Gluteoplastica, la chirurgia per risollevare il sedere

 
Tippi
9 aprile 2012
Commenta

gluteoscopia Gluteoplastica, la chirurgia per risollevare il sedere

La gluteoplastica è un intervento di chirurgia plastica, che consente di rimodellare i glutei. Viene eseguito per dare forma, ad esempio, a glutei diventati cadenti a causa dell’età o di un dimagrimento importante, ma anche per dare volume ad un sedere troppo piccolo o piatto, attraverso l’impianto del proprio grasso e/o di protesi.

Gluteoplastica cos’è

Se ad esempio, la paziente presenta accumuli di grasso sufficienti su cosce, addome e fianchi, si può intervenire con la tecnica del lipofilling, che permette, appunto di utilizzare il proprio tessuto adiposo per aumentare e rimodellare i glutei. Il grasso, infatti, viene prelevato dove è in maggior quantità e re-iniettato nelle aree del gluteo da riempire. Si tratta di una metodica abbastanza sicura ed efficace, ultimamente molto rivalutata, soprattutto dai chirurghi estetici francesi, per l’aumento del seno.

Quando, tuttavia, la paziente è molto magra e non ha una buona disponibilità adiposa, si utilizzano le protesi, costituite da silicone di ultima generazione, e concepite proprio per essere impiantate nella regione dei glutei, e quindi più resistenti rispetto alle protesi al seno. L’incisione, perché la cicatrice non sia visibile, viene praticata nel solco intergluteo.

La gluteoplastica è un intervento complesso e può durare da 1 a 3 ore. Viene praticato in anestesia loco-regionale con sedazione o in anestesia generale. Al termine dell’operazione viene fatta una medicazione compressiva, che viene rimossa dopo 1 settimana. Il decorso operatorio è piuttosto lungo, i primi tempi possono presentarsi anche ecchimosi e gonfiori, ed è necessario osservare alcune regole.

Gluteoplastica cosa fare dopo l’intervento

Dopo la medicazione compressiva, infatti, bisogna indossare una guaina elastica per 3 settimane, durante le quali si può dormire solo in posizione supina. Per poter riprendere a fare tutte le normali attività quotidiane occorre circa 1 mese. Il risultato, in genere, è molto soddisfacente e duraturo, tuttavia non è permanente. Come qualunque altra parte del corpo, infatti, i glutei, seppur rimodellati, sono soggetti agli effetti della gravità e ai normali processi di invecchiamento.

Photo Credits|ThinkStock

Lista Commenti