Prurito intimo esterno uomo, cause e rimedi

di Valentina Cervelli Commenta

Vediamo inseme quali possono essere le cause e i rimedi del prurito intimo maschile esterno. L’intensità del fastidio può essere più o meno alto ma essere comunque risolvibile una volta eseguita la diagnosi giusta.

Le cause