leonardo.it

Intervento al varicocele, un’operazione sempre più diffusa

 
Lisa
21 settembre 2008
103 commenti

Etimologicamente il termine varicocele, deriva dal latino “varix”, varicosa, e dal greco “kele”, tumefazione.

Si  tratta della dilatazione di un gruppo di vene addossate ai testicoli, con formazione di rigonfiamenti a forma di cordoni e grovigli (varici). Frequenti sono i casi in età puberale a carico del testicolo sinistro, le cui vene hanno una conformazione diversa dal destro, infatti la vena spermatica di destra sbocca direttamente nella vena cava con un tragitto più corto, mentre nella parte sinistra confluisce nella vena renale con un percorso più difficoltoso.

Il varicocele è un’importante causa di infertilità maschile, per questo è consigliata una visita urologica puberale come diagnosi precoce. Spesso infatti i pazienti non manifestano alcun sintomo, ci si accorge della patologia perché non si riesce a procreare. Il dolore quando compare è dovuto all’eccessiva pressione sanguigna all’interno delle vene dilatate, e tende ad aumentare stando in piedi per molte ore e sollevando pesi.

Come ci si accorge di essere affetti da varicocele?

Di solito ci si accerta della presenza di masse sospette. Successivamente si passa ad una visita specialistica, che comprende:  un ecocolordoppler, un esame non invasivo che utilizza gli ultrasuoni, e uno spermiogramma, esame che permette di valutare la fertilità controllando la motilità, la quantità e la morfologia degli spermatozoi.

Una volta diagnosticata una patologia varicocelica, è importante cambiare il proprio stile di vita, fare più attività fisica in modo che le arterie acquistino tonicità, evitare di stare troppo a lungo in piedi e fermi.      Ma se la situazione diventa seria è necessario intervenire chirurgicamente.

Le tecniche chirurgiche più utilizzate sono:

  1. La LEGATURA RETROPERITONEALE
  2. L’INTERVENTO DI PALOMO
  3. La SCLEROTIZZAZIONE

Ma senza dubbio la tecnica che offre maggiori e migliori risultati è la legatura microchirurgica subinguinale delle vene spermatiche.  Intervento che si esegue con un’anestesia spinale o locale e dura all’incirca 45 minuti. Meno invasiva è la tecnica radiologica, che si effettua ambulatorialmente con la cauterizzazione delle vene spermatiche. Questa tecnica è preferibile per le recidive.

La terapia chirurgica porta ad un successo di miglioramento della fertilità il 50% dei pazienti sottoposti ad intervento.

Questa patologia colpisce con maggiore incidenza la popolazione maschile, ma la  popolazione femminile non ne è esclusa, esiste infatti il varicocele femminile, cioè una insufficienza venosa pelvica, che si attua con una dilatazione delle vene ovariche che portano a dolore pelvico, maggiore durante i giorni del ciclo mestruale.

Esiste una predisposizione genetica allo sviluppo del varicocele, infatti si osservano casi nella stessa famiglia di casi di patologie venose anche in altri ambiti, come varici emorroidarie e vene varicose.

Attività sportiva, movimento e alimentazione sana sono abitudini che preservano da questa patologia. come del resto la diagnosi precoce in età puberale può portare repentinamente e con maggior successo ad una cura totale e più efficace.

Articoli Correlati
YARPP
Bulimia, sempre più diffusa tra gli adolescenti maschi

Bulimia, sempre più diffusa tra gli adolescenti maschi

La bulimia, un disturbo del comportamento alimentare, è sempre più diffusa tra gli adolescenti e i particolar modo tra i maschi. Tra i soggetti più a rischio, quelli che passano […]

Visnoressia: l’anoressia maschile è sempre più diffusa

Visnoressia: l’anoressia maschile è sempre più diffusa

L’anoressia e la bulimia vengono spesso additate come malattie prettamente femminili. Ma, seppur in minima parte, riguardano anche gli uomini. Secondo gli esperti infatti su 10 casi di anoressia, almeno […]

Vasectomia. Tutto quello che avreste sempre voluto sapere e non avete mai osato chiedere

Vasectomia. Tutto quello che avreste sempre voluto sapere e non avete mai osato chiedere

La vasectomia è un intervento contraccettivo definitivo e irreversibile cui possono sottoporsi gli uomini che, con assoluta certezza, non desiderano avere figli. Consiste nell’interrompere il collegamento fra i testicoli e […]

Varicocele. Patologia maschile ma non solo

Varicocele. Patologia maschile ma non solo

Il varicocele è una patologia piuttosto diffusa che riguarda prevalentemente gli uomini tra i 15 e i 25 anni. Si tratta di una dilatazione delle vene intorno ai testicoli che, […]

Chirurgia inutile: è sempre necessario l’intervento? Consigli per una corretta informazione pre-bisturi.

Chirurgia inutile: è sempre necessario l’intervento? Consigli per una corretta informazione pre-bisturi.

Prima di sottoporvi ad un intervento chirurgico consultate più di un medico. Perchè? Potrebbe non essere necessario! L’allarme viene da Richard Smith. direttore del British Medical journal, una delle 4 […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1francesco

    Salve a tutti io mi sono operato per varicocele 3 giorni fa,il varicocele era di 3 grado ed ho molta paura che non farò piu figli in futuro,perche ho sentito dire che chi si è operato di varicocele non ha avuto piu figli.
    Vi prego fatemi sapere qualcosa se ne sapete di piu.
    Cordiali saluti francesco.

    30 apr 2009, 11:40 Rispondi|Quota
  • #2antonio

    salve mi chiamo ANTONIO ho 50 anni e ho un varicocele da circa 30 anni. Francamente avrei deciso di operarmi e vorre sapere cortesemente:
    1° è possibile fare un anestesia locale?
    2° è un intervento fastidioso?
    3° dove è possibile eseguirlo con metodi evoluti e minori disagi per il pasiente
    Grazie.

    8 ago 2009, 15:20 Rispondi|Quota
  • #3sergio

    @ francesco:
    Ciao Francesco, io sono stato operato di teratocarcinoma del testicolo sinistro,con asportazione dello stesso,ho fatto tanta chemio e oggi ho due figli bellissimi di 17 e 12 anni !!!!

    10 nov 2009, 06:32 Rispondi|Quota
  • #4dr prudenzano

    attenzione a non scrivere “fesserie”
    “Ma senza dubbio la tecnica che offre maggiori e migliori risultati è la legatura microchirurgica subinguinale delle vene spermatiche. Intervento che si esegue con un’anestesia spinale o locale e dura all’incirca 45 minuti. Meno invasiva è la tecnica radiologica, che si effettua ambulatorialmente con la cauterizzazione delle vene spermatiche. Questa tecnica è preferibile per le recidive”
    La tecnica di “eccellenza” da utilizzare assolutamente anche nel varicocele primitivo è la “sclerotizzazione” retrograda
    Si prega di correggere!!

