L’altezza rende felici, ma fino ad una certa soglia

di Marco Mancini Commenta

“Altezza mezza bellezza”. Quante volte abbiamo sentito ripetere questo detto popolare negli anni. Purtroppo però, come spesso accade con questi proverbi, non c’è nulla di scientifico a sostenere tale tesi. Ciò che però da oggi la scienza può affermare è che l’altezza, anche se non aumenta la bellezza, aumenta però la felicità.

Analizzando i dati su migliaia di persone raccolti dal Gallup-Healthways Well-Being Index, i ricercatori dell’Università di Princeton hanno scoperto che gli uomini con un’altezza leggermente superiore alla media risultavano i più felici. Ad ogni persona, sia uomo che donna, venivano fatte domande sulla propria carriera, soddisfazione, stato di salute ed aspetti simili. Dalla ricerca è risultato un dato interessante: i più soddisfatti erano gli uomini alti all’incirca 177 cm, i quali risultavano anche i meglio istruiti, con un migliore lavoro e più remunerati.

Anche tra le donne quelle più alte risultavano le più felici, ma in maniera meno evidente rispetto agli uomini. Ma non sempre l’altezza significava felicità. Infatti è stato dimostrato come quando l’altezza diventava eccessiva, dai 195 cm in poi, aumentavano i sentimenti di rabbia e stress, diminuendo la gioia di vivere e spesso aumentando anche i problemi di salute. L’essere troppo alti significa spesso essere trattati in maniera “diversa” e non sempre gratificante. Il problema degli uomini bassi invece è esattamente l’opposto. E’ risultato infatti che ci si sente come quando si è bambini, cioè con poco senso di responsabilità e si fa maggior affidamento sugli altri, rimanendo infelici.

[Fonte: Newsfood]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>