Tunnel carpale

Tunnel carpale

La sindrome del tunnel carpale è la compressione del nervo mediano del polso, che può dar luogo a intorpidimento, formicolio, debolezza o danno muscolare alla mano e alle dita.

CAUSE: La sindrome del tunnel carpale è causata dalla pressione sul nervo mediano sul punto in cui esso passa attraverso il polso. Il nervo mediano fornisce la sensibilità del pollice sul lato del palmo, e anche alle altre dita. Esso aiuta anche il movimento di una parte della mano. L’area in cui il nervo entra la mano si chiama tunnel carpale. Dato che il passaggio è rigido, ogni gonfiore in questo settore può far pressione sul nervo. Questo può anche essere chiamato intrappolamento del nervo. Questa ostruzione può provocare gonfiore dei tessuti e la sindrome del tunnel carpale. Può essere causato da sport come tennis e pallamano, o si verificano quando si cuce, si scrive a macchina o al computer, si guida, si lavora alla catena di montaggio, si dipinge, si scrive o si usano strumenti che vibrano, in pratica colpisce tutte le persone che svolgono azioni ripetitive della mano e del polso. La sindrome si verifica più di frequente nelle persone dai 30 ai 60 anni, ed è più comune nelle donne rispetto agli uomini. Alcune delle condizioni associate con la sindrome del tunnel carpale comprendono:

  • Acromegalia;
  • Diabete;
  • Alta pressione sanguigna;
  • Ipotiroidismo;
  • Insufficienza renale;
  • Menopausa;
  • Mieloma multiplo;
  • Obesità;
  • Gravidanza;
  • Sindrome premestruale;
  • Infezione fungina;
  • Tubercolosi;
  • Artrite reumatoide.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Intorpidimento o formicolio nel pollice e tra due dita vicine in una o di entrambe le mani;
  • Intorpidimento o formicolio del palmo della mano;
  • Il dolore si estende a gomito;
  • Dolore al polso o mano in uno o entrambi gli arti;
  • Problemi con i movimenti e il coordinamento di una o più dita;
  • Muscolo del pollice consumato;
  • Poca aderenza o difficoltà nel trasportano pesi;
  • Debolezza in una o entrambe le mani.

DIAGNOSI: Nel corso di un esame fisico, il medico può identificare il torpore nel palmo o in un dito, e se l’impugnatura della mano è debole. Toccando il nervo mediano del polso può causare dolore alla mano. Questo è chiamato “segno di Tinel“. Piegare il polso in avanti completamente per 60 secondi di solito in seguito ad intorpidimento, formicolio o debolezza è chiamato “test di Phalen“. Elettromiografia e la velocità di conduzione del nervo mostrano se ci sono danni al polso. Possono seguire raggi-x al polso, ma solo in presenza di altri problemi (come l’artrite al polso).

TERAPIA: La prima cura spesso comporta una stecca per stabilizzare il polso. La stecca viene indossata durante la notte per diverse settimane. Se questo non aiuta, potrebbe essere necessario indossare la stecca anche durante il giorno. Possono essere fatte delle pressioni con panni caldi e freddi. Ci sono molti dispositivi ergonomici che possono essere utilizzati sul posto di lavoro per ridurre lo stress sul polso. Questi includono tastiere speciali, tappetini ammortizzati per il mouse, tastiera e cassetti particolari. Assicurarsi che la tastiera sia sufficientemente bassa in modo che i polsi non siano piegati verso l’alto durante la digitazione. I farmaci utilizzati nella terapia della sindrome del tunnel carpale comprendono anti-infiammatori non steroidei (FANS) come ibuprofene o naprossene. Iniezioni di corticosteroidi nella zona del tunnel carpale possono fornire sollievo dei sintomi.

E’ anche possibile ricorrere alla chirurgia. La liberazione del tunnel carpale è una procedura chirurgica che prevede il taglio del legamento che preme sul nervo. L’intervento chirurgico ha successo nella maggior parte dei casi, ma dipende dalla gravità e dalla durata della compressione del nervo. Dopo un intervento chirurgico, il nervo danneggiato dà subito segni di miglioramento. Questa operazione può richiedere mesi. In casi gravi, il nervo non può essere in grado di guarire completamente. Alcuni tipi di danno (come l’atrofia muscolare), non possono essere reversibili.

PROGNOSI: Seguendo la terapia spesso si migliorano i sintomi, ma più del 50% dei casi richiederebbero un intervento chirurgico. Se la condizione è curata adeguatamente, di solito non ci sono complicazioni. Se non curata, il nervo può essere danneggiato, causando permanente debolezza, intorpidimento e formicolio.

PREVENZIONE: Evitare o ridurre il numero di movimenti ripetitivi del polso quando possibile. Utilizzare strumenti e attrezzature che sono adeguatamente progettate per ridurre il rischio di lesioni al polso. Aiuti ergonomici possono essere utilizzati per migliorare la postura del polso durante il movimento. Fare frequenti interruzioni quando si digita per molto tempo e fermarsi se vi è formicolio o dolore.

Fonti: [DE Hoffman. Trattamento della sindrome del tunnel carpale: esiste un ruolo per l'iniezione di corticosteroidi locali? Neurologia. 2006; Hui AC. Un studio controllato randomizzato di chirurgia vs iniezione di steroidi per la sindrome del tunnel carpale. Neurologia. 2005; Piazzini DB, Aprile I, Ferrara PE, et al. Una revisione sistematica di trattamento conservativo della sindrome del tunnel carpale. Clin Rehabil. 2007; http://health.nytimes.com/health/]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.