Sesso: il fieno greco è il nuovo Viagra naturale

di Marco Mancini 3

Si chiama fieno greco, ed è la nuova erba che potrebbe sostituire il peperoncino, le ostriche, o gli stimolanti chimici come Viagra o Cialis. Certo, non avrà lo stesso effetto immediato, ma una dieta a base di quest’erba potrebbe aumentare la libido degli uomini preoccupati da un calo inaspettato. A garantirlo sono i ricercatori del Centre for Integrative Clinical and Molecular Medicine dell’Università del Queensland‭, in Australia, i quali hanno registrato incrementi della libido tali da avere valenza scientifica.

Per lo studio, i ricercatori hanno chiesto a 60 uomini, di età compresa tra 25 e 52 anni, di aggiungere una spezia al loro pasto normale, senza particolari indicazioni sulla dieta. A metà di essi era stato assegnato il vero fieno greco, all’altra metà solo un placebo. Ai volontari è stato anche chiesto di compilare un questionario dopo 3 e 6 settimane. Alla fine del periodo di assunzione, gli uomini che hanno assunto fieno greco hanno fatto registrare il 25% in più di libido rispetto a quelli che avevano assunto un placebo, ed i risultati si sono visti anche dopo appena una ventina di giorni.

Ma cosa rende il fieno greco così afrodisiaco? Si pensa che la risposta a questa domanda sia contenuta nei suoi semi, i quali contengono diosgenina e altre saponine che regolano il livello degli ormoni. Per gli scienziati queste sostanze possono aumentare la sintesi del testosterone o degli androgeni, i quali normalmente diminuiscono con l’età, ma possono essere “risvegliati” con questi rimedi naturali. Un’ottima notizia, visto che oltre a migliorare l’attività sessuale, ciò potrebbe comportare anche un incremento dell’aspettativa di vita.

E se un uomo fosse interessato ad assumerlo, come deve fare? Di solito il fieno greco è utilizzato nel curry, spezia che nella cucina mediterranea è quasi sconosciuta, ma siamo sicuri che, se venisse accertata la sua proprietà afrodisiaca, in futuro lo ritroveremo in decine di alimenti e integratori vari. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Courier Mail.

Quali sono i cibi afrodisiaci e perchè funzionano?
Gli italiani lo fanno meglio. Merito dell’aglio?
Esistono i cibi afrodisiaci?

[Fonti: il Sole 24 Ore; Newsfood]

  • Sole

    … ma chi ha scritto quest’articolo? il fieno greco non è una scoperta di oggi, esiste sin dai tempi egizi. Poi, cosa ben più grave è quella relativa alla “valenza scientifica”. Non può sussistere una valenza scientifica se il campione sottoposto a test è di soli 60 uomini. Se dovete scrivere tanto per mettere delle keyword o per posizionarvi sui motori di ricerca allora è un conto, se però volete apparire un minimo professionali rivedete ciò che scrivete.

    • Cinzia Iannaccio

      Dovresti chiederlo agli autori della pubblicazione scientifica citata e riportata anche da altre fonti come vedi nel post. Una cosa però te la riconosco, non è una nuova erba, ma ben nota già da molti anni, non solo dal 2011 a quando questao post risale. E di sicuro proprio per questo di pubblicazioni al riguardo dell’efficacia (o controindicazioni) del fieno grecoce ne sono altre. Il nostro autore ne ha solo riportata una. Questo poi è un blog, che si occupa di salute cercando di fare approfondimento e di raccontare quante più possibili pubblicazioni scientifiche. E sono quelle a dare “valenza scientifica” ( e non noi) ad uno studio e a meritare poi successivi approfondimenti. Per mia esperienza posso dirti che vengono pubblicate su autorevoli riviste scientifiche anche analisi fatte su molti meno pazienti. Se il risultato è interessante anche noi le riportiamo.