Raffreddore, cause e rimedi naturali

 
Paola
11 settembre 2008
Commenta

L’estate volge al termine. Il ritorno a scuola, l’aria più fresca e le foglie che si colorano d’autunno sono tutti segni evidenti ed inevitabili della fine della bella stagione. Ma vale lo stesso anche per il raffreddore, considerato talora un vero e proprio campanello d’allarme dei primi freddi?
Secondo una recente indagine, la maggioranza della popolazione adulta è colpita in media dai due ai quattro raffreddori all’anno, dati che raddoppiano nel caso dei bambini.

Nonostante il nome, i raffreddori non sono affatto causati dal freddo, bensì dal calore umano. Sfortunatamente, non esiste alcuna possibilità di trovare una via di scampo dall’attacco degli starnuti frequenti.
Secondo il dottor Jack Gwaltney dell’Università della Virginia, l’unico modo per essere sicuri di non prendere un virus che scateni il raffreddore, è diventare un eremita.


Se non siete portati per la vita solitaria, vi suggeriamo alcuni semplici consigli per tenervi alla larga dal contagio:

  • Lavate spesso e accuratamente le mani, usando il sapone. Molte persone non hanno questa buona abitudine, fondamentale per evitare la trasmissione di germi e batteri. Sfregate accuratamente la pelle per almeno quindici secondi
  • Non strofinatevi gli occhi e non fate naso-naso. Il virus del raffreddore predilige per diffondersi proprio gli organi della vista e il naso, mentre, strano ma vero, è più sicuro darsi un bacio

Il raffreddore è il segno che l’organismo sta combattendo contro un’infezione. Spesso, però, un’eccessiva reazione del corpo può portare alla congestione delle vie nasali, un disturbo spesso curato utilizzando trattamenti a base di zinco, malgrado il loro impiego sia controverso. I trattamenti comuni contro il raffreddore, in genere, sono sufficienti a liberare il naso occluso.

Il dottor Gwaltney consiglia di iniziare i trattamenti al primo accenno di raffreddore, perchè il sistema immunitario reagisce molto rapidamente e più tempo si aspetta, maggiori probabilità ci saranno che sia più difficile rallentare il naturale decorso dei sintomi.
Gli antistaminici e gli anti-infiammatori si rivelano le terapie farmacologiche più efficaci.
I rimedi della nonna sono ottimi coadiuvanti ai trattamenti in pillole: brodo caldo e tanti liquidi aiutano a decongestionare le vie respiratorie e a far fluire il muco.
La regola d’oro, in ogni caso, è aspettare che il raffreddore compia il il suo naturale decorso.

Articoli Correlati
YARPP
Raffreddore: la cura con i rimedi omeopatici

Raffreddore: la cura con i rimedi omeopatici

Il raffreddore è uno dei malanni tipici della stagione fredda ed è un’infezione di tipo virale che interessa le prima vie respiratorie, soprattutto naso e gola. I sintomi del raffreddore […]

Raffreddore, tra i rimedi la birra?

Raffreddore, tra i rimedi la birra?

Il raffreddore rappresenta una delle malattie più comuni della stagione invernale, ma mai avrei pensato che si potesse scongiurare bevendo la birra. A sostenerlo, sono un gruppo di ricercatori della […]

Rimedi naturali e veloci per combattere il raffreddore

Rimedi naturali e veloci per combattere il raffreddore

Se inizi a tirare su con il naso, starnutisci e magari ti brucia la gola, vuol dire che il raffreddore è arrivato. L’aria secca, ma anche il fumo, compreso quello […]

Raffreddore: rimedi naturali o farmaci

Raffreddore: rimedi naturali o farmaci

Il raffreddore: come curarlo? Con i farmaci o i rimedi naturali? Di fatto il raffreddore è già entrato con prepotenza in molte case: a volte lasciamo che passi da solo, […]

Rimedi naturali contro il raffreddore

Rimedi naturali contro il raffreddore

Propoli, timo ed echinacea sono molto utili quando esplode il raffreddore, tra le pa­tologie invernali più comuni, ma anche tra le più contagiose. La sindrome da raffreddamento di solito inte­ressa […]