    14 nov 2009, 09:59 Rispondi|Quota
  • #5mimmo

    @ francesco:
    ciao francesco sono mimmo devo affrontare un intervento al varicocele ugale al tuo e volevo sapere se hai avuto risultati(figli)x favore risp al piu presto

    7 giu 2010, 22:52 Rispondi|Quota
  • #6mimmo

    dopo un intervento al varicocele di terzo grado qualcuno ha avuto figli ?

    7 giu 2010, 22:56 Rispondi|Quota
  • #7rebecca

    ciao mio marito deve affrontare intervento al varicocelectomia sn voglio sapere se e doloroso e se cè possibilità di avere figli e se cè un centro specializzato

    16 giu 2010, 23:17 Rispondi|Quota
  • #8mery86

    ciao mio marito soffredi varicocele al lato sinistro di 2 grado ha 31 anni ci siamo sposati ad ottobbre 2009 e stiamo provando da allora ad avere figi e un pò ne la stiamo facendo diventare una malattia cmq qlke mese abbiamo scoperto qsta cosa dopo aver fatto lo spermiogramma dv soffre di oligospermia cioè poki spermi siamo andati da vari andrologi che di operazione non ne parlano propio ma ci hanno dato cure di ormoni volevo sapere se ci sn speranze di avere figli e csa ci consigliate perchè stiamo pensando all intervento e volevo sapere se per uscire incinta influisce anke il peso perchè sn un pò in sovrappeso

    21 ago 2010, 16:48 Rispondi|Quota
  • #9francesco

    @ francesco:
    Ciao,io misono operato pure di varicocele 8 anni fà,e tidico stai tranquillo che io ho fatto mio figlio mentre lavevo.basta fare un esame spermatico.e cmq io lo tolto e mi è ritornato.ritorna sempre.INfantino francesco@ francesco:

    24 set 2010, 21:06 Rispondi|Quota
  • #10alessandro

    salve a tutti sono alessandro e vorrei raccontarvi la mia di storia nella speranza che possa essere utile a qualcuno..
    ho 23 anni,da circa 4 anni avvertivo un dolore e una pesantezza nella parte del testicolo sx,ma si trattava di dolori saltuari e per questo non ho ritenuto di farmi controllare.negli ultimi 2 anni avendo intrapreso un attivita sportiva (body building) e avendo intrapreso un lavoro che mi portava a stare molto in piedi e a ritmi elevati,ho iniziato ad avvertire dolori sempre piu fastidiosi e costanti!!!
    l ultimo anno è stato deleterio,non voglio spaventare nessuno ma sono arrivato ad avere un varicocele di 4 grado.i dolori erano veramente fastidiosi,avvertivo una certa pesantezza al testicolo quando stavo in piedi o quando facevo attivita sessuale.decisi di farmi un controllo e mi è stato diagnosticato un varicocele di 3 grado,subito ho fatto un esame spermatico ed era consigliato l intervento.ho fatto la prenotazione al civico e mi hanno chiamato dopo circa 5 mesi da questo controllo (fatto invece da un privato).infatti il varicocele è diventato di 4 grado,questo controllo si esegue mediante “ecolordoppler”.dopo essersi accertati anche loro che avevo appunto un varicocele da operare mi dissero che appena si liberava un posto mi avrebbero subito chiamato..
    premessa:l intervento puo essere fatto in diversi modi.sono stato io a sceglierlo e ho preferito ed è senza dubbio quello che consiglio ossia con la “sclerotizzazione” molto meno invasivo con anestesia locale o spinale a differenza di altre dove siete sottoposti ad un vero taglio altezza inguine.
    il reparto si chiama “chirurgia vascolare”
    dunque io mi sono operato giorno 27/09/10 proprio 4 giorni fa,
    in breve vi spiego l operazione:
    mi hanno fatto un anestesia locale nell inguine stesso,veramente un dolore sopportabile,avendo il varicocele a sx verra introdotta le sonda (2 mm) dalla parte destra.il buco viene fatto con la sonda stessa non ho visto per tutto l intervento prendere “ferri”, precisamente nell interno coscia superiore.
    questo tubo serve a dare il percorso agli altri attrezzi piu sottili che servono ad intervenire per arrivare alla vena spermatica,infatti dalla vena femorale si giunge a quella spermatica.una volta arrivati a questa diramazione di vene si innietta un liquido che fa chiudere e cicatrizzare il tutto,per favorire questa operazione hanno dovuto stringermi i testicoli con il laccio emostatico,solo li ho delirato.
    durata dell intervento 35/40 min
    prericovero giorni:0
    dopo l intervento giorni:1
    adesso sono a casa con una piccola garza,figuratevi che neanche mi hanno dato punti,ma devo stare per 30 giorni lontano da sforzi.
    spero di essere stato piu’ chiaro possibile,questo tipo di intervento è veramente sciocco e indolore non abbiate paura.
    ciao a tutti,
    ALESSANDRO.

    1 ott 2010, 09:44 Rispondi|Quota
  • #11rossi

    salve il mio fidanzato si è operato circa 6 mesi fa ad entrambi i testicoli di varicocele..però ancora oggi avverte dei fastidi sopratutto quando da dei piccoli colpetti..volev saper cme mai ha ancor quest fastidi qnd tocca?

    2 nov 2010, 09:52 Rispondi|Quota
  • #12Giuseppe

    Salve a tutti,ho 22 anni e sono reduce di un intervento (per via chirurgica) della legatura spermatica per un varicocele di 1° grado.
    Il mio urologo mi disse testuali parole: ”metti sulla bilancia un intervento che dura mezz’ora e ti togli il pensiero,e la possibilità di peggioramento con conseguenze sulla fertilità e la sintomatica del problema”.
    L’intervento dura esattamente 30 min (45 considerando l’anestesia che di solito è spinale – locale) 2 gg di degenza in ospedale e poi dritto a casa a studiare per gli esami incombenti all’università…post-intervento una passeggiata,nell’intervento non senti assolutamente nulla e la feritina che di solito richiede un’unico punto autocadente all’interno brucia appena nelle 12 ore successive all’operazione, quindi tirando le somme io non aspetterei un giorno in più a farmelo!!!

    7 dic 2010, 19:32 Rispondi|Quota
  • #13Salvo

    Salve ho 37 anni e tra un mese devo sostenere un’intervento di varicocele anche se di piccola entita (1°grado) esso va coretto cosi dice l’urologo che mi ha diagnosticato il problema. Il punto é questo sono indeciso per quanto riguarda la metodica da seguire per correggerlo. Qualcuno può dirmi quale sia più consigliabbile tra la soluzione chirurgica e la radiologia interventistica? La mia paura è per la recidiva anche se ho sentito che i rischi sono molto rari.
    Avrei desiderio di sentire l’esperenza di qualcuno che ha già sostenuto questo intervento. GRAZIE

    26 dic 2010, 22:13 Rispondi|Quota
  • #14Dr Prudenzano

    Caro Salvo, in mani esperte, ovviamente, la scleroembolizzazzione retrograda.Sinceramente la via chirurgica è da preferire nel caso in cui la tecnica radiologica non possa essere eseguita per importanti varianti anatomiche che si visulaizzassero in corso di flebografia ma ciò capita molto raramente.
    Per ogni informazioni visiti il sito http://www.varicocele.it

