Stress? Aprile è il mese dedicato alla consapevolezza

di Cinzia Iannaccio 0

Negli Stati Uniti per il ventesimo anno consecutivo si celebra il mese di Aprile come il National Awareness Month stress, ovvero il mese dedicato alla consapevolezza dello stress. Una buona abitudine, per porre l’accento sul “logorio della vita moderna” e cercare di riflettere su come abbassare i livelli dello stress possa decisamente migliorare la nostra salute oltre che la qualità delle nostre giornate. La consapevolezza e quindi la conoscenza dello stress è in relazione a se stessi, alle proprie abitudini di vita e per iniziare a combattere lo stress è fondamentale capire da cosa nasce.

Cos’è lo stress e come nasce

Lo stress va considerato come una Sindrome di adattamento a specifici impulsi o sollecitazioni interne o esterne. Può svilupparsi come normale reazione fisica ad un periodo di vita particolarmente intenso dal punto di vista psico –emotivo o di attività, oppure diventare cronico ed assumere le caratteristiche di una vera e propria patologia. Ogni sollecitazione se continuativa altera l’omeostasi, ovvero l’equilibrio chimico-fisico dell’organismo, andando a provocare risposte a livello neurologico e psicologico- emozionale, locomotorie, ormonali ed immunologiche.

Gli effetti dello stress sulla salute (ovvero i sintomi da non trascurare)

Non a caso è a queste categorie che corrispondono gli effetti secondari dello stress: l’insonnia, la difficoltà di concentrazione e /o lo stato confusionale, le crisi isteriche e gli attacchi improvvisi di ira o un  senso di depressione e di astenia totale, difficoltà motorie e di linguaggio, di coordinamento, ma anche nelle donne sbalzi ormonali, con ciclo mestruale irregolare o la fuoriuscita di brufoli ed infine la caduta dei capelli. Da non dimenticare anche l’aumento della pressione sanguigna (ipertensione) e del battito cardiaco, che possono mettere a repentaglio la vita. Se si hanno questi sintomi, magari anche più di uno contemporaneamente è opportuno riflettere sul proprio stile di vita, prima di cercare pillole magiche o farmaci veri e propri che possano aiutare risolvere i singoli disturbi o il problema generale. Rivolgetevi al vostro medico curante o ad uno specialista, ma subito, senza attendere troppo, perché se all’inizio bastano pochi accorgimenti per abbassare i sintomi dello stress, in una fase troppo avanzata la terapia può diventare molto complessa.

Fonte: stressawarenessmonth

Foto: Thinkstock

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>