Liposuzione ad acqua, un metodo gentile

di Valentina Cervelli 1

Liposuzione ad acqua. Si tratta di una tecnica poco invasiva attraverso la quale è possibile eliminare il grasso in eccesso dai punti critici del corpo. Un metodo rivoluzionario ed innovativo che è andato ad arricchire i protocolli della tradizionale chirurgia estetica.

Si tratta di una operazione particolare, che apporta decisi miglioramenti al decorso post operatorio, con un abbattimento del dolore rispetto alla liposuzione tradizionale. Tutto ciò senza intaccare il risultato finale, ineccepibile dal punto di vista estetico.

Nella liposuzione gentile, i movimenti manuali effettuati solitamente dal chirurgo per rendere il grasso aspirabile dalla sonda, vengono sostituiti con l’infiltrazione di un getto d’acqua, ovviamente testato per ottenere la giusta potenza e validità , che viene indirizzato sul tessuto adiposo per prepararlo all’aspirazione.  Uno dei fattori positivi caratterizzanti questa nuova tecnica è la sua scarsa invasività. Grazie ad essa si possono modellare anche zone come il mento e le braccia, senza creare particolare disagio o dolore al paziente.

Il grasso aspirato  può poi essere riutilizzato per il lipofilling, ovvero per modellare ed aumentare il seno, i glutei,  ed addirittura le labbra e le pieghe del viso. Tutto ciò è reso possibile dal fatto che il materiale adiposo non viene “distrutto”, deteriorato dalla sonda come normalmente accade nella liposuzione tradizionale a causa dei movimenti del chirurgo, ma viene rimosso con delicatezza da uno spruzzo di acqua ad alta pressione attraverso una micro cannula che non danneggia, mancando il movimento oscillatorio forzato,  né i tessuti circostanti il grasso né i nervi della parte interessata dall’operazione.

Forti passi in avanti, grazie alla liposuzione dolce,  si sono ottenuti anche per ciò che riguarda l’intervento stesso: ora è possibile lavorare su più zone del corpo in un’unica operazione, grazie ad un più basso utilizzo di anestetico. Senza contare l’abbattimento dei tempi di recupero della normale attività, sceso fino ai due-tre giorni a seconda dei casi.

Ciò non significa che prima di sottoporsi ad una liposuzione di questo tipo non siano necessarie particolari precauzioni. Al contrario:  si parla sempre di operazione chirurgica, quindi è bene che il paziente prima dell’intervento venga sottoposto a tutti gli esami clinici necessari per accertare che le condizioni di salute dello stesso consentano la sottomissione ad un intervento senza rischi. Ricorretevi solo se veramente necessario, non fate come Brigitte Nielsen che sebbene vi abbia guadagnato in immagine ne ha reso solo mera speculazione televisiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>