    Dr Raffaele Prudenzano
    Radiologo Interventista

    27 dic 2010, 21:08 Rispondi|Quota
  • #15Dr Prudenzano

    PS: dimenticavo una cosa impotante, dopo i 35 anni le possibilità di recupero della fertilità,dopo correzione, sono molto basse

    27 dic 2010, 21:12 Rispondi|Quota
  • #16Salvo

    @ Dr Prudenzano:
    Caro Dottore può spiegarmi meglio in che consiste la flebografia e se essa va praticata prima o durante il trattamento di scleroembolizzione?? GRAZIE…

    28 dic 2010, 21:22 Rispondi|Quota
  • #17marco

    caro dott… sono molto preocc xk io mi sono operato di varicocele 3 giorni fà(operato alla vita) …al secondo giorno non c e la facevo più e quindi mi sono toccato…non vorrei aver creato qualche problema…cosa dice lei? grazie dott

    24 gen 2011, 13:02 Rispondi|Quota
  • #18DR PRUDENZANO

    A Salvo
    La flebografia è contestuale all’intervento di scleroembolizzazione retrograda infatti è una tecnica estremanente precisa poichè la “legatura interna” viene eseguita su guida flebografica
    A Marco
    Penso proprio di no

    24 gen 2011, 15:07 Rispondi|Quota
  • #19marco

    dott quindi se nn provoca danni nn ce bisogno di stare in astinenza?

    25 gen 2011, 14:00 Rispondi|Quota
  • #20marilena

    buon giorno dott. sono la mamma di un ragazzo di quasi 18 anni al quale è stato diagnosticato un varicocele modesto in seguito ad una ecografia scrotale con flussimetria. .Le conclusioni dello spermiogramma però rilevano: Iperposia con grave oligozoospermia, astenozoospermia e teratospermia. sono molto preoccupata e mi chiedo se l’intervento potrà migliorare questa condizione o se sarà comunque probabile un’infertilità.Mio figlio inoltre mi ha confidato di avere difficolta erettive nella masturbazione sia per “quantità” che per durata dell’ erezione. Ciò può essere dovuto al varicocele? Non so se sono riuscita a spiegarmi. La ingrazio di cuore se avrà tempo per rispondermi, perchè sono davvero preoccupata.

    28 gen 2011, 18:53 Rispondi|Quota
  • #21DR PRUDENZANO

    No, il varicocele non c’entra niente con i problemi erettivi.
    Bisogna ripetere lo spermiogramma con una spermiocultura perchè quest’ultima può essere alla base di una ridotta fertilità.
    Se invece dovesse dipendere dal varicocele bisogna provvedere alla sua correzione.
    Le allego un mio articolo
    http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35752

    28 gen 2011, 20:21 Rispondi|Quota
  • #22marco

    dott non ho capito bene…quindi posso avere un rapporto con una raga oppure non posso ?

    2 feb 2011, 20:48 Rispondi|Quota
  • #23Rudi

    Ciao sono Rudi 40 anni, operato di varicocele di 2 grado sx il 9 dicembre 2010 all’ospedale Cà Foncello di Treviso con soluzione chirurgica; dopo 4 anni di tentativi….centro al primo colpo…. mia moglie è alla 5 settimana …. stupore e gioia…. per l’operazione vai tranquillo in bocca al lupo !@ Salvo:

    2 mar 2011, 11:08 Rispondi|Quota
  • #24hasan

    salve sono hasan io mi sono operato 1 settimana fa ho ancora i dolori sono 2 giorni che ho un dolore strano mi fa male le vene che mi sono operato ma è possibile avere i figli? è potrei andare in palestra? per favore aiutatemi ciao a tutti….

    8 mar 2011, 21:20 Rispondi|Quota
  • #25hasan

    apro posito ho 18 anni grazie…..

    8 mar 2011, 21:21 Rispondi|Quota
  • #26frankie

    salve a tutti, a luglio/agosto devo affrontare le visite militari e con il varicocele si è fuori..dai sintomi che ho letto penso di averlo e a giorni vado dal medico di famiglia a fare una visita..

    volevo fare una domanda che forse puo sembrare “ignorante”.. L’operazione si paga?

    12 mar 2011, 17:46 Rispondi|Quota
  • #27Cinzia Iannaccio

    @ frankie:
    ….non saprei, però se vai dal medico, chiedi a lui. Credo comunque che si possa fare anche e soprattutto tramite SSN in ospedale, cioè mutuabile. In questi casi sono i tempi a non essere favorevoli, ma dipende sempre da molti fattori: uno su tutti, come funziona la sanità nella tua Regione! Facci sapere;)

    13 mar 2011, 00:32 Rispondi|Quota
  • #28Dr Prudenzano, Radiologo Interventista

    L’intervento di scleroembolizzazione retrograda,da noi, a Lecce si esegue in ospedale (Day Surgery) nel reparto di Urologia e, ovviamente, il paziente non paga niente perchè la Regione Puglia riconosce questo intervento con un predefnito codice DRG.Il ricovero ha la durata di poche ore e tutti si esegue in a locale.
    Per qualsiasi informazione il link è

    http://www.medicitalia.it/minforma/Radiologia-interventistica/536/La-scleroembolizzazione-retrograda-del-varicocele-che-cos-e

    http://www.varicocele.it

    13 mar 2011, 10:12 Rispondi|Quota
  • #29frankie

    vi ringrazio per le risposte… @cinzia..ieri sono andato dal medico, mi ha visitato, ha detto che posso stare tranquillo che non ho assolutamente niente..che sollievo :D

    15 mar 2011, 14:57 Rispondi|Quota
  • #30Cinzia Iannaccio

    @ frankie:
    Sono contenta! Ciao

    15 mar 2011, 19:10 Rispondi|Quota
  • #31Nicolo’

    Gent.mo Dott. Prudenzano, le scrivo in merito all’argomento di questo forum. Durante uno sceening scolastico, a mio figlio Alessandro di 13 anni, è stato riscontrato un varicocele di 3° grado. Invitati il 12/03/2011dal primario del nostro ospedale siamo stati informati che la patologia necessita di intervento. Considerato che il ragazzo si trova in terza media e di conseguenza deve affrontare degli esami finali, considera possibile rimandare l’intervento a dopo gli esami. oppure c’è necessità di intervenire immediatamente? Altro quesito che vorrei porle è in merito al tipo di intervento che è necessario adottare vista l’età e finche non vi siano recidive.
    Nell’attesa di una sua cordiale risposta porgo distinti saluti.

    16 mar 2011, 22:42 Rispondi|Quota
  • #32Dr Prudenzano, Radiologo Interventista

    Non “turbate il ragazzo”…… lasciate che finisca gli esami di terza media e poi si fa sempre in tempo perchè ha solo 13 anni e prima dei 14 anni lo si tratta veramente in casi selezionatissimi!Non dimenticate che vi è una valida alternativa all’intervento che è la scleroembolizzazione retrograda attraverso il cateterino.
    L’occlusione venosa “guidata da imaging” ,ovviamente in buone mani,è sicuramente più performante dell’intervento,non fosse altro per un discorso di minore invasività.

