Parafimosi

 
Marco Mancini
21 novembre 2010
1 commento

parafimosi Parafimosi

Parafimosi

La parafimosi è l’incapacità di un maschio non circonciso di ritrarre il prepuzio sopra la testa del pene.

CAUSE: La parafimosi e la fimosi sono condizioni correlate causate da gonfiore e irritazione (infiammazione) e dal restringimento del prepuzio. Le cause dell’infiammazione sono:

  • Infezione, che può essere dovuta a scarsa igiene personale;
  • Trauma diretto alla zona che si traduce in gonfiore.

Gli uomini non circoncisi e coloro che non sono stati correttamente o completamente circoncisi sono a rischio. La parafimosi si verifica più frequentemente nei bambini e negli anziani.

SINTOMI: Il prepuzio è tirato indietro (chiuso) dietro la punta arrotondata del pene (glande) e vi rimane. Il prepuzio ritratto e il glande si gonfiano. Questo rende difficile riportare il prepuzio nella posizione estesa. I sintomi includono:

  • Incapacità di ritirare il prepuzio sopra la testa del pene;
  • Gonfiore doloroso alla fine del pene;
  • Dolore nel pene.

DIAGNOSI: Un esame fisico conferma la diagnosi. Il medico di solito nota il gonfiore.

TERAPIA: Premere sulla testa del pene, mentre si spinge in avanti il prepuzio, può ridurre il gonfiore che causa la parafimosi. Se questo fallisce, una immediata circoncisione chirurgica sarà necessaria.

PROGNOSI: Il risultato può essere eccellente se la condizione è diagnosticata e curata rapidamente. Possibili complicazioni possono capitare se la parafimosi non viene curata, e possono essere

  • Interruzione del flusso di sangue fino alla punta del pene;
  • Danni alla punta del pene;
  • Gangrena;
  • Perdita della punta del pene.

Contattare immediatamente un medico se i sintomi sopra descritti si verificano.

PREVENZIONE: La circoncisione, quando fatta correttamente, impedisce questa condizione.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lista Commenti
  • Pingback: informatrieste! scienza » Blog Archive » Parafimosi

  • Pingback: Parafimosi

  • Klesk

    Sono pienamente d’accordo con Balanite, io questa infezione l’ho avuta una sola volta intorno ai 10 anni! Infatti nessuno mi aveva mai insegnato a scappucciare il glande e non sapevo che il prepuzio potesse ritrarsi. Sentivo dolore al pene e la pelle era arrossata, dalla punta usciva un liquido biancastro. Poi per fortuna dopo poco è passata. Dopo questa esperienza penso che non sarebbe male pensare ad una bella circoncisione per tagliare quel prepuzio che in un modo o in un altro resta sempre viscido!

  • Pingback: Eiaculazione precoce con ipersensibilità glande: cause e cosa fare | MedicinaLive

  • Pingback: Parafimosi e rapporti sessuali, possibili? | MedicinaLive