Medicina rigenerativa: cos’è?

 
Paola
11 aprile 2011
Commenta

cellule staminali Medicina rigenerativa: cosè?

Medicina rigenerativa

La medicina rigenerativa è costituita da un insieme di attività interdisciplinari, sia di ricerca che cliniche, volte a riparare e rigenerare cellule, tessuti ed organi compromessi dalla malattia piuttosto che dall’invecchiamento o da difetti congeniti. Anziché sostituire il tessuto, l’obiettivo è di rigenerarlo biologicamente.

Agli approcci tecnici convenzionali si affiancano tecniche innovative e rivoluzionarie. Per citarne solo alcune: la terapia genica, la riprogrammazione delle cellule e dei tessuti, l’utilizzo delle cellule staminali, l’ingegneria dei tessuti.

I tessuti vengono ricostruiti dalle cellule tramite coltura ed in seguito rigenerati in un’apposita architettura in grado di far crescere e differenziare i precursori cellulari.

Le potenzialità della medicina rigenerativa sono immense al punto da rendere assolutamente necessario ed estremamente proficuo continuare ad investire in questa branca così feconda, capace di individuare prospettive di cura per numerose patologie che oggi affliggono la popolazione mondiale, minandone la qualità della vita.

Dal morbo di Alzheimer all’ictus al diabete. Nello specifico le staminali si stima potranno curare milioni di persone affette da malattie cardiovascolari, patologie autoimmuni, malattie metaboliche e osteoporosi. Sfruttando lo spettro d’azione, vasto, vastissimo, della medicina rigenerativa si potrà sopperire alla carenza di organi per i trapianti, ricorrendo alle cellule staminali ed agli organi bioartificiali. In ortopedia, similmente, si utilizzano biomateriali, tessuti ingegnerizzati, fattori di crescita e cellule staminali per riparare e rigenerare le strutture muscolo-scheletriche.

La medicina rigenerativa in un futuro, ci si augura non troppo lontano, farà sembrare un lontano ricordo i trapianti di organi da donatori differenti così come le protesi: sarà il nostro corpo a curarsi e a  rigenerarsi perché i progressi di questa branca consentiranno di creare tessuti ed organi di ricambio perfettamente compatibili con il nostro organismo. Ustioni, traumi, distrofia muscolare, il campo di applicazione è vastissimo. Oggi sono già disponibili, ricavati grazie all’avanzamento nella ricerca che studia questo approccio, epiteli, cornea e pelle.

Articoli correlati:

Medicina rigenerativa su Medicinalive

L’occhio generato in laboratorio, accade in Giappone

Cellule staminali su Medicinalive

[Fonti: Corit.org; Btm.ior.it; Vglobale.it]

Lista Commenti