    Distinti Saluti
    Dr R Prudenzano
    Resp.Serv.Radiol.Interv
    PO V Fazzi LE

    16 mar 2011, 22:57 Rispondi|Quota
  • #33Alessandro

    ciao a tutti mi chiamo alessandro, ho 19 anni ed ho un varicocele di 3° grado..ho fatto lo spermiogramma e sono usciti fuori 6 milioni di spermatozoi..volevo sapere se è grave..se potrò avere figli..se è urgente l’operazione..e soprattutto entro quanti anni sarebbe meglio farla? grazie mille in anticipo

    17 apr 2011, 05:09 Rispondi|Quota
  • #34ivan

    dottore mi sn operato con metodo di ivanissevich volevo sapere se come intervento è buono rispetto agli altri

    10 mag 2011, 17:10 Rispondi|Quota
  • #35Dr Prudenzano, Radiologo Interventista

    E’ buono, ma fa parte degli interventi cosiddetti “open” .

    10 mag 2011, 22:07 Rispondi|Quota
  • #36ivan

    che vuol dire open e quanti giorni di astinenza dovrò avere dopo l’intervento

    18 mag 2011, 20:53 Rispondi|Quota
  • #37Dr R Prudenzano

    Open è un intervento “classico”, con scopertura chirurgica, non “open” o “non surgical” è invece un intervento basato soprattutto sulle nuove tecnologie ma bisogna ricercare un centro attrezzato.
    La scleroembolizzazione retrograda fa parte di queste ultime.

    18 mag 2011, 23:08 Rispondi|Quota
  • #38Federico

    @ Dr R Prudenzano:
    Buongiorno sono un ragazzo di 19 anni vengo dal Trentino…un paio di mesi fa mi hanno diagnosticato un varicocele sinistro ho eseguito lo spermiogramma ma i risultati non sono spaventosi il numero di spermatozoi per ml ne ho 42.100.000 spermatozoi (c’era scritto ke dovevo averne almeno 20.000.000… Nel frattempo mi sono operato x fimosi serrata quindi mi hanno fatto la circoncisione ma invece ke con il bisturi classico avevo da scegliere la circoncisione mediante laser co2… Il medico per il varicocele mi ha detto x intanto di ripetere lo spermiogramma ogni 2 anni e se influisce interveremo… Però volevo un suo consiglio siccome ho letto le sue risposte e mi sono sembrate subito molto capibili con termini che capisco non essendo un dottore… Cosa mi consiglia? Il risultato dello spermiogramma era normozospermia con normocinesia i parametri erano tutti nella norma.. Poi ogni tanto ho letto che è consigliabile fare l’autopalpazione dei testicoli ogni tanto e sento che a volte il varicocele si sente al tatto e delle volte non lo sento… Poi per l’operazione caso mai dovessi farla intenderei fare quella che consiglia lei quella radiologica NON chirurgica da quello ke ho capito mi corregga se sbaglio viene fatta un anestesia lieve e locale poi viene introdotta una sonda nel lato sinistro e attraverso questo cateterizzo si iniettano liquidi che chiudono la vena ma domanda stupida il sangue da dove passa dopo? E poi ho letto da alcuni utenti che l’anno fatta che gli anno legato i testicoli con un laccio per favorire l’operazione e che anno visto le stelle è vero?
    Aspetto sua risposta grazie mille della pazienza… Buon lavoro…

    8 giu 2011, 21:25 Rispondi|Quota
  • #39dr prudenzano

    1)Nessuna legatura dei testicoli.Li tengo io stesso con due dita.
    2)Con spermiogramma normale,controllo a 1-2 anni (ECD+ spermio).
    3)Lo scarico venoso sarà garantito da vene più performanti di una gonadica ectasica e incompetente.
    4) tutto in a locale senza tagli.

    8 giu 2011, 23:47 Rispondi|Quota
  • #40Federico

    @ dr prudenzano:
    Grazie mille delle risposte…
    Quindi x intanto lei mi consiglia di fare quei 2 esami ogni 1-2 anni e se interferisce sullo spermiogramma di intervenire solo se interferisce giusto? E l’intervento nn è niente di doloroso neanke quando tiene i testicoli? Ma é possibile che dopo questa operazione si manifesti su altre vene dello stesso testicolo? Un ultima cosa durante l’ecografia la dottoressa quando mi ha fatto tossire mi ha detto che nn si manifesta con la manovra di valsalva cosa significa? Meglio così che nom si manifesta? Grazie mille e ancora grazie della pazienza, del lavoro che svolgete tutti i giorni e soprattutto dell’informazioni che lei da….

    9 giu 2011, 12:47 Rispondi|Quota
  • #41Federico

    Grazie mille delle risposte…
    Quindi x intanto lei mi consiglia di fare quei 2 esami ogni 1-2 anni e se interferisce sullo spermiogramma di intervenire solo se interferisce giusto? E l’intervento nn è niente di doloroso neanke quando tiene i testicoli? Ma é possibile che dopo questa operazione si manifesti su altre vene dello stesso testicolo? Un ultima cosa durante l’ecografia la dottoressa quando mi ha fatto tossire mi ha detto che nn si manifesta con la manovra di valsalva cosa significa? Meglio così che nom si manifesta? Le conseguenze del varicocele è solo la possibile infertilià? Ma esiste un intervento con il laser correggerlo? Grazie mille e ancora grazie della pazienza, del lavoro che svolgete tutti i giorni e soprattutto dell’informazioni che lei da….

    9 giu 2011, 20:01 Rispondi|Quota
  • #42Dr R Prudenzano

    Se non si manifesta con test da sforzo non è un varicocele

    10 giu 2011, 00:46 Rispondi|Quota
  • #43Federico

    Ma sia l’andrologo con la palpaZione che quella dell’ecografia hanno detto che è un varicocele sul ecografia c’erano tutti i paramenti giusti e poi c’era scritto lieve varicocele a sinistra che non si accentua con manovra di valsalva… ¿

    10 giu 2011, 08:41 Rispondi|Quota
  • #44Federico

    @ Dr R Prudenzano:
    Ma sia l’andrologo con la palpaZione che quella dell’ecografia hanno detto che è un varicocele sul ecografia c’erano tutti i paramenti giusti e poi c’era scritto lieve varicocele a sinistra che non si accentua con manovra di valsalva… ¿

    10 giu 2011, 08:42 Rispondi|Quota
  • #45Dr R Prudenzano

    il varicocele si manifesta come incompetenza della vena spermatica con inversione del flusso venoso con manovre di ponzamento.La presenza di alcune piccole varici peritesticolari senza reflusso venoso in ortostasi o con ponzamento non rappresenta patologia.

    10 giu 2011, 23:22 Rispondi|Quota
  • #46Federico

    Quindi?

