Dolore alla gamba di notte, quale causa?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Buongiorno, mio marito di 77 anni è diabetico, curato solo con una compressa. Da qualche tempo riferisce dolore all’esterno della tibia , dal ginocchio alla caviglia. E’ un dolore che sopravviene di notte, a riposo o quando, dopo un po’ che sta seduto si alza per camminare, a volte cede la gamba…. l’ortopedico consultato ha escluso problemi al ginocchio tranne la mancanza di cartilagine per cui ha effettuato delle infiltrazioni. Il problema resta comunque anzi, a volte ha sensazione di bruciore dal ginocchio in giù fino alla caviglia. La mia domanda è questa : potrebbe essere un problema vascolare ? Cammina molto e nel movimento non sente alcun dolore. Il diabete può esserne la causa ?

Specializzazione Flebologia e Chirurgia Vascolare
Tipo di Problema dolore gamba di notte sul nervo tibiale cause

Risponde il Dott. Giuseppe Serpieri, MD, FCPhleb Specialista in Chirurgia Vascolare (Torino, Milano, Roma, Londra). Per contatti diretti

Tel 3356791027 o visitare il sito www.flebologia.it

Buongiorno.
Sulla base di quanto scrive tenderei ad escludere una causa vascolare maggiore, in quanto la sintomatologia riportata non è affatto tipica di una vasculopatia, nè arteriosa nè venosa. Una microangiopatia diabetica, peraltro complicanza non precoce di tale patologia, potrebbe in parte giustificare i sintomi. La cosa migliore da fare è sottoporsi ad un esame ecocolordoppler arterioso e venoso degli arti inferiori, in grado di fornire una diagnosi attendibile in tal senso.
Cordiali saluti

Dott. Giuseppe Serpieri
Specialista in Chirurgia Vascolare

 

 

 

Per porre altri quesiti ai nostri specialisti potete visitare la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive” ed inviare la domanda attraverso il form specifico.

E’ doveroso da parte nostra ricordare e sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto : Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>