Allergia, tra cura e prevenzione

di Valentina Cervelli Commenta

Allergia tra cura e prevenzione. Questi due elementi, come sottolinea l’Accademia Europea di Allergologia e Immunologia Clinica (EAACI) sono basilari per riuscire ad approcciare questa particolare patologia con successo. E la Settimana Mondiale dell’Allergia dal 4 al 10 aprile serve proprio a sottolineare tale concetto.

Quando parliamo di allergie non possiamo non convogliare la nostra attenzione su tutta quella serie di malattie che le compongono o che ne sono parte integrante come l’asma, la dermatite atopica, rinocongiuntivite allergica, o come le allergie alimentari: tutte loro sono diverse facce di una stessa medaglia, in grado di rendere difficile la vita di tutti i giorni a chi ne è affetto. E dato che sempre di più negli anni ha mostrato di essere un problema di salute pubblica molto diffuso, è necessario rispondere in modo veloce e soprattutto corretto ad una simile emergenza: i numeri a riguardo ci dicono che almeno 150 milioni di persone nella sola Europa soffrono di questo disturbo.

L’allergia ai pollini è sicuramente la più diffusa e le stime riguardanti il problema spaventano: circa il 50% dei cittadini europei, secondo l’Accademia Europea di Allergologia e Immunologia Clinica soffrirà di almeno un’allergia entro il 2025.

La prevenzione in questo caso è fondamentale: basterebbe trattare le persone con i mezzi a basso costo già disponibili a livello clinico. Passando ovviamente per una diagnosi accurata e precoce che possa velocizzare anche l’approccio medico nei confronti dei pazienti, trattando i sintomi ancor prima della loro manifestazione: è a questo che servono gli allergologi. La loro preparazione consente di trovare la cura adatta e personalizzata per ogni paziente in base alle manifestazioni di cui soffre.  Ed è per questo che in questa settimana dedicata alla consapevolezza si punta tanto sull’informazione relativa alle terapie disponibili e alla prevenzione: perché è possibile combattere efficacemente contro le diverse tipologie di allergia se si sa come gestirle.

Photo Credits | mkrberlin / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>