Frattura cranica

 
Marco Mancini
3 settembre 2010
Commenta

Frattura cranica

La frattura del cranio è una rottura delle ossa del cranio. Questa si può verificare con delle ferite alla testa. Anche se il cranio è duro, elastico, e fornisce un’eccellente protezione per il cervello, un impatto grave può provocare la sua frattura, che può comportare lesioni al cervello.

Il cervello può essere colpito direttamente da un danno del tessuto del sistema nervoso e sanguinare, ma può anche essere influenzato indirettamente dai coaguli di sangue che si formano sotto il cranio e quindi comprimere il tessuto sottostante il cervello (ematoma subdurale o epidurale).

  • Una frattura semplice è una rottura dell’osso senza danni alla pelle.
  • Una frattura del cranio lineare è una rottura in un osso del cranio simile a una linea sottile, senza schegge, depressione, o la distorsione della osso.
  • Una frattura del cranio depresso è una rottura di un osso del cranio (o “porzione di cranio schiacciato”) con la depressione dell’osso verso il cervello.
  • Una frattura composta comporta una rottura o la perdita di pelle e schegge di osso

CAUSE: Le più comuni sono:

  • Trauma cranico;
  • Cadute;
  • Incidenti automobilistici;
  • Aggressioni fisiche e sport.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Sanguinamento dalla ferita, orecchie, naso o intorno agli occhi;
  • Ecchimosi dietro le orecchie o sotto gli occhi;
  • Pupille con grandezze disuguali, non reattive alla luce;
  • Confusione;
  • Convulsioni;
  • Difficoltà con l’equilibrio;
  • Perdita di sangue da naso o orecchie;
  • Sonnolenza;
  • Mal di testa;
  • Perdita di coscienza;
  • Nausea;
  • Irrequietezza, irritabilità;
  • Eloquio inceppato;
  • Torcicollo;
  • Gonfiore;
  • Disturbi visivi;
  • Vomito.

L’unico sintomo visivo può essere un bernoccolo sulla testa. Un urto o contusione può richiedere fino a 24 ore per svilupparsi.

TERAPIA: Nel caso vi trovaste in presenza di una persona con una frattura cranica, il primo soccorso da prestare prevede:

1. Controllare le vie aeree, la respirazione e la circolazione. Se necessario, iniziare la respirazione artificiale e massaggio cardiaco (senza improvvisare se non ne siete capaci).

2. Evitare di spostare la vittima (se non è strettamente necessario) fino a quando il medico non arriva. Chiamare un’ambulanza.

3. Se la vittima deve essere spostata, fare attenzione a stabilizzare la testa e il collo. Mettete le mani su entrambi i lati della testa e sotto le spalle. Non lasciare che la testa si pieghi in avanti o indietro, o faccia delle torsioni.

4. Controllare attentamente il luogo della ferita, ma sondare con un oggetto estraneo. Può essere difficile sapere se il cranio è fratturato o depresso (ammaccato) presso il sito lesionato.

5. Se c’è emorragia, applicare pressione costante con un panno pulito per controllare la perdita di sangue su una vasta area.

6. Se c’è una ferita, non rimuovere il tessuto originale. Invece, applicare panni supplementari sulla parte superiore, e continuare ad esercitare pressione.

7. Se la vittima vomita, stabilizzare la testa e il collo (come indicato nel numero 3), e girare con cura la vittima di lato per evitare il soffocamento da vomito.

8. Se la vittima è cosciente e non ha nessuno dei sintomi elencati in precedenza, trasportarla al più vicino pronto soccorso medico (anche se il paziente non pensa di avere bisogno di assistenza medica).

Cosa NON fare:

  • Non muovere la vittima se non assolutamente necessario (le lesioni alla testa possono essere associate a lesioni spinali);
  • Non rimuovere oggetti sporgenti;
  • Non permettere alla vittima di continuare ad impegnarsi in attività fisiche;
  • Non dimenticare di tenerla d’occhio fino a quando il medico non arriva;
  • Non dare alla vittima dei farmaci prima di consultare un medico;
  • Non lasciare sola la vittima, anche se non ci sono lesioni evidenti e dice di star bene.

Contattare un medico se:

  • Ci sono problemi con la respirazione o la circolazione;
  • La pressione diretta non ferma le emorragie dal naso, dalle orecchie o dalla ferita;
  • Ci sono perdite di sangue;
  • Vi è gonfiore del viso, sanguinamento o lividi;
  • C’è un oggetto che sporge dal cranio;
  • La vittima è incosciente, sta avendo convulsioni, ha lesioni multiple, sembra essere in pericolo o non è lucida.

PREVENZIONE: Per evitare di incorrere in fratture craniche:

  • Utilizzare le cinture di sicurezza ogni volta che siete in un veicolo a motore;
  • Utilizzare ogni volta il casco quando praticate ciclismo, pattinaggio, sci, arrampicata, sport di contatto che li prevedono;
  • Utilizzare i prodotti progettati specificamente per il tipo di sport o ricreazione, in cui si partecipa;
  • Prevedere adeguati controlli per i bambini di qualsiasi età;
  • Non permettere ai bambini di andare in bicicletta o pattinare di notte;
  • Fornire e indossare indumenti ad alta visibilità;
  • Insegnate ai bambini a rispettare le regole del traffico e i segnali stradali;
  • Educare le persone sui rischi sul lavoro, attività ricreative o attività sportive e come evitare gli infortuni;
  • Denunciare eventuali abusi.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Articoli Correlati
YARPP
Osteoporosi e frattura al femore: attenzione ai farmaci per la densità ossea

Osteoporosi e frattura al femore: attenzione ai farmaci per la densità ossea

L’osteoporosi è una malattia delle ossa davvero particolare che ne attacca la struttura e influisce in maniera sostanziale nel recupero della densità ossea. Cosa ne pensereste se vi dicessimo che […]

Frattura del calcagno: cause, sintomi e cura

Frattura del calcagno: cause, sintomi e cura

In maniera divertente la chiamano “la frattura dell’amante” perché per secoli, quando gli uomini fuggivano dalle stanze delle donne con le quali si erano intrattenute all’insaputa del marito o della […]

Tumore della fossa cranica posteriore

Tumore della fossa cranica posteriore

Tumore della fossa cranica posteriore Il tumore della fossa posteriore è un tipo di tumore cerebrale situato all’interno o nei pressi della base del cranio. CAUSE: La fossa cranica posteriore […]

Frattura del polso: riconosciamola subito

Frattura del polso: riconosciamola subito

Meglio una buona frattura di gamba o di braccio che una brutta frattura di scafoide. Per chi conosce le dimensioni dello scafoide l’affermazione può far sorridere: si tratta infatti di […]

Heavy metal provoca traumi a cranio e testa

Heavy metal provoca traumi a cranio e testa

I fan della musica heavy metal si scandalizzeranno non poco nel sapere che i loro ritmi preferiti sono stati messi sotto accusa da un recente studio effettuato da due ricercatori […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

Trackbacks & Pingback
  1. Trauma facciale | MedicinaLive