leonardo.it

Tendinite al tendine d’Achille

Tendinite al tendine d’Achille

La tendinite al tendine d’Achille, o più semplicemente tendinite d’Achille, è un’infiammazione, irritazione e gonfiore del tendine di Achille (il tendine che collega i muscoli del polpaccio al tallone).

CAUSE: Ci sono due grandi muscoli del polpaccio, il gastrocnemio e il soleo. Questi muscoli generano la potenza di spinta con il piede quando si poggia il peso sulle dita. Il tendine di Achille collega questi muscoli al tallone molto importanti per camminare. Il tendine si infiamma più comunemente a causa di uno sforzo eccessivo o dell’artrite, ma anche a causa di traumi e infezioni.

La tendinite causata dallo sforzo eccessivo è più comune in individui più giovani e può verificarsi in escursionisti, corridori, o altri atleti, soprattutto in sport come il basket dove ci sono molti salti. L’artrite è più comune invece nelle persone anziane e di mezza età.

SINTOMI: I sintomi di solito comprendono dolore nel tallone quando si cammina o sotto sforzo. Il tendine è in genere doloroso da toccare e la pelle può essere gonfia e calda.

DIAGNOSI: Il medico dovrà effettuare un esame fisico per verificare la mollezza del tendine e per individuare la zona del tendine che fa male quando si sta sulle punte. Le lastre possono anche essere utili. I raggi-X possono aiutare a diagnosticare l’artrite e una risonanza magnetica mostra l’infiammazione dei tendini.

TERAPIA: Il trattamento di solito comprende:

  • Ghiaccio;
  • Farmaci agenti antinfiammatori non steroidei come l’aspirina e ibuprofene;
  • Riposo;
  • Terapia fisica.

Si dovrebbe limitare l’attività che peggiora i sintomi. Occasionalmente portare un tutore o le stampelle può servire per mantenere saldo il tallone e consentire al gonfiore di passare. Se questi trattamenti non riescono a migliorare i sintomi, la chirurgia può essere necessaria per rimuovere il tessuto infiammato e curare la zona anormale del tendine.

PROGNOSI: Una terapia convervatrice di solito contribuisce a migliorare i sintomi. Tuttavia, i sintomi possono riprendere con l’attività che ha originato il dolore, o se la forza e la flessibilità del tendine non è ristabilita. La chirurgia ha dimostrato di essere molto efficace nel migliorare i sintomi del dolore. Possibili complicazioni possono essere una rottura del tendine d’Achille, il che provoca un forte dolore, come un colpo con un bastone. A quel punto la riparazione chirurgica è necessaria, ma difficile, perché il tendine non è più normale.

Contattare un medico se avete dolore al tendine d’Achille o nella zona intorno al tendine che peggiora con l’attività.

PREVENZIONE: La prevenzione è molto importante in questa malattia. Mantenere la forza e la flessibilità dei muscoli del polpaccio contribuirà a ridurre il rischio di tendiniti. Sovrautilizzare un tendine d’Achille debole o non allenato rende più esposti a sviluppare tendiniti.

Fonte: [http://health.nytimes.com/health]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.