Allergie invernali, come combatterle in 4 mosse (FOTO)

di Ma.Ma. Commenta

Secondo le stime attuali sono circa 8 milioni le persone affette da allergie respiratorie e adesso che l’inverno è alle porte è utile cominciare a pensare a come difendersi nel modo corretto dalle allergie invernali che, nella maggior parte dei casi, coinvolgono proprio le vie respiratorie provocando tutta una serie di sintomi piuttosto fastidiosi da tenere sotto controllo.


Bastano comunque pochi accorgimenti e le allergie invernali possono essere prevenute in modo efficace (e laddove arrivino comunque a colpire i soggetti, i sintomi saranno sicuramente di più leggera entità). Ecco allora come combattere le allergie invernali in 4 mosse.

1) Tanto sole

Fate il pieno di sole, adesso che ancora il tempo lo consente. La mancanza di esposizione al sole provoca una diminuizione della Vitamina D che è una delle difese dell’organismo più efficaci per prevenire le allergie respiratorie. La correlazione tra esposizione al sole e allergie è al centro del XV Congresso Simer-Fip della Società italiana di Medicina Respiratoria che si sta tenendo in questi giorni a Genova. Spiega Carlo Mereu, Presidente SIMER e del Congresso di Genova:

In Paesi che non hanno una forte esposizione al sole, la popolazione è maggiormente soggetta alle patologie autoimmuni rispetto a chi vive in località più soleggiate.

2) Vitamina D

E collegandoci proprio all’importanza dell’esposizione al sole, ecco che in tema di allergie invernali non si può non menzionare l’importanza di assumere una giusta quantità di Vitamina D. In particolare, deficit di Vitamina D potrebbero portare a casa di dermatite atopica e dunque, se siete persone che già hanno sofferto di questo tipo di allergia è bene rifarsi per tempo.

3) Respirare aria buona

La European Respiratory Society sta portando avanti un progetto che mira a sensibilizzare la popolazione sull’importanza di respirare aria buona. La qualità dell’aria, infatti, influenza la salute polmonare alla base di malattie gravi e di allergie. Il consiglio è quello di regalarsi una passeggiata ad alta quota o una biciclettata in aperta campagna: aria buona è sinonimo di salute.

4) Pulizie invernali

Siamo abituati a parlare di pulizie di primavera, un po’ meno di pulizie invernali che pure risultano essere fondamentali nei soggetti che sono considerati a rischio allergia. Anche perché, con l’arrivo dei primi freddi, si cominciano ad accendere i riscaldamenti con conseguente aumento degli allergeni degli acari della polvere nelle stanze. Occorre dunque pulire a fondo letti e divani, per fare sì che vengano ridotte al minimo le situazioni in cui potenzialmente le allergie potrebbero prendere campo.

Foto | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>