Sesso: rapporti in aumento tra il nonno e la nonna

 
Paola
11 luglio 2008
Commenta

 

Un luogo comune vuole che le persone più anziane abbiano una libido quasi del tutto spenta, con un drastico calo del desiderio sessuale seguito dall’interruzione dei rapporti con il partner.
In effetti, andropausa e menopausa sono periodi molto difficili per la vita sessuale di un uomo e di una donna in cui le occasioni e gli stimoli per fare sesso vengono spesso a mancare.

 

Tuttavia, una recente ricerca condotta in Svizzera e pubblicata on line dal British Medical Journal, dimostra proprio il contrario: negli ultimi quindici anni il sesso tra over settanta è aumentato notevolmente.


I dati si riferiscono sia a persone sposate che ad anziani singles o rimasti soli.
Le donne, in particolare, riferiscono una maggiore soddisfazione nei rapporti intimi rispetto alla generazione precedente, riportando meno disfunzioni sessuali e sensazioni molto più positive nei confronti delle loro esperienze.

 

L’autore dello studio, Nils Beckman, dell’Istituto di Neuroscienze e Fisiologia all’Università di Göteborg, ha così commentato l’incremento dell’attività sessuale tra persone anziane:
La nostra ricerca dimostra come la maggior parte degli anziani consideri il sesso e la sua pratica come una parte integrante e naturale della propria vecchiaia.
Risulta quindi fondamentale che i sessuologi e gli specialisti prendano atto di questi dati e riconsiderino la sessualità, come fenomeno che prescinde dall’età.

 

I sondaggi condotti da Beckman e dal suo team riguardano ben 1500 anziani in condizioni di salute ottimali, residenti a Göteborg, la cui attività sessuale è stata monitorata per un periodo di tempo di 30 anni.
Nello specifico, i questionari sono stati somministrati nel 1971-1972, 1976-1977, 1992-1993 e 2000-2001.
I rapporti dichiarati nel 2001 superano di gran lunga quelli avuti nel 1971, con una percentuale del 68% di rapporti contro il 52% del primo sondaggio per gli uomini sposati, e un incremento dal 38% al 56% per le donne coniugate.

 

Ma la vera novità è l’aumento di rapporti sessuali tra gli anziani singles che passa dal 30% al 54% per i maschi e dal 1% al 12% per le anziane sole.
Gli studiosi spiegano questi risultati imputandoli alla diffusione del viagra, e non solo.
Il cambiamento è anche di tipo sociologico, dal momento che oggi è più frequente che si divorzi anche in età avanzata e ci si risposi, o che persone rimaste vedove decidano di rifarsi una vita sentimentale e sessuale.
D’altra parte, aggiungiamo noi, amare è concesso a tutti, anche a chi ha i capelli bianchi.

 

Lista Commenti