leonardo.it

Polmonite

Polmonite

Polmonite è un’infezione dei polmoni. Diversi organismi la possono causare, tra i quali batteri, virus e funghi.
La polmonite può variare da lieve a grave, e può anche essere mortale. La gravità dipende dal tipo di organismo che causa la polmonite, così come l’età e la salute di base del paziente.

CAUSE: La polmonite è una comune malattia che colpisce milioni di persone ogni anno. Tende ad essere più grave negli adulti. Il batterio più comune che causa la polmonite negli adulti è lo Streptococcus pneumoniae (pneumococco). I virus respiratori sono le più comuni cause di polmonite nei bambini piccoli, con un picco nell’età compresa tra i 2 e 3 anni. Con l’età scolastica, il batterio Mycoplasma pneumoniae diventa più comune. In alcune persone, in particolare gli anziani e i debilitati, alla polmonite batterica può seguire l’influenza o anche un comune raffreddore. Persone che hanno difficoltà a deglutire sono a rischio di polmonite ab ingestis. In questa condizione, i prodotti alimentari, liquidi o saliva finiscono erroneamente nelle vie aeree. E’ più comune nelle persone che hanno avuto un ictus, il morbo di Parkinson, o precedente intervento chirurgico alla gola. E’ spesso difficile curare la polmonite nelle persone che si trovano in un ospedale, o in una struttura infermieristica.

SINTOMI: I principali sintomi della polmonite sono:

  • Tosse con muco giallo-verdastro;
  • Febbre con brividi e tremore;
  • Dolore al torace peggiorato dalla respirazione profonda o tosse;
  • Rapida respirazione superficiale;
  • Fiato corto;
  • Mal di testa;
  • Eccessiva sudorazione e cute umida;
  • Perdita di appetito;
  • Affaticamento eccessivo;
  • Confusione, soprattutto nelle persone anziane.

DIAGNOSI: Se si ha la polmonite, è possibile che sia difficile respirare, o si può avere la respirazione veloce. Un crepitio è sentito durante l’ascolto con uno stetoscopio. Altri suoni respiratori anormali possono anche essere ascoltati attraverso lo stetoscopio o tramite percussione (toccando la parete toracica). Il medico è probabile che farà una radiografia del torace, se sospetta la polmonite. Alcuni pazienti possono avere bisogno di altri esami, tra cui:

  • Analisi della saliva;
  • Analisi del sangue;
  • Test del gas nelle arterie;
  • TAC del torace;
  • Analisi del liquido pleurico.

TERAPIA: Se la causa è batterica, il medico cercherà di curare l’infezione con gli antibiotici. Se la causa è virale, i tipici antibiotici non potranno essere efficaci. Talvolta il medico può utilizzare farmaci antivirali. Può essere difficile distinguere tra polmoniti virali e batteriche. I pazienti sani ma con polmonite lieve di solito sono curati con antibiotici macrolidi per via orale (azithromycin, claritromicina, eritromicina). I pazienti con altre malattie gravi, come ad esempio malattie cardiache, patologie polmonari ostruttive croniche o enfisema, malattie renali o diabete sono curati con fluorochinoloni (levofloxacin (Levaquin), sparfloxacina (Zagam), gemifloxacin (Factive), moxifloxacina (Avelox), oppure con alte dosi di amoxicillina o amoxicillina-clavulanato, maggiorato di un antibiotico macrolide (azithromycin, claritromicina, eritromicina).

Molte persone possono essere curate a casa con antibiotici. Se si dispone di una sottostante malattia cronica, gravi sintomi, o bassi livelli di ossigeno, è probabile che si richiedano antibiotici per via endovenosa e l’ossigeno terapia. Metodi per curarsi in casa possono essere:

  • Bere molti liquidi per aiutare ad allentare le secrezioni che portano al catarro;
  • Riposare molto;
  • Controllare la febbre con aspirina o acetaminofene. Non dare l’aspirina ai bambini.

Occasionalmente, gli steroidi possono essere utilizzati per ridurre il sibilo se vi è una sottostante malattia polmonare.

PROGNOSI: Con il trattamento, la maggior parte dei pazienti migliora entro 2 settimane. Anziani o pazienti debilitati possono aver bisogno di un trattamento più lungo. Il medico si assicura che la radiografia del torace risulti di nuovo normale dopo un ciclo di antibiotici. Possibili complicazioni possono essere enfisema polmone o ascessi, i quali sono infrequenti ma gravi. Essi si verificano quando sacche di pus si formano nei pressi o all’interno del polmone. Questi possono talvolta richiedere drenaggio chirurgico. Contattare un medico quando:

  • Peggiorano i sintomi respiratori;
  • Si ha respiro corto, agitazione e brividi o febbre persistente;
  • Respirazione rapida o dolorosa;
  • Una tosse che porta fino a sanguinare o a muco color ruggine;
  • Dolore toracico che peggiora quando si tossisce o si respira;
  • Sudorazioni notturne o inspiegabile perdita di peso;
  • Segni di polmonite e sistema immunitario debole, come l’HIV o si fa la chemioterapia.

Neonati con polmonite non possono avere la tosse. Chiamate il medico se il bambino produce rumori simili a grugniti nella zona al di sotto della gabbia toracica mentre respira.

PREVENZIONE: E’ fondamentale lavare le mani spesso, specialmente dopo che si soffia il naso, si va al bagno,  e prima di mangiare o cucinare; non fumare e indossare una maschera per la pulizia in ambienti polverosi o aree con muffa. I vaccini possono aiutare a prevenire la polmonite nei bambini, gli anziani e le persone con diabete, asma, enfisema, l’HIV, cancro o altre malattie croniche. I vaccini ora disponibili sono:

  • Vaccino pneumococcico (Pneumovax, Prevnar) che ostacola lo Streptococcus pneumoniae;
  • Vaccino antinfluenzale impedisce polmonite e altri problemi causati dal virus dell’influenza;
  • Vaccino Hib impedisce la polmonite nei bambini da Haemophilus influenzae di tipo b.

Fare respiri profondi può aiutare a prevenire la polmonite se si è in ospedale. Se si ha il cancro o l’HIV, si dovrebbe parlare con il proprio medico per individuare altri modi per prevenire la polmonite.

Fonti: [Limper AH. Panoramica di polmonite. In: Goldman L, Ausiello D. Goldman: Cecil Medicina. 23a ed. Philadelphia, PA: Elsevier Saunders, 2007; Lutfiyya MN, Henley E, Chang LF, Reyburn SW. La diagnosi e il trattamento delle comunità polmonite acquisita. Am Fam medico. 2006; http://health.nytimes.com/health/; HEMILÄ ¤ H, Louhiala P. vitamina C per prevenire e curare la polmonite. Cochrane Database Syst Rev 2007; Comitato sulle malattie infettive. Raccomandato orari di immunizzazione per bambini e adolescenti - Stati Uniti, 2008. Pediatrics. 2008; Li JZ, Winston LG, Moore DH, Bent S. efficacia di breve corso di antibiotici per i regimi di comunità con polmonite acquisita: una meta-analisi. Am J Med. 2007; LA Mandell, Wunderink RG, Anzueto A, et al. Malattie infettive Society of America / American Thoracic Society consenso linee guida sulla gestione delle comunità con polmonite acquisita negli adulti. Clin Infect Dis. 1 marzo 2007]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.