Giornata Nazionale per la lotta alla Trombosi il 15 aprile

di Valentina Cervelli Commenta

Il prossimo 15 aprile si celebra in Italia la 4° Giornata nazionale per la Lotta alla Trombosi. Questo disturbo  colpisce ogni anno un ampio numero di italiani, causando malattie dalle gravi conseguenze. La prevenzione, quando si tratta di questo problema, deve essere sempre attiva.

Malattie trombotiche, infarto, ictus ed embolia polmonare: sono queste le realtà con le quali prima o poi chi soffre di problemi di coagulazione del sangue si trova a combattere. In molti casi, però. tali patologie possono essere evitate attraverso la prevenzione. Per questo è importante dare spazio alla stessa e approfittare di questa Giornata Nazionale per la lotta alla Trombosi per informarsi e comprendere che uno stile di vita sano è alla base di tutto. Fin da bambini.

E’ proprio su di loro che questa celebrazione si focalizzerà. Grazie anche all’aiuto dei dati medici che provengono dalle statistiche italiane. Queste ci informano che anche i bambini ed i neonati possono soffrire di trombosi e rischiare di sviluppare patologie più gravi che portano alla disabilità come l’ictus, o alla morte come talvolta accade con un’embolia polmonare. In particolare in questa occasione l’ALTAssociazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari Onlus è in prima linea per segnalare alla popolazione un percorso di informazione e consapevolezza:

[Agiamo perché] nessuno possa dire un giorno “Io non lo sapevo”. La prevenzione della trombosi non si delega agli esami, si fa concretamente guardandosi allo specchio, diventando consapevoli del rischio che potremmo correre e del pericolo che possiamo evitare.

Sono diversi i fattori di rischio che portano ad una trombosi: obesità, familiarità, emicrania con aura, anomalie nella coagulazione. Senza contare poi l’impatto negativo dell’ipertensione arteriosa, del diabete, del fumo, e del colesterolo alto. Un modo per combattere il problema alla radice fin da subito? Mangiare sano e fare la giusta attività fisica, ovvero condurre uno stile di vita corretto.

Photo Credits | Sebastian Kaulitzki / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>