    11 giu 2011, 20:19 Rispondi|Quota
  • #47Federico

    @ Dr R Prudenzano:
    Quindi? Le manderei una foto dell’ecografia per un suo parere ma questo sito non mi lascia allegare

    11 giu 2011, 20:25 Rispondi|Quota
  • #48Dr R Prudenzano

    L’ecocolordoppler è un esame operatore dipendente per cui spedire le immagini serve a poco

    11 giu 2011, 22:02 Rispondi|Quota
  • #49Federico

    @ Dr R Prudenzano:
    Intendevo l’ecografia dello scroto… Comunque giovedì rifaccio lo spermiogramma perchè l’altro ormai lo ho fatto l’anno scorso e venerdì le faccio sapere i risultati per un parere… Grazie mille…

    13 giu 2011, 20:48 Rispondi|Quota
  • #50Alessandro

    ciao a tutti mi chiamo alessandro, ho 19 anni ed ho un varicocele di 3° grado..ho fatto lo spermiogramma e sono usciti fuori 6 milioni di spermatozoi..volevo sapere se è grave..se potrò avere figli..se è urgente l’operazione..e soprattutto entro quanti anni sarebbe meglio farla? grazie mille in anticipo

    16 giu 2011, 12:52 Rispondi|Quota
  • #51Federico

    @ Alessandro:
    Ciaoo io da quello che so perciò prendi le mie parole con le pinze comunque dopo penso che ti spiegherà molto meglio il dottor R Prudenzano che anche io gli ho fatto un Po di domande ed è molto bravo… Cmq da quello che so io dovresti averne almeno 20 milioni di spermatozoi e ho letto che sarebbe bene eseguire l’operazione prima dei 20-22 anni… Ciaoo

    16 giu 2011, 20:37 Rispondi|Quota
  • #52dr prudenzano

    Caro Alessandro fai vedere tutto lo spermiogramma ad un esperto (andrologo) e poi decidete il da farsi assime a lui.
    Se vuoi spiegazioni riguardo all’eventuale trattamento mini-invasivo io sono qui.

    17 giu 2011, 07:50 Rispondi|Quota
  • #53Federico

    @ Federico:
    Buongiorno… Volevo un parere e un consiglio
    SPERMIOGRAMMA di oggi 16giugno2011
    Fluidificazione COMPLETA
    Viscosità nella norma
    Volume 2,5
    Ph 8
    Concentrazione 105 milioni
    Concentrazione per ml 42 milioni
    Motilità
    Progressiva,rapida,lineare 33%
    lenta,lineare o non lineare 9%
    nn progressiva 3%
    immobili 55%
    morfologia
    Forme normali 65%
    forme anormali 23%
    forme giovani 12%
    cellule rotonde 0,8 mil/ml
    Zone di agglutinazione assenti
    Test di colorazione sopravitale 7% (spermatozoi vivi fra quelli immobili)

    Conclusioni normozospermia con normocinesia

    Quello ke le scrivo adesso è quello dell’anno scorso;

    SPERMIOGRAMMA del 2agosto2010
    Fluidificazione COMPLETA
    Viscosità nella norma
    Volume 1,9
    Ph 8
    Concentrazione 80 milioni
    Concentrazione per ml 42.1 milioni
    Motilità
    Progressiva,rapida,lineare 27%
    lenta,lineare o non lineare 10%
    nn progressiva 4%
    immobili 59%
    morfologia
    Forme normali 63%
    forme anormali 21%
    forme giovani 16%
    cellule rotonde 0,6 mil/ml
    Zone di agglutinazione alcune di natura mista
    Test di colorazione sopravitale 29% (spermatozoi vivi fra quelli immobili)
    Presenza di rare emazie
    Conclusioni normozospermia con normocinesia

    Cosa le sembra lo spermiogramma di oggi? Cosa mi consiglia di fare?
    Le sembra peggiorato migliorato o stabile da quello dell’anno scorso?

    Grazie

    17 giu 2011, 23:30 Rispondi|Quota
  • #54Marco

    @ Federico:

    18 giu 2011, 22:43 Rispondi|Quota
  • #55Dr R Prudenzano

    sembrerebbero buoni

    19 giu 2011, 18:05 Rispondi|Quota
  • #56Federico

    @ Dr R Prudenzano:
    Allora intanto aspetto se influenzerà vedrò altrimenti lo lascio stare…
    Perché ho visto che se non da dOlore o non influenza sullo spermio dicono di non intervenire è giusto?

    19 giu 2011, 19:54 Rispondi|Quota
  • #57dr prudenzano

    Esattamente

    19 giu 2011, 23:50 Rispondi|Quota
  • #58Federico

    @ dr prudenzano:
    Perfetto grazie mille ancora delle risposte e della pazienza

    20 giu 2011, 10:17 Rispondi|Quota
  • #59dr prudenzano

    A disposizione per ulteriori chiarimenti

    20 giu 2011, 23:38 Rispondi|Quota
  • #60Paolo

    X Dr Prudenzano

    Gentile dottore, volevo sottoporre alla sua attenzione il mio caso, chidendole un suo parere.
    Ho 32 anni, non sono ancora sposato (forse l’anno prossimo) e ho un varicocele bilaterale. Dall’ultimo ecocolor-doppler scrotale fatto il 09/06/2011 (che ripeto circa ogni 2 anni) è stato confermata la seguente diagnosi:
    “Polsi arteriosi validi bilateralmente. Dilatazione del plesso pampiniforme sinistro con rilievo di reflusso renospermatico prolungato durante ponzamento. Dilatazione del plesso pampiniforme destro con rilievo di reflusso cavospermatico durante ponzamento. Conclusioni: Varicocele sx di 2°- 3° grado, varicocele dx di 2° grado”.
    Anche un recente spermiogramma (del 15/06/2011) ripropone, come in quelli già fatti negli anni precedenti, una diagnosi di “normozoospermia”.
    L’andrologo a cui mi sono rivolto mi ha detto che l’operazione (chirurgica con legamento vene spermatiche) è fortemente consigliata per prevenire, in futuro, problemi legati alla difficoltà di concepire figli. Mi ha detto, inoltre, che nel caso in cui dovesse palesarsi successivamente (dopo i 35 anni) un peggioramento del mio spermiogramma, l’operazione chirurgica potrebbe non garantire un miglioramento in termini di fertilità (sarebbe, in altre parole, più difficile rispetto ad eseguirlo adesso). Tra l’altro, mi ha fatto l’esempio di alcuni suoi pazienti (che non si sono sottoposti ad alcun intervento nelle mie condizioni) che hanno concepito il primo figlio e poi hanno avuto difficoltà per il secondo a causa del varicocele.
    Pertanto, volevo un suo parere sull’opportunità di eseguire tale intervento stante la normalità del mio recente spermiogramma nonché sul fatto che lo stesso andrologo mi proponga il vecchio sistema chirurgico con legatura della vena spermatica.
    La ringrazio infinitamente della sua cortese disponibilità.

    8 lug 2011, 19:50 Rispondi|Quota
  • #61Dr R Prudenzano

    Le linee guida controindicherebbero la correzione del varicocele con spermiogrammi normali ma, seguendo un “senso puramente logico”, l’andrologo non ha tutti i torti, considerata la bilateralità.
    Io consiglierei intanto correggere il sn, ma con la tecnica meno invasivia,cioè con la scleroembolizzazione retrograda atlrimenti “la spese non varrebbe l’impresa”.
    Non è assolutamente escluso che nella stessa seduta il radiologo interventista non decida di trattare anche il dx,dipende dalle cosiddette scuole.
    Io consiglio comunque una controprova ripetendo spermiogramma ed ecocolordoppler in un altro centro.

    9 lug 2011, 00:33 Rispondi|Quota
  • #62Paolo

    Dottor Prudenzano, la ringrazio per la sua rapida ed esaustiva risposta.
    Ne approfitto per chiedere ancora una cose sulla scleroembolizzazzione.
    Innanzitutto volevo sapere che tipo di anestesia veniva praticata per l’intervento ed i tempi di recupero per l’attività lavorativa e fisica sportiva. Ho visto che lei opera a Lecce, mi saprebbe consigliare un centro specializzato nella mia Regione (Campania) nonché altro dottore, di sua fiducia, che invece opera anche a Napoli?
    Grazie mille

    10 lug 2011, 15:32 Rispondi|Quota
  • #63Dr R Prudenzano

    http://www.radiointerventistica.org/org/modules/xtrTrovaRadio/regioni/campania.php

    anestesia locale e recupero praticamente immediato (2-3 gg)

    10 lug 2011, 15:56 Rispondi|Quota
  • #64Paolo

    Egregio Dottore la sua disponibilità è davvero encomiabile (soprattutto se raffrontata alla spocchia dell’urologo a cui mi sono rivolto). La voglio disturbare per un’ultima cosa. Oggi sono stato dall’urologo e ho avuto modo di chiedere le ragioni che lo portavano a scegliere, per l’intervento, una metodologia (quella classica chirurgica con legatura vasi spermatici) che sembrerebbe più invasiva, meno sicura e con tempi di recupero molto più lunghi. La sua risposta è stata che (oltre al fatto che nella sua esperienza di migliaia di operazioni con la tecnica tradizionale non ha avuto mai soggetti recidivi) alcuni suoi colleghi, che hanno praticato la metodologia relativa alla scleroembolizzazione, hanno riscontrato, in alcuni casi, serie complicazioni derivanti dal reflusso intestinale del liquido di contrasto.
    Onestamente non so cosa pensare.
    Mi da una sua opinione?
    La ringrazio infinitamente

    11 lug 2011, 21:15 Rispondi|Quota
  • #65Dr R Prudenzano

    assolutamente falso
    Nella nostra esperienza,dopo scleroembolizzazione (80/anno) le recidive sono molto rare (< al 5%) mentre dopo intervento ne abbiamo trattata più di qualcuna con scleroemebolizzazione retrograda.
    L'esperienza dei colleghi campani penso sia similare.
    L'unico problema è l'insuccesso tecnico (7-10%);solo in quel caso noi procediamo con tecniche "classiche".Al Cardarelli hanno una buona esperienza; chieda lì

    11 lug 2011, 21:33 Rispondi|Quota
  • #66constatin

    vorei sapere dopo coanto tempo poso riprendere di fare seso con la mia moglie?dopo aver fato intervento di varicocele inguinale sinistra di 3 grado?grazie

    13 lug 2011, 08:05 Rispondi|Quota
  • #67fabio

    gentile dott.provenzano,sono un ragazzo di 26 anni che una settimana fa si è operato di varicocele 3 grado a sx con sclerotizzazione.volevo chiederle se posso riprendere le attività quotidiane senza sforzi e se è il caso di fare già un controllo visto che ho dolori allo scroto sx,come se sentissi delle vene molto dure.quanta astinenza consiglia?
    grazie

    18 lug 2011, 13:02 Rispondi|Quota
  • #68Mario

    Salve Dr Prudenzano, mi scuso in anticipo per la mia domanda, forse “banale”. Vorrei sottopormi ad una visita per verificare o meno la presenza di varicocele al testicolo Sx. Le chiedo se devo rivolgermi necessariamente ad un urologo od un andrologo, o se un radiologo interventista lo possa diagnosticare. In ultimo, sono di Roma, ho visto la presenza di molti esperti in vari ospedali, lei me ne consiglia qualcuno in particolare?
    Grazie per la sua disponibilità.

    11 ago 2011, 12:27 Rispondi|Quota
  • #69Dr R Prudenzano

    Sicuramente al San Camillo,Radiologia Interventistica (Centro Italiano di riferimento) ma anche al Pol Gemelli.

    12 ago 2011, 14:12 Rispondi|Quota
  • #70Mario

    Dr R Prudenzano wrote:

    Sicuramente al San Camillo,Radiologia Interventistica (Centro Italiano di riferimento) ma anche al Pol Gemelli.

    Scusi ancora la mia ignoranza in materia, ma devo prima recarmi da un urologo e poi eventualmente da un un radiologo interventista per l’operazione, o posso recarmi immediatamente dal rad. interventista che provvederà alla diagnosi e alla cura? Grazie per la disponibilità e la celerità.

    13 ago 2011, 09:13 Rispondi|Quota
  • #71Dr R Prudenzano

    E’ lo stesso al San Camillo per es collaborano tra loro che io sappia

    13 ago 2011, 21:05 Rispondi|Quota
  • #72Mario

    la mia esperienza è la seguente , mi hanno disgnosticato un varicocele bilaterale di 3° a sx e 2° a dx all’età di 39 anni , la paura d i non potere avere figli ti fa correre a ripari , semmai ce ne fossero..
    cmq mi sono operatoo con tecniche tradizionali nel 2004 con taglio alto a sx e basso destra , anestesia spinale circa 1.30 h di operazione.
    Risultato : miglioramento della qualità del liquido seminale , che è poi migliorato notevolmente quando ho eseguito la terapia con il Menogon siringhe di ormoni…, nel frattempo mia moglie è rimasta incinta,,,
    Il problema è che dopo circa 15-20 giorni mi è comparso un idrocele a sx che ancora oggi ho che non è grandissimo ma sicuramente fastidioso; l’operatore prima mi ha detto che dovevamo operare , e che rientrava nella percentuale di complicanze (20% ), poi quando dopo un paio d’anni ha visto che nonostante non vi fosse più il varicocele i valori del seminale erano ritornati al punto iniziale (come prima dell’operazione di varicocele) , mi ha consigliato di non operarmi più ….. Alla fine è vero che ho fatto un figlio, ma oggi mi ritrovo con l’idrocele, l’inizio di recidiva di varicocele, il seminale al punto di partenza un’opeazione sul groppone ed il dubbio di dovermi rioperare ,ma francamente non vorrei incappare in un altra % negativa , dove magari stavolta ci rimetto il testicolo….Consiglio a tutti la forma di correzione del varicocele con tecnica della scleroembolizzazione , meno invasiva e non lascia traccie..

    ciao

    7 set 2011, 20:50 Rispondi|Quota
  • #73dr prudenzano

    Ringrazio il sig Mario per la corretta puntualizzazione.
    Dr Prudenzano

    7 set 2011, 21:13 Rispondi|Quota
  • #74Alessandro

    @ dr prudenzano:
    salve dr.prudenzano io ormai è più di un anno che sono in lista di attesa per l’intervento al varicocele ed oggi sono stato a sollecitare la caposala ma ancora non si sà niente per quando andrà a finire…volevo sapere se sarebbe meglio operarsi entro una certa età visto che il mio varicocele è di terzo grado e che il mio numero di spermatozoi è di 6 000 000 per ml con una motilità di : 13% rapidamente progessivi; 13% debolmente progressivi; 7% mobili in situ; e 67% immobili….ed una morfonogia: normali 24%; atipie della testa 44 % ; atipie della coda 24% ; amorfi 8%……volevo sapere se è da operare urgentemente oppure se non succede niente aspettare dato che ho 19 anni….grazie mille in anticipo dottore

    8 set 2011, 14:12 Rispondi|Quota
  • #75Dr R Prudenzano

    No,no siamo in tempo!
    Ma come mai più di un anno di attesa?Verifichi che il suo nominativo non è stato perso e poi ci faccia sapere.
    Spero proprio che non siamo noi ad averLa fatte aspettare tanto!

    9 set 2011, 15:54 Rispondi|Quota
  • #76Alessandro

    @ Dr R Prudenzano:
    No non è stato perso è solo che nell’ospedale sono stati ridotti i posti letto e le sedute degli interventi quindi adesso stanno facendo solo i casi più gravi come i tumori

    12 set 2011, 10:24 Rispondi|Quota
  • #77dr prudenzano

    ha chesto se fare invece la scleroembolizzazione retrograda velocizzerebbe i tempi?

    12 set 2011, 23:33 Rispondi|Quota
  • #78Cuma

    dr prudenzano wrote:

    ha chesto se fare invece la scleroembolizzazione retrograda velocizzerebbe i tempi?

    Io mi sto affidando al mio urologo per la eventuale operazione, posso solo esprimere la mia preferenza sulla scleroembolizzazione retrograda, ma poi l’esperto è lui..

    13 set 2011, 09:35 Rispondi|Quota
  • #79Dr R Prudenzano

    un anno di attesa è comunque troppo.
    Chieda nel frattempo in un centro qualificato su http://www.varicocele.it se ha interesse ad essere operato con la scleroembolizzazione R, poi,magari verrà chiamato per l’intervento “classico” ,ma intanto “amministra questo tempo morto”

    13 set 2011, 14:22 Rispondi|Quota
  • #80giuseppe

    @ rebecca:
    ciao ho appena fatto un intervento di varicocele di 3 grado bilaterale ho 30 anni non ho provato ad avere figli perche non sono sposato.l’ho scoperto per caso l’intervento dura 15 20 min ho fatto la spinale un pò dolorosa,poi fanno un taglio sotto l’addome di circa 3 cm e senti soltando pizzicare mettono la flebo e il catetere che è doloroso infatti al risveglio ho chiamato il medico e l’ho dovuto togliere sia quando lo mettono che lo tolgono fa male,dopo questo non c’è niente da preoccupare tirano i punti l’indomani già camminavo un pò e sono andato a casa non voglio scoraggiarvi se cè bisogno fatelo io non lo farò più se si ripresenterà cercherò di conservare lo sperma se migliorano gli esami ci sono centri che lo concelano un abbraccio

    7 ott 2011, 10:58 Rispondi|Quota
  • #81giuseppe

    hanno fatto un taglio alto appena sotto l’addome hanno rilegato l arteria interesseta è basta sotto avev prima un grumo di qualcosa adesso non più secondo me sono scesi sotto e hanno rilegato il tutto non ho gonfiore ne fastidi completamente tiranoo solo i punti e mi raccomando prima di affrontare l intervento depilatevi bene altrimenti lo fanno loro e sono guai

    7 ott 2011, 11:04 Rispondi|Quota
  • #82antonello

    buona sera vorrei alcune informazioni.
    sono stato operato con la tecnica della sclerotizzazione esattamente 2 settimane fa. il dottore mi ha detto di evitare qualsiasi sforzo in queste due settimane, e di evitare qualsiasi rapporto. così ho fatto solo che, avendo la ragazza delle volte ho avuto delle erezioni. tutt’oggi ogni volta che ho un erezione pochi minuti dopo mi colpisce un dolore assurdo nel testicolo sinistro e sulla parte bassa degli addominali è normale?? il dolore mi passa dopo 3/4 ore dopo..

    24 ott 2011, 20:46 Rispondi|Quota
    • #83Salvatore

      @antonello: @antonello: infatti caro anche a me mi ha fatto gli stessi sintomi credimi…. anche io sono stato con la mia fid…. senza avere rapporto ho avuto solo qualche erezione e mi ha portato questi dolori dp 3/4 ore sono scomparsi i dolori perchè mi sono messo steso sull’letto steso e si sn tolti….

      5 ott 2012, 16:58 Rispondi|Quota
  • #84antonello

    buona sera vorrei alcune informazioni.
    sono stato operato con la tecnica della sclerotizzazione esattamente 2 settimane fa. il dottore mi ha detto di evitare qualsiasi sforzo in queste due settimane, e di evitare qualsiasi rapporto. così ho fatto solo che, avendo la ragazza delle volte ho avuto delle erezioni. tutt’oggi ogni volta che ho un erezione pochi minuti dopo mi colpisce un dolore assurdo nel testicolo sinistro e sulla parte bassa degli addominali è normale?? il dolore mi passa dopo 3/4 ore dopo..

    24 ott 2011, 21:04 Rispondi|Quota
  • #85Dr R Prudenzano

    stia tranquillo,ora può riprendere l’attività

    24 ott 2011, 21:34 Rispondi|Quota
  • #86antonello

    @ Dr R Prudenzano:

    e non riesco a riprendere nessuna attività perchè ogni volta che ho un erezione dopo pochissimo tempo ho dei dolori assurdi al testicolo e all’inguine sinistro

    25 ott 2011, 16:17 Rispondi|Quota
  • #87Dr R Prudenzano

    Va bene,è comunque un buon esito della scleroembolizzazione, aspetti un pò allora, e intanto vanno bene le normali terapie antiflogistiche.

    25 ott 2011, 17:18 Rispondi|Quota
  • #88luca

    buon giorno dottore la ringrazio x la disponibilà che ci da e x la sua chiarezza, cmq io sono un ragazzo di 27 anni e da 10 anni che un varicocele al lato sx, mai fatto visite xhe sono terrorizzato, xo ora ho deciso di prendere provvedimenti. io non ho alcun dolore e ne fastidio di pesantezza,xo ho le vene ingrossate. ho letto che si hanno come sintomi debolezze ecc ma io mi sento sempre in forma..la forma del mio sperma e una parte liquida quasi trasparente e una parte bianca viscida il tutto ben abbondande e normale? dopo l’operazione se e necessario potrò avere figli essendo che sono ancora in una fascia d’età ancora molto giovane dato che non supero i 35 anni x fare l’intervento x come ho letto sui siti????.un giorno potrò avere un figlio ho mi devo preoccupare??mi dia una risposta al piu presto xche sono terrorizzato x quello che ho letto anche se a volte mi tiro su di morale leggendo qua domande degl’ialtri e lei da risposte chiare, e ti fanno un po tranquillizzare. la ringrazio x la sua gentilezza e della sua disponibilità.grazie ciao.

    3 nov 2011, 23:37 Rispondi|Quota
  • #89paolo

    @ antonio:
    ciao antonio scusa se mi permetto a chiedertelo, ma ho anche io lo stesso problema ma con un po di anni in meno sia del caricocele che detà ho 35 anni 2 ce lo da 15 anni, ora vorrei operarmi, a te come e andata?dopo tutti questi anni si ha la possibilità di avere figli????’ha te hanno detto qualche cosa?grazie rispondi se ti ti va…

    4 nov 2011, 17:21 Rispondi|Quota
  • #90luca

    @ Dr R Prudenzano:
    buon giorno dottore la ringrazio x la disponibilà che ci da e x la sua chiarezza, cmq io sono un ragazzo di 27 anni e da 10 anni che un varicocele al lato sx, mai fatto visite xhe sono terrorizzato, xo ora ho deciso di prendere provvedimenti. io non ho alcun dolore e ne fastidio di pesantezza,xo ho le vene ingrossate. ho letto che si hanno come sintomi debolezze ecc ma io mi sento sempre in forma..la forma del mio sperma e una parte liquida quasi trasparente e una parte bianca viscida il tutto ben abbondande e normale? dopo l’operazione se e necessario potrò avere figli essendo che sono ancora in una fascia d’età ancora molto giovane dato che non supero i 35 anni x fare l’intervento x come ho letto sui siti????.un giorno potrò avere un figlio ho mi devo preoccupare??mi dia una risposta al piu presto xche sono terrorizzato x quello che ho letto anche se a volte mi tiro su di morale leggendo qua domande degl’ialtri e lei da risposte chiare, e ti fanno un po tranquillizzare. la ringrazio x la sua gentilezza e della sua disponibilità.grazie ciao.

    4 nov 2011, 17:24 Rispondi|Quota
  • #91Antomar

    @ Dr Prudenzano, Radiologo Interventista:
    Buongiorno, soffro di varicocele e vorrei capire se, avendo 44 anni e un forte desiderio di avere figli, consiglierebbe l’operazione classica e quindi chirurgica, mi sembra si indichi con il nome di un medico russo che l’ha scoperta, oppure consiglierebbe la radiologica. Quanto la condizionerebbe il fatto di essere iper specialista della radiologia e poi se ci sono altri sistemi.
    Non capisco se quella che chiama scleroembolizzazione
    In pratica vorrei fare il meglio che posso per migliorare la mia fertilità che in termini numerici è bassa ma non altrettanto bassa in termini di mobilità degli spermatozoi.
    inoltre si possono sapere i nomi delle università e cliniche che sono riconosciute come eccellenti nel settore o è una cosa vietata in Italia? Grazie

    31 gen 2012, 20:12 Rispondi|Quota
  • #92Antomar

    @ Dr R Prudenzano:
    Buongiorno ancora Dottore, mi da una mano a capire meglio? Grazie ho scritto un paio di mesi fà senza ricevere nessun cenno su questo interessante forum.

    9 mar 2012, 12:31 Rispondi|Quota
  • #93.

    Buongiorno devo essere operato tra un mese e ho terrore dell’anestesia locale,come avviene e si sente qualcosa?? Grazie

    1 mag 2012, 21:57 Rispondi|Quota
    • #94Cinzia Iannaccio

      Non conosco nello specifico che tipo di anesteesia locale si fa. Ma in generale l’anestesia locale si inietta con anestetico tramite siringa con ago sottilissimo tipo quella dal dentista, per il quale, non mi sembra avvengano grandi sofferenze. Oppure con anestetico locale spray o pomata o come più probabile (ma giuro, non lo so) con una epidurale o spinale: in un punto specifico della colonna vertebrale viene iniettato del liquido in grado di anestetizzare la parte. Anche questa fase non è dolorosa. In generale, in attesa di una persona più esperta di me al riguardo, avendole subite un pochino tutte queste anestesie, mi sento di tranquillizzarla. Piuttosto personalmente ho paura dell’anestesia totale!

      2 mag 2012, 12:12 Rispondi|Quota
    • #95Salvatore

      @Cinzia Iannaccio: infatti sono stato operato da 2 settimane e un paio di giorni e ho fatto l’epidurale non si sente prp io sono anche un tipo che ho paura ma sul vero senso della parola ma nn la senti prp stai traquilla poi me lo dire un bocca al lupo ;)

      5 ott 2012, 16:48 Rispondi|Quota
    • #96Cinzia Iannaccio

      @Salvatore: ;=)))

      10 ott 2012, 09:52 Rispondi|Quota
  • #97Salvatore

    Ciao cari amici…. sono 2 settimane che mi sono operato di varicocele se volete chiedermi opinioni ed informazioni sull’operazioni potete chiedermi tutto…. ;)

    3 ott 2012, 16:26 Rispondi|Quota
    • #98Dr R Prudenzano

      http://www.varicocele.it/centri_qualificati.html
      Su questo sito troverete tutte le VS risposte

      4 ott 2012, 01:09 Rispondi|Quota
    • #99Salvatore

      @Dr R Prudenzano: Buongiorno Dott…. sono stato operato di varicocele da circa 2 sett… però siccome avevo anche una ciste all’inerno del testicolo (sinistro) il taglio lo avuto sull pettine quasi vicino all’inquine…. che praticamante hanno fatto una via 2 servizi dal dott. Marra clinica Lurd…. oggi ho tolto anche i punti ma l’unica cosa che mi incuriosice che stando con la ragazza però senza avere rapp perchè il medicono me la sconsigliato ho avuto erezioni e dp mi ha fatto male dietro la schiena e il testicolo sinistro e dp 2 73 ore si e tolto stando disteso sul letto e normale? poi un altra curiosità che all’interno del testicolo ho una cosa dura a detto il mio dott… che e una vena e che si deve asciugare praticamente se tocco il testicolo si sente prp sotto le mani una cosa dura mi darebbe gentilmente spiegazioni su qst cosa attendo una vostra risp a presto Cordiali Saluti…..

      5 ott 2012, 16:42 Rispondi|Quota
    • #100Salvatore

      @Salvatore: Cpt dott. ??

      12 ott 2012, 21:14 Rispondi|Quota
    • #101Salvatore

      @Salvatore: Dott dimenticavo prp stasera ho fatto un sonno che stavo a rapporto con una ragazza e sono arrivato all’orgasmo nell’ sonno nn fa nnt che sn stato operato 3 sett fà….? Poi sto prendendo anche delle fiale EUROFERTIL sn buone…? me le ha prescritto il dott. 1 al giorno x 3 mesi….

      12 ott 2012, 21:20 Rispondi|Quota
    • #102Dr R Prudenzano

      tutto nella norma non succede niente

      13 ott 2012, 13:05 Rispondi|Quota
    • #103Salvatore

      @Dr R Prudenzano: okok grz

      13 ott 2012, 15:15 Rispondi|Quota