leonardo.it

AIDS / HIV, sintomi, contagio e test (foto)

 
Cinzia Iannaccio
1 dicembre 2012
1 commento

sintomi aids hiv foto

Siamo soliti parlare dei sintomi dell’AIDS, ma non sempre nel modo corretto, perché troppo spesso ancora si confonde la malattia conclamata dell’AIDS (o sindrome da immunodeficienza acquisita) con l’infezione da HIV, che ne è la causa diretta. Possiamo (forse banalizzando) affermare che i sintomi dell’AIDS variano a seconda della fase dell’infezione che inizialmente riguarda il virus HIV.

I primi sintomi dell’AIDS /HIV

I primi sintomi della malattia sono quelli che riguardano l’infezione da HIV e si sviluppano all’incirca entro un mese o due dal contagio (che, ricordiamo avviene tramite contatto con i seguenti fluidi corporei: sangue, sperma, secrezioni vaginali). Si tratta di sintomi simili ad una comune influenza, molto lievi e spesso per tale motivo passano inosservati, anche se possono trascinarsi per alcune settimane (al contempo, vengono anche confusi con la mononucleosi, per peculiarità) e sono:

 

Questa fase è anche definita come malattia primaria o infezione acuta da HIV, perché nonostante i lievi sintomi, la carica virale nel sangue in quest’epoca è molto alta. Passato tale periodo il virus continua il suo iter di distruzione del sistema immunitario in un percorso detto di “infezione latente clinica”: ovvero in modo asintomatico, se non in alcuni pazienti, mantenendo i linfonodi ingrossati, herpes labiale ricorrente, tosse e mancanza di respiro, senso di affaticamento e perdita di peso non motivata, anche con febbre ricorrente. Si possono avere momentanee perdite di memoria e stati confusionali. Tale fase dura tra gli 8 ed i 10 anni.

I sintomi dell’AIDS conclamato

Se in questo decennio non si ricevono cure per l’infezione da HIV (esistono dei farmaci antivirali in grado di contenere l’evoluzione del virus), la malattia progredisce verso la sindrome da immunodeficienza acquisita cioè il vero e proprio AIDS: il sistema immunitario a questo punto è talmente compromesso che ogni minima infezione diventa un rischio per la vita, anche se provocate da agenti patogeni che passerebbero inosservati in una persona sana. Chiaramente i sintomi saranno riconducibili alle infezioni in questione e possono essere di base:

  • Eccessiva  sudorazione notturna
  • Brividi o febbre superiore ai 38° C che perdura per diverse settimane
  • Tosse e mancanza di respiro
  • Diarrea cronica
  • Macchie bianche o lesioni insolite sulla lingua o in bocca che non vanno via
  • Macchie rosse o viola nella bocca e/o sulla pelle
  • Mal di testa
  • Persistente stanchezza non motivata
  • Visione offuscata e distorta
  • Perdita di peso
  • Eruzioni cutanee

Purtroppo sono troppe ancora le persone che arrivano all’AIDS senza aver ricevuto una diagnosi di HIV: in Italia, secondo i dati diffusi dall’Istituto Superiore di Sanità in occasione della Giornata Mondiale dell’AIDS 2012, ad esempio, il 62,9% dei malati di AIDS è arrivato a tale condizione ( o fase terminale dell’infezione da HIV) senza sapere di essere sieropositivi.

Il contagio dell’HIV / AIDS

Ricordiamo che il principale fattore di rischio per la trasmissione del virus riguarda ancora i rapporti sessuali non protetti. Andrebbe sempre usato il profilattico nei rapporti occasionali, ma comunque chiunque persevera in queste abitudini dovrebbe sottoporsi al test per l’HIV almeno una volta l’anno. Avviare al più presto una terapia farmacologica significa avere salva la vita: oggi il numero dei morti per AIDS è nettamente più basso che nel passato, ma l’obiettivo è arrivare a “Zero”, come cita lo slogan della Giornata Mondiale contro L’AIDS.

Il Test HIV

Il test HIV si esegue attraverso un semplice prelievo di sangue. Ci vuole circa una settimana  per avere il risultato.Come previsto dalla legge si può eseguire in modo gratuito, anonimo e senza prescrizione medica nei reparti di malattie infettive (o in generale dove si fanno i prelievi) degli ospedali pubblici e nei centri specializzati per le malattie a trasmissione sessuale. Il test HIV si può fare anche in una privatamente ed il suo costo è di circa 15 euro. Allo studio ed in commercio in altre parti del mondo anche test Hiv da fare in casa e/o che analizzano la saliva.

Foto: Thinkstock

Articoli Correlati
YARPP
Aids, cresce il contagio in Italia

Aids, cresce il contagio in Italia

In Italia i numeri dell’Aids crescono. Sebbene possa sembrare strano, negli ultimi anni l’attenzione nei confronti del problema è calata. Esempio pratico di questo problema è il fatto che almeno […]

Video Raul Bova vs Aids: preservativo e test HIV

Video Raul Bova vs Aids: preservativo e test HIV

E’ online il video istituzionale della campagna per la lotta all’AIDS 2012-2013 voluto dal Ministero della Salute che ha come protagonista e regista l’attore Raul Bova. In linea con l’obiettivo […]

Morbillo: sintomi, contagio, durata, vaccino e foto

Morbillo: sintomi, contagio, durata, vaccino e foto

Il morbillo è una malattia infettiva delle vie respiratorie, causata da un virus che provoca un’eruzione cutanea su tutto il corpo. I primi sintomi sono del tutto simili a quelli […]

Aids, test: quando è davvero negativo?

Aids, test: quando è davvero negativo?

Quando ci si sottopone ad un test come quello per l’HCV o l’HIV, sia che lo si faccia volontariamente che, come accade talvolta per gli operatori sanitari, in caso di […]

Giornata Mondiale Aids 2010: contro il contagio la prevenzione

Giornata Mondiale Aids 2010: contro il contagio la prevenzione

Si celebra oggi come ogni anno la Giornata Mondiale contro l’AIDS. Per la prima volta da quando questa patologia è stata identificata, si può contare una diminuzione dei contagi da […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Marian Duss

    HI My Name è MARIAN DUSS, vorrei condividere la mia testimonianze con l’opinione pubblica circa che cosa questo uomo chiamato Dr OGBOLE di (drogboletempleofcure@gmail.com] ha fatto solo per me, quest’uomo ha appena fatto quello che ho pensato che nessuno farà mai per me, ero HIV positivo quando un mio amico di famiglia introdurre quest’uomo per me, non ho mai creduto che il grande DR OGBOLE potrebbe fare questo, quando ho contattato lui su questo stesso tema sul terreno, alcuni incantesimo per me e mi ha dato qualche pacco di bere, ora sono così felice di dire che il virus ho avuto nel mio corpo mi hanno lasciato. Tutto grazie al DR OGBOLE. Se siete fuori là passando attraverso questo stesso tipo di problemi è possibile contattarlo oggi sulla sua mail (drogboletempleofcure@gmail.com)
    e lui ti aiuterà anche così con la sua grande mago, essere grazie alla dott. ssa Federica…

    9 set 2013, 20:21 Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. HIV e donne: 3 video, una riflessione | MedicinaLive