Cavitazione estetica: cos’è e a cosa serve

di Marco Mancini 1

Da qualche tempo a questa parte si vocifera di un nuovo metodo altamente tecnologico per ridurre il grasso in eccesso senza ricorrere a diete o alla chirurgia. Tra bufale e smentite, qualcosa di vero c’è, e si tratta della cosiddetta “cavitazione estetica“.

La cavitazione è un metodo di emissione ad ultrasuoni con molteplici applicazioni. Inizialmente veniva utilizzato in campo militare (si dice che sia in grado di far viaggiare i siluri dei sottomarini ad oltre 5300 km/h, più velocemente della velocità del suono, ma su questo il mondo scientifico si divide); ed ora le sue applicazioni possono essere disponibili anche nel campo della medicina estetica. I suoi ultrasuoni infatti si dice siano in grado di “bruciare” (non letteralmente) il grasso in eccesso, disgregando gradualmente le cellule adipose, riducendo il volume del tessuto, tutto senza ricorrere al bisturi.

Gli ultrasuoni sono stati usati per alcuni anni nella fusione dei grassi. La tecnologia si è evoluta in maniera significativa nel corso dell’ultimo anno o giù di lì, con lo sviluppo della cavitazione, e così ora può essere applicato senza pericoli. In breve, la tecnica consiste nell’applicare gli ultrasuoni ai liquidi, creando onde di compressione e decompressione. Nella fase della decompressione, la pressione negativa generata produce bolle all’interno del liquido. Queste si espandono e ingrandiscono fino alla fase iniziale della compressione. Questo comprime le bolle fino a quando non implodono. Il calore generato nel processo di implosione rompe le membrane delle cellule di grasso.

A questo punto il grasso viene liberato e tramite il sistema linfatico viene smaltito tramite il metabolismo. Ciò equivale alla distruzione mirata delle cellule adipose senza la necessità di un intervento chirurgico. Questo è l’ideale per le piccole sacche di grasso, in cui risultati duraturi sono desiderati senza subire la liposuzione. Il tutto avviene in una sorta di cabina in cui, senza che ce ne accorgiamo, veniamo colpiti da ultrasuoni ad una frequenza di circa 16 Khz, i quali sono in grado anche di eliminare tutti gli inestetismi, compresa la cellulite, sia quella edematosa che quella fibrosa e fibrosa/sclerotica, ma anche la pelle a buccia d’arancia. Il tutto poi eliminato in  maniera naturale, visto che la cavitazione ha anche proprietà diuretiche perché aiuta i reni e la circolazione, permettendo di eliminare tutto ciò che è stato metabolizzato semplicemente attraverso l’urina. In Italia esistono già alcuni centri che offrono tale servizio. I principali sono a Roma e Milano, ma molti sono concentrati sulla riviera Romagnola, sempre all’avanguardia per quanto riguarda il fitness e la bellezza.

[Fonti: http://www.ecplaza.net; http://simply-aesthetic.blogspot.com]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>