Attenzione all’aria condizionata, può causare raffreddore e febbre

di Tippi 0

Il caldo è l’umidità sono dei pessimi compagni, con ricadute negative sulla nostra salute, ma anche sulle prestazioni intellettuali e sul comportamento. Tuttavia, bisogna fare attenzione all’aria condizionata, non sempre, infatti, è la risposta giusta per combattere la calura estiva.

Gli studi sull’aria condizionata, sono piuttosto contraddittori. Alcuni, gli attribuiscono la riduzione dell’incidenza dei morti per colpi di calore e la salubrità dell’aria filtrata in modo artificiale. Altri, invece, precisano che se usata in eccesso, l’aria condizionata può far male, diminuendo la produttività e la qualità dell’operato sul posto di lavoro.

Come spiega Walter Ricciardi, direttore dell’Istituto di igiene dell’Università Cattolica di Roma:

L’aria condizionata è uno dei più importanti contributi alla qualità del microclima domestico e non c’è dubbio che, se usata bene, sia un vantaggio per la salute oltre che per la produttività. In effetti, il condizionatore aiuta a ridurre la frequenza di effetti negativi sulla salute dovuti al caldo e dà una mano al sistema di termoregolazione dell’organismo. Grazie alla climatizzazione, infatti, si riesce a far conciliare il caldo e l’afa con le attività lavorative e i vari impegni della giornata. Si dorme anche meglio, si suda meno e poi si è al riparo da colpi di calore.

Inoltre, come precisa il direttore dell’Istituto di igiene dell’Università Cattolica di Roma, per i pazienti affetti da malattie croniche e per i cardiopatici, l’aria condizionata è fondamentale, tanto da avere quasi una funzione “salva-vita”. Tuttavia, gli effetti, dipendono da come viene usata e se si rispettano alcune regole.

I filtri dei condizionatori, ad esempio, devono essere sempre ben puliti, onde evitare l’accumulo di microrganismi e insetti nocivi alla salute, veicolando malattie come quella del legionario. Inoltre, il condizionatore non deve mai essere tenuto alle spalle e acceso a temperature troppo basse, evitando così raffreddori e dolori articolari-muscolari, cervicali e di natura gastro-intestinale.

Articoli correlati:

Batteri e funghi: attenzione ai condizionatori d’aria
Il mal di gola non va in vacanza
Come usare l’aria condizionata quando ci sono bambini piccoli in casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>