Ginocchia rugose, la ginnastica e i rimedi naturali

di Tippi Commenta

Le ginocchia rugose sono l’assillo di molte donne, e sapere che anche le star non ne sono immuni, è, diciamolo apertamente, un vero sollievo! Di certo non basta a minimizzare il difetto, ma non bisogna disperare, con la ginnastica giusta e i rimedi naturali non avremo più bisogno di coprire le nostre grazie, sebbene le lunghezze midi saranno un cult della moda di quest’autunno/inverno.

Le ginocchia rugose, a dispetto di quel che si può pensare, sono un problema che riguarda soprattutto le “magrissime” dalla taglia 40 in giù, che vanno avanti a colpi di insalatine scondite e yogurt magri.

Ginnastica contro le ginocchia rugose

Stretching: In piedi, con le gambe tese e unite, flettete il busto in avanti lentamente. Una volta raggiunto il vostro grado di tensione (senza esagerare), mantenete questa posizione per almeno 20-30 secondi. L’esercizio va ripetuto per 2-3 volte.

Squats: eseguire 20 piegamenti sulle cosce 3 volte al giorno, appoggiando i talloni su un rialzo di pochi centimetri in modo che siano sollevati da terra.

Esercizio per ricompattare i tessuti: in ginocchio, con la gamba destra tesa in avanti, flettete il busto e mantenete questa posizione per almeno 20-30 secondi e ripetete per 2 volte lo stesso movimento. Poi eseguite lo stesso esercizio con la gamba sinistra.

Rimedi naturali contro le gambe rugose

Fanghi: avvolgete le ginocchia con una pellicola di plastica per creare un impacco occlusivo. In questo modo, l’umidità che si viene a formare tra la pelle e la pellicola fa dilatare i pori e permette un maggiore assorbimento dei principi attivi contenuti nel prodotto naturale.

Oli essenziali: sono particolarmente indicati per restituire elasticità alla pelle. Basta miscelare 100 ml di olio di oliva con 1-2 ml di oli essenziali, ad esempio l’olio di jojoba, di fiordaliso e iberico, o l’olio di albicocca. Gli oli, infatti, svolgono un’azione nutriente e rassodante e vanno applicati 1 o 2 volte al giorno nelle zone interessate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>