I trucchi indispensabili da portare sempre con se

di liulai Commenta

In ordine e impeccabili tutto il giorno? È difficile quando si sta fuori casa per tante ore o quando si viaggia, a meno di non portarsi dietro tutto quel che serve per darsi, all’occor­renza, una risistemata. Ma come conciliare le esigenze di bellezza con quelle di spazio? Il segreto è selezionare pochi pro­dotti “multifunzione“, possibil­mente in formato mini, in modo da poter risolvere i tanti disagi che possono capitare nelle ore d’ufficio o in viaggio, anche senza l’armadietto del bagno in borsa.

Che cosa è utile portarsi sempre dietro nella trousse da borsetta? Il kit di “sopravvivenza” per la pelle varia da persona a persona, naturalmente, e da stagione a stagione. Partendo dai fonda­mentali, un must è senz’altro un protettivo per le labbra: in stick, in vasetto o in tubetto è poco in­gombrante e pratico da usare, è indispensabile per alleviare il fa­stidio di screpolati e desqua­rnazioni, molto frequenti sia d’inverno per il freddo, sia d’estate per il sole e l’aria condizio­nata.

Stesso discorso per il collirio decongestionante o, ancora me­glio, per le lacrime artificiali. Composte da una soluzione fi­siologica molto simile a quella delle lacrime, questi preparati sono utilissimi contro la secchez­za degli occhi causata, oltre che dai fattori climatici e ambientali, anche dalla prolungata perma­nenza davanti al monitor del computer, condizione abituale in molti lavori. Questi prodotti sono disponibili anche in confezioni monouso, igieniche, pratiche da trasportare e dal minimo ingom­bro: basta averne un paio di fla­concini nella trousse.

Assai utile, perché versatile e adatta a risolvere molte situazio­ni, è una bomboletta di acqua termale da vaporizzare sulla pelle del viso. Diverse acque termali, infatti, hanno un’azione decon­gestionante e lenitiva, che aiuta la pelle a ritrovare l’equilibrio fi­siologico e ne rinforza le difese. Quando la pelle tira, è arrossata o pizzica, in altre parole, quando dà fastidio e si fa sentire per colpa del freddo o del riscalda­mento dei luoghi di lavoro, l’ac­qua si può vaporizzare diretta­mente sulla pelle oppure, per un effetto più intenso, si può impre­gnare di acqua una salvietta e applicare sul viso per una decina di secondi, come un impacco. Questo prodotto è ideale anche per fissare il trucco, dopo un ri­tocco d’emergenza nel corso della giornata, oppure, più sem­plicemente, per dare sollievo dal caldo durante le giornate afose. Una vaporizzazione sul viso, sui polsi e sul décolleté rinfresca a lungo e ha un’azione tonifi­cante.

Queste bombolette si tro­vano anche in formato mini, poco ingombrante e leggero, pratico da portare in borsetta o da tenere nel cassetto della scri­vania. Infine, non dimentichiamo di tenere nel beauty case anche una crema per le mani: polvere, detergenti aggressivi, lavaggi frequenti, oltre alle aggressioni climatiche stagionali, possono indurre screpolature, secchezza e fessurazioni che una crema per le mani protettiva, ma non un­tuosa, allevierà facilmente. Inol­tre, la crema può essere utilizza­ta in casi di necessità anche per altri usi (per esempio, sulla pelle del naso screpolata per il raffred­dore).

Difficile essere sempre in ordine, soprattutto quando le ore fuori casa sono molte e l’attività è fre­netica e stressante. Nessun dramma per la riunione imprevi­sta o per un invito inatteso, se la trousse contiene il deodorante in salviette in bustine monodose. non ingombrano, sono sempre pronte all’uso e basta una passa­ta veloce per sentirsi più in ordi­ne. Lo stesso vale per l’igiene in­tima: quando si sta fuori casa per tutto il giorno è molto como­do avere a disposizione una solu­zione rapida ed efficace come le salviette impregnate di detergen­te intimo, per assicurarsi fre­schezza per molte ore.

Provvidenziale anche una confe­zione mini di shampoo secco: una spruzzata, qualche secondo di posa, una spazzolata ed ecco che i capelli sono pronti per l’ap­puntamento imprevisto. Infine il make up. Se si utilizza un trucco a lunga durata non do­vrebbero essere necessari ritocchi al fondotinta. Ma nella trousse dovrebbe esserci sempre un ros­setto o un gloss, un correttore in stylo o in stick, per coprire le oc­chiaie, i segni di stanchezza o il brufoletto, e, come raccomanda­va la nonna, la cipria , che illumi­na la pelle e assorbe l’eccesso di sebo che dà l’effetto unto!

http://www.consumercare.bayer.it/ebbsc/export/sites/cc_it_internet/it/Sapere_and_Salute/articoli/Maggio_2010/02_Bellezza.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>