leonardo.it

Overdose di eroina

Overdose di eroina

L’eroina è una droga illegale purtroppo molto diffusa. Un sovradosaggio (overdose) si ha quando si prende un quantitativo di droga maggiore rispetto al normale. Un sovradosaggio può causare sintomi gravi e nocivi, fino alla morte. L’eroina è prodotta dalla morfina, un potente farmaco ricavato dal papavero.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Problemi alle vie respiratorie e ai polmoni;
  • Difficoltà di respirazione;
  • Difficoltà nell’usare occhi, orecchie, naso e gola;
  • Bocca secca;
  • Pupille estremamente piccole;
  • Lingua scolorita;
  • Bassa pressione sanguigna;
  • Rallentamento cardiaco;
  • Pelle, labbra e unghie violacee;
  • Costipazione;
  • Spasmi allo stomaco e del tratto intestinale;
  • Coma;
  • Delirium;
  • Disorientamento;
  • Sonnolenza;
  • Spasticità muscolare.

TERAPIA: Richiedere immediatamente assistenza medica. Non far camminare la persona a meno che non espressamente indicato dal medico. Prima di chiamare un’ambulanza, verificare le seguenti informazioni:

  • L’età del paziente;
  • Peso;
  • Condizione fisica;
  • Il nome del prodotto assunto (può anche non trattarsi di eroina, ma di qualche altra droga o farmaco)

Chiamando il 118 si riceveranno le istruzioni di primo soccorso da esperti in avvelenamento.

DIAGNOSI: Il medico misura e monitora i segni vitali del paziente, compresa la temperatura, il polso, il tasso di respirazione e la pressione sanguigna. I sintomi saranno trattati secondo il caso. Il paziente può ricevere:

  • Supporto di respirazione;
  • Fluidi endovena;
  • Lassativi;
  • Medicinali chiamati “antagonisti degli stupefacenti“, per contrastare gli effetti dell’eroina (dosi multiple, se necessario).

PROGNOSI: Se un antidoto può essere somministrato, la guarigione di un’overdose acuta si verifica entro 24-48 ore. Poiché l’eroina è comunemente iniettata in vena, vi sono preoccupazioni per la salute connesse alla condivisione degli aghi contaminati. Condividere aghi può condurre a epatite, infezione da HIV e AIDS.

Fonti: [National Institute on Drug Abuse Research Report Series: abuso di eroina e tossicodipendenze. Clearinghouse nazionale sull'alcol e sulla droga. Ottobre 1997; http://health.nytimes.com/health]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.