Sintomi influenza 2016-2017 nei bambini

di Sveva Commenta

Come sarà l’influenza stagionale 2016-2017? Quali sintomi comporterà nei bambini che verranno a contatto con il virus? Stando alle prime previsioni, il picco dovrebbe arrivare intorno alla metà di dicembre e sarà bene dunque farsi trovare pronti per trattare al meglio questo disturbo in grado di costringere a letto, ogni inverno, tantissimi italiani tra adulti e bimbi.

sintomi influenza bambini

Sintomi influenza nei bambini

I sintomi potranno essere vari ma tutti riconducibili all’influenza. Riconoscerli per tempo è importante per intervenire con un trattamento corretto che possa ridurre i tempi di guarigione anche se è bene ricordare che, specialmente nei bambini, il virus ha bisogno di qualche giorno per sfogare. Tra i sintomi più comuni dell’infuenza 2016 nei bambini troviamo il raffreddore che si presenta con fastidioso cerchio alla testa, naso che cola, mal di gola e in alcuni casi anche febbre. Dolori muscolari e indebolimento possono essere alcuni dei sintomi riconducibili al virus per cui se notate che i vostri bambini sono stranamente spossati e apparentemente mogi fatevi una domanda: potrebbero essere stati colpiti dal virus influenzale. Che può causare anche improvvisa perdita di appetito associata anche a vomito e nausea. Infine, anche i brividi di freddo, tipici di quando si ha la febbre, sono sintomi riconducibili alla influenza che devono far scattare un importante campanello di allarme nei genitori.

Virus influenzale

Il virus dell’influenza stagionale 2016 quest’anno è già stato isolato in un bambino ed appartiene al ceppo A/H3 che sarà quello più frequente. Gli esperti dicono di attendersi anche il ceppo H3N ma con molta meno frequenza rispetto allo scorso anno. Si tratta dunque di un virus in grado di colpire sia le alte vie respiratorie che il tratto gastro-intestinale. Il riposo, insieme alla cura consigliata dal medico, sono gli unici due modi per affrontarlo nel modo giusto.

Ti potrebbe interessare anche:

INFLUENZA SETTEMBRE 2016, SINTOMI E COSA FARE

INFLUENZA STAGIONALE 2016-2017

Fonte| Ministero della Salute