Dermatite da stasi

 
Marco Mancini
16 settembre 2010
Commenta

Dermatite da stasi

La dermatite da stasi è una malattia della pelle dovuta all’accumulo di liquidi (gonfiore) sotto la pelle.

CAUSE: Il fluido extra che si accumula nel corpo rende difficile per il sangue nutrire le cellule ed eliminare i prodotti di scarto. Il tessuto diventa fragile e mal nutrito, con conseguente dermatite da stasi. La malattia è comune alle caviglie perché c’è meno tessuto di supporto in questo settore. La cattiva circolazione nelle vene (insufficienza venosa) può causare dermatiti da stasi e ulcere nella pelle. Vene varicose, insufficienza cardiaca congestizia e altre condizioni possono causare braccia e gambe che si gonfiano, soprattutto nei piedi e caviglie.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Scurimento della pelle alle caviglie o alle gambe;
  • Prurito;
  • Dolori alle gambe;
  • Piaghe o ulcere aperte;
  • Pelle che sembra sottile;
  • Irritazione della pelle delle gambe;
  • Lesione della cute;
  • Macchie rosse della pelle;
  • Gonfiore alle gambe, caviglie o in altre aree;
  • Ispessimento della pelle alle caviglie o alle gambe

DIAGNOSI: La diagnosi è principalmente basata sull’aspetto della pelle. Il medico può prescrivere esami per esaminare il flusso di sangue nelle gambe.

TERAPIA: La condizione che causa il problema e gonfiore deve essere controllata. I trattamenti possono comprendere:

  • Intervento chirurgico per correggere le vene varicose;
  • I farmaci per controllare l’insufficienza cardiaca;
  • Diuretici per rimuovere il liquido in eccesso.

La circolazione nella zona potrebbe migliorare e diminuire il gonfiore. Alzare le gambe sopra il livello del cuore può aiutare a ridurre il gonfiore. A poco a poco una crescente attività moderata, come camminare, può migliorare la circolazione. Calze elastiche possono essere raccomandate per migliorare il flusso del sangue dalle gambe, che consentirà di ridurre il gonfiore. I trattamenti per la pelle possono includere medicazioni umide e antibiotici topici per controllare l’infezione nelle ulcere aperte. Mantenere l’area della pelle pulita.

PROGNOSI: La dermatite da stasi è spesso una condizione a lungo termine (cronica). È possibile minimizzare i sintomi controllando la condizione ed il gonfiore. Possibili complicazioni possono essere:

  • Infezioni batteriche della pelle;
  • Ulcere croniche alle gambe;
  • Infezione delle ossa;
  • Cicatrici permanenti.

Contattare un medico se sviluppate gonfiore delle gambe o sintomi di dermatite da stasi. Attenzione ai segni dell’infezione come pus, dolore e rossore.

PREVENZIONE: Per evitare questa condizione, controllare le cause dell’edema periferico.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lista Commenti