Capillari rotti gambe, cosa fare ?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Salve! Sono una ragazza di 19 anni. Da quando avevo 17 anni, ho avuto i primi problemi alle gambe. Dolori, crampi. Da due anni a questa parte, si sono rotti i capillari sulla parte superiore delle gambe , e alcune smagliature dietro i polpacci che quasi non si vedono. A volte faccio ginnastica, tipo : cyclette, yoga, esercizi mirati per le gambe. Mangio pesce, frutta e verdura regolarmente, poco latte e niente carne. Noto che mi si sono rotti parecchi sia a destra che a sinistra, e la cosa mi fa sentire molto a disagio avendo un bel fisico. Sono 58 kg e alta 1.71! Cosa posso fare? Temo che la situazione peggiori. Attendo una sua risposta, grazie.

Specializzazione Flebologia e Chirurgia Vascolare
Tipo di Problema capillari rotti

 

Risponde il dott. Giuseppe Serpieri, MD, FCPhleb Specialista in Chirurgia Vascolare (Torino, Milano, Roma, Londra). Per contatti diretti Tel 3356791027 o visitare il sito www.flebologia.it

 

 

Buongiorno.La comparsa precoce di teleangectasie degli arti inferiori è certamente legata ad una predisposizione familiare verso quella che si chiama “insufficienza venosa cronica”: le sue prime manifestazioni sono proprio quelle che lei inizia a lamentare. La cosa migliore da fare è verificare la situazione insieme ad uno specialista, in  modo da mettere in evidenza i vari fattori predisponenti e di rischio e valutare l’efficienza degli apparati valvolari venosi.Generalmente, a questa età, il problema è di tipo esclusivamente estetico e può essere trattato con un ciclo di microscleroterapia. Potrebbe essere necessario  anche iniziare ad indossarre collant a compressione graduata, ma questi dovranno comunque essere precritti dallo Specialista. Cordiali saluti, Dott. Giuseppe Serpieri Specialista in Chirurgia Vascolare Torino – Milano – Roma – Londra

 

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Giuseppe Serpieri

 

Se avete altre domande da porre ai nostri specialisti visitate la pagina specifica “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive”.

Vi ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>