Smettere di fumare, rimedi omeopatici più efficaci

di Sveva Commenta

Quali sono i migliori rimedi omeopatici da tenere in considerazione quando si decide di smettere di fumare e ci si trova a dover far fronte a una serie di problemi che vanno dal nervosismo, all’insonnia passando per la fame nervosa?

effetti negativi fumo

La dottoressa Daria Scienza, farmacista esperta in omeopatia, individua i più adatti per ogni occasione:

Chi è intenzionato a smettere di fumare ha già mosso il primo passo nella direzione giusta per porre fine a questo vizio. Il percorso non è facile, ma tutti possono riuscire a portarlo a termine con la forza di volontà e con qualche aiuto terapeutico che sicuramente può facilitare il cammino: io, solitamente, consiglio i medicinali omeopatici per questo scopo

Quando si decide di smettere di fumare sono tanti i rimedi omeopatici da tenere in considerazione:

Datif PC è un medicinale omeopatico che suggerisco in questi casi; può aiutare a distendersi durante le fasi di crisi, come quella delle prime settimane del percorso di disassuefazione. Ne vanno assunte 2 compresse, 3 volte al giorno: mattino, mezzogiorno e sera. Oltre a questo farmaco, può essere utile assume sistematicamente durante tutto il percorso di disassuefazione i farmaci Nux Vomica 15 CH, Lobelia 7 CH e Staphysagria 15 CH, 5 granuli dei tre medicinali, 2 volte al giorno. Se l’astinenza induce nel neo ex-fumatore senso di nausea, crampi allo stomaco e vertigini, si può assumere Tabacum 9 CH: 5 granuli al bisogno, anche ogni 30 minuti, fino alla scomparsa dei sintomi

Ti potrebbe interessare anche:

Smettere di fumare fa venire l’insonnia?

Smettere di fumare, e-cig sicure ma inefficaci

Smettere di fumare, nuova campagna per i giovanissimi

Photo | Thinkstock