Chirurgia estetica, cosa fare e non fare d’estate

di Valentina Cervelli Commenta

Chirurgia estetica, cosa fare e non fare d’estate? Vediamo insieme quali sono gli interventi ai quali è possibile sottoporsi senza soffrire troppo nel periodo della convalescenza a causa delle condizioni atmosferiche.

In realtà, spiegano i chirurghi estetici, quella della fattibilità o meno di un’operazione estetica non dovrebbe toccare il paziente, non esistendo un periodo “giusto” a livello stagionale nel quale sottoporsi ad un intervento. Di certo, sottolineano, vi sono periodi più favorevoli di altri. A spiegarlo è Gianluca Campiglio, chirurgo plastico di Milano, e segretario dell’Isaps, l’International Society of Aesthetic and Plastic Surgery, e autore del libro “Mi voglio così”, in cui racconta tutto quello che un paziente della chirurgia plastica dovrebbe sapere. Nel suo volume spiega che la domanda relativa alla stagione più adatta alla mastoplastica o all’addominoplastica è una di quelle che più gli vengono poste dai pazienti. Ecco come risponde:

Non ci sono stagioni negative e non ci sono periodi positivi: l’estate non ha particolari controindicazioni, può semplicemente richiedere degli accorgimenti maggiori per quanto riguarda il post operatorio.

Come abbiamo accennato infatti in precedenza, a fare la differenza è proprio il periodo della convalescenza, quello dove il paziente è costretto in possibili guaine compressive (liposuzione) o fasciature che potrebbero rivelarsi difficili da sopportare se ad esempio la temperatura è troppo alta. Tra gli interventi meno problematici figura senza dubbio la mastoplastica additiva: i tempi di recupero sono molto brevi e bastano poche settimane per sfoggiare un seno nuovo e sodo. Anche l’otoplastica rientra nelle operazioni che si possono fare d’estate senza problemi: la fasciatura che viene apposta in post-operatorio dura un giorno solamente e le vacanze o eventuale relax non vengono assolutamente disturbati. Stesso vale per la correzione del naso. Qualche piccolo accorgimento è necessario invece d’estate se ci si sottopone ad un’addominoplastica: le cicatrici non devono essere esposte al sole, così come per la blefaroplastica ed i lifting.

Richiedi un consulto specialistico con un esperto

Photo Credits | Andrey_Popov / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>