leonardo.it
Ultimi Articoli

Figli di fumatori sono più impulsivi

Di Paola | 3 novembre 2008
Figli di fumatori sono più impulsivi

Gli adolescenti possono avere in comune con i loro genitori fumatori più di quanto il mondo scientifico aveva sinora ipotizzato, sulla base dei risultati di un nuovo studio condotto dai ricercatori del Nationwide Children’s Hospital. I figli di soggetti vittime del tabagismo hanno infatti una tendenza condivisa con i loro genitori che è quella di agire in maniera impulsiva, caratteristica, questa, che potrebbe essere altresì collegata alla decisione di diventare a loro volta dei fumatori incalliti. La ricerca, pubblicata on-line su ScienceDirect, può aiutare a identificare i fattori di rischio comportamentali degli adolescenti fumatori, fattori di rischio che potrebbero aumentare in alcuni ragazzi le probabilità di sviluppare una dipendenza dal tabacco e che sarebbero identificabili addirittura ancor prima che essi accendano la loro prima sigaretta.Continua a leggere

Cuore, un cerotto biotech effettuerà riparazioni

Di Paola | 3 novembre 2008
Cuore, un cerotto biotech effettuerà riparazioni

Viene dall’Istituto di tecnologia di Boston (Mit) una straordinaria nuova invenzione che rivoluzionerà la metodologia di trattamento del cuore danneggiato da lesioni e traumi. Si tratta di un cerotto biotech, realizzato utilizzando tessuto di tipo biodegradabile, che fungerà come un vero e proprio meccanico, riparando il miocardio che ha subito un infarto nonchè alcuni tipi di gravi malformazioni congenite. Strutturalmente il cerotto biologico è costituito […]Continua a leggere

Uva riduce rischio malattie cardiovascolari

Di Paola | 2 novembre 2008
Uva riduce rischio malattie cardiovascolari

La comune uva da tavola può essere di aiuto per prevenire e curare malattie e disturbi cardiaci. E’ quanto afferma un recente studio condotto dai ricercatori dello University of Michigan Cardiovascular Center. Questo frutto è ottimo per combattere la pressione arteriosa alta collegata ad una dieta salata e per contrastare alcuni fattori di rischio connessi a patologie del cuore come l’insufficienza cardiaca. La ricerca ha evidenziato il potenziale utilizzo dell’uva per la riduzione del rischio di malattie cardiovascolari. L’effetto benefico può essere dovuto ad un elevato livello di fitochimici, antiossidanti naturali contenuti nei chicchi di uva. Lo studio, condotto su ratti di laboratorio, ha fatto riportare risultati incoraggianti, anche se sono necessarie ulteriori ricerche per verificare l’impatto sull’uomo.Continua a leggere

Il gioco d’azzardo patologico

Di liulai | 2 novembre 2008
Il gioco d’azzardo patologico

Il gioco d’azzardo patologico è una forma di “dipendenza senza droga” ed è un vero e proprio disturbo del comportamento, in cui la dipendenza è data non da una sostanza ma da una attività. In questo caso infatti l’individuo non è dipendente da una sostanza ma da azione, azioni caratterizzate da un bisogno di ripetitività, ossessione e schiavitù. Il gioco infatti è una tipica occupazione umana, rilassante e divertente, che fa vivere momenti di entusiasmo e relazione ma può anche favorire la creatività e l’abilità; ma alcuni giochi racchiudono in sé il pericolo della dipendenza. Una persona che gioca al casinò, al Lotto, scommette sui cavalli, gioca alle macchinette video poker, alle slot-machine, al Bingo o altro, non può essere etichettata di per sé come giocatore d’ azzardo patologico; esistono infatti vari parametri per indicare se siamo di fronte ad un “problema”, ad un disturbo.Continua a leggere

Pramipexolo, giocatore d’azzardo fa causa al farmaco contro il Parkinson

Di Paola | 2 novembre 2008
Pramipexolo, giocatore d’azzardo fa causa al farmaco contro il Parkinson

Ha sperperato una fortuna, l’uomo di Carrara che ha deciso di intentare causa ad un farmaco, proprio a causa della smodata passione per il gioco d’azzardo. Si tratta di un cinquantaseienne di Carrara, in cura con il Pramipexolo, un medicinale somministrato come terapia farmacologica per contrastare il morbo di Parkinson. Secondo l’incallito giocatore di videopoker, che ha finora perso in tre anni circa 300.000 euro […]Continua a leggere

Costume e società
Medicina Alternativa
Le età della salute
Medicina Tradizionale