leonardo.it

Tumore spinale

Tumore spinale

Un tumore spinale è una crescita di cellule che circondano il midollo spinale.

CAUSE: Qualsiasi tipo di tumore può verificarsi nella colonna vertebrale, compresi:

  • Leucemia;
  • Linfoma;
  • Mieloma.

Un piccolo numero di tumori del midollo spinale si verificano nei nervi del midollo spinale stesso. Molto spesso questi sono ependimomi e altri gliomi. I tumori che iniziano nel tessuto del midollo spinale sono chiamati primari. I tumori che si diffondono dalla colonna vertebrale a qualche altro luogo (metatastasi) sono chiamati secondari. La causa principale dei tumori spinali non è nota. Alcuni tumori primari si verificano a causa di difetti genetici. Un tumore del midollo spinale è molto meno comune di un tumore primario del cervello. I tumori del midollo spinale possono verificarsi:

  • All’interno del midollo (intramidollari);
  • Nelle membrane (meningi) che ricoprono il midollo spinale (extramidollare – intradurale);
  • Tra le meningi e le ossa della colonna vertebrale (extradurale).

La maggior parte dei tumori spinali sono extradurali. Quando cresce, il tumore può attaccare:

  • Vasi sanguigni;
  • Le ossa della colonna vertebrale;
  • Meningi;
  • Radici nervose;
  • Le cellule del midollo spinale.

Esso può comprimere il midollo spinale o le radici nervose (simile a traumi del midollo spinale), invadere le cellule normali, o bloccare i vasi sanguigni e provocare una mancanza di ossigeno (ischemia).

SINTOMI: I sintomi dipendono dalla localizzazione, dal tipo di tumore e dalla salute generale. I tumori  metastatici spesso progrediscono rapidamente. I tumori primari spesso progrediscono più lentamente in settimane o anni. I tumori intramidollari causano sintomi di solito in più grandi porzioni del corpo; quelli extramidollari possono crescere per molto tempo prima di causare danni ai nervi. I sintomi possono comprendere:

  • Sensazioni anomale o perdita di sensibilità, soprattutto nelle gambe;
  • Mal di schiena che peggiora anche con gli antidolorifici e porta difficoltà a stendere gambe e braccia;
  • Sensazione di freddo alle gambe o mani;
  • Incontinenza fecale;
  • Incontinenza urinaria;
  • Contrazioni o spasmi muscolari;
  • Perdita di funzione muscolare;
  • Debolezza muscolare che rende difficile camminare e peggiora progressivamente.

DIAGNOSI: Un esame al sistema nervoso (neurologico) può trovare la posizione del tumore. Il medico può trovare le seguenti condizioni durante un esame:

  • Riflessi anomali;
  • L’aumento del tono muscolare;
  • Perdita di sensibilità al dolore e alla temperatura;
  • Mollezza della schiena.

Questi esami possono confermare il tumore del midollo spinale:

  • Ormone antidiuretico (ADH);
  • Liquido cerebrospinale (CSF);
  • Citologia del QCS;
  • Mielogramma;
  • Tomografia computerizzata spinale;
  • Risonanza magnetica alla colonna vertebrale o rachide lombosacrale;
  • Raggi-X spinali.

TERAPIA: L’obiettivo del trattamento è quello di ridurre o prevenire danni ai nervi per la pressione sul midollo spinale. Il trattamento deve essere determinato in modo rapido. Ogni nuovo o inspiegabile dolore alla schiena in un paziente affetto da cancro dovrebbe essere preso sul serio. Le terapie comprendono:

  • Corticosteroidi (desametasone) per ridurre l’infiammazione e il gonfiore;
  • Chirurgia per alleviare la compressione sul midollo spinale. Alcuni tumori possono essere completamente rimossi. In altri casi, una parte del tumore può essere rimossa per alleviare la pressione sul midollo spinale;
  • Radioterapia insieme all’intervento chirurgico;
  • Chemioterapia;
  • Terapia fisica per migliorare la forza muscolare e la capacità di vivere in modo indipendente.

Si può alleviare lo stress della malattia prendendo parte ad un gruppo di sostegno i cui membri hanno in comune esperienze e problemi.

PROGNOSI: Il risultato varia a seconda del tumore. La diagnosi precoce e il trattamento di solito portano ad un risultato migliore. I danni ai nervi spesso continuano anche dopo l’intervento chirurgico. Anche se è probabile l’invalidità permanente, il trattamento può ritardare la disabilità grave e la morte. Possibili complicazioni possono essere:

  • Incontinenza;
  • Compressione midollare;
  • Perdita di sensibilità;
  • Paralisi;
  • Danni permanenti al sistema nervoso.

Contattare un medico se avete una storia di cancro in famiglia e gravi dolori alla schiena che improvvisamente sono peggiorati. Recarsi al pronto soccorso se si sviluppano nuovi sintomi, oppure quelli già presenti peggiorano durante la terapia.

Fonti: [DeAngelis LM. Tumori del sistema nervoso centrale e di ipertensione endocranica e ipotensione. In: Goldman L, Ausiello D, eds. Cecil Medicina. 23a ed. Philadelphia, PA: Saunders Elsevier, 2007; http://health.nytimes.com/health/]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.