare la tosse a chi deve espellere catarro può essere molto problematico e pericoloso.

Quali rimedi naturali per la tosse secca?

Tra i rimedi naturali per la tosse secca di sicuro il primo posto è occupato dal latte col miele, classico rimedio della nonna! Il tutto grazie alle proprietà del miele che sembra avere effetti migliori del destrometorfano. Nel caso il prodotto dell’apicoltura in questione non sia gradito, è possibile utilizzare dei datteri. Come? Mi dicono che occorre farli bollire nel latte (6 x 1 litro) per circa 30 minuti: e la tosse secca va via. Buoni ed antinfiammatori anche gli infusi di malva, oppure alcuni preparati che si acquistano in farmacia, come gli spray alla propoli, utili in particolare se alla tosse secca si abbina mal di gola.

 

Articoli Correlati
YARPP
Tosse bambini, i rimedi naturali e omeopatici

Tosse bambini, i rimedi naturali e omeopatici

Sebbene l’autunno stenti a fare la sua comparsa, l’influenza non ha mancato il suo classico appuntamento. Gli sbalzi di temperatura, infatti, iniziano a mietere le prime “vittime”, in primis i […]

Tosse grassa, i rimedi naturali

Tosse grassa, i rimedi naturali

La tosse grassa, al pari di quella secca, può essere un vero tormento a causa del catarro, che il nostro organismo, per difendersi, tenta di eliminare attraverso il colpo di […]

Tosse secca, i rimedi naturali

Tosse secca, i rimedi naturali

Con gli sbalzi di temperatura e l’esposizione costante a smog, fumo e polveri, la tosse è sempre in agguato, soprattutto quella secca e stizzosa, che, stimolando i recettori nervosi delle […]

Tosse grassa nei bambini e negli adulti, quali farmaci o rimedi?

Tosse grassa nei bambini e negli adulti, quali farmaci o rimedi?

La tosse è il mezzo attraverso il quale il nostro organismo tenta di eliminare dalla gola e dalle vie respiratorie le sostanze che lo irritano. Queste stimolano con la loro […]

Pelle secca: cause, rimedi naturali, cosmetici e consigli quotidiani

Pelle secca: cause, rimedi naturali, cosmetici e consigli quotidiani

La pelle secca, fonte principale di rughe, è piuttosto fastidiosa, sul viso tira e spesso sul corpo provoca una sensazione di prurito. Le cause di questo disturbo sono diverse, ma […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1giuseppe

    da più di 10 giorni la tosse non mi lascia cosa fare? stizzosa addirittura con prurito mi affogo spesso e veramente un tormento a dimenticavo non sono più un ragazzino ciao grazie.ù

    6 gen 2013, 00:11 Rispondi|Quota
    • #2Cinzia Iannaccio

      Non siamo medici ed i nostri post sono puramente informativi, che non prescindono da una visita medica. Se dai rimedi naturali segnati nel post non trai giovamento, potresti avere bisogno di qualche farmaco che solo il medico ti può segnare, in base alla diagnosi, ovvero alla scoperta della causa che ti provoca questa tosse.

      13 gen 2013, 15:29 Rispondi|Quota
  • #3luigi

    da circa un mese ho una tosse stizzosa, insistente e quasi forzata. si calma un po’ e poi ritorna , ho fastidi alla gola come se avessi del muco ma non esce nulla. il medico mi ha dato una prima cura con l’antibiotico acido clavulanico ed amoxillina affermando fosse una faringite, dopo 15 giorni mi ha consigliato di riprendere l’augumenti ma credo siano gli stessi principi attivi. non e’ passata cosa devo fare? mi preoccupo! soffro di reflusso gastroesofageo, ma con la protezione non dovrebbe calmarsi? sono 2 giorni che prendo il pariet 20. grazie attendo con ansia una sua risposta.

    8 lug 2013, 23:06 Rispondi|Quota
    • #4Cinzia Iannaccio

      Non siamo medici, ci spiace, non possiamo risponderle. Insista col suo medico affinché studi meglio il suo caso….;=))

      10 lug 2013, 21:35 Rispondi|Quota
    • #5luigi

      scusi avro’ sbagliato pagina….dunque lei di cosa si occupa? non potrebbe cortesemente consigliarmi uno specialista iscritto a queste pagine o girarla ad una pagina in cui ” IL MEDICO RISPONDE”?????grazie

      10 lug 2013, 21:53 Rispondi|Quota
    • #6Cinzia Iannaccio

      @luigi: Abbiamo una pagina specifica in cui inserire quesiti dove i medici rispondono. Ci sono solo alcuni specialisti, non tutti, verifichi che c’è quello che a lei serve e scriva lì. Eventualmente. Inutile scrivere se non c’è la specializzazione che la interessa. Soprattutto nessun medico che si rispetti potrà via internet consigliarle una terapia senza averla visitata o almeno visto le sue analisi. I nostri medici rispondono in via generale. Sicuramente il suo medico di base saprà darle una risposta, o si faccia prescrivere una visita specialistica per andare sul sicuro. Noi ci occupiamo di fare informazione e non di fare diagnosie curare;=)) Saluti

      28 lug 2013, 21:09 Rispondi|Quota
    • #7Cinzia Iannaccio

      28 lug 2013, 21:24 Rispondi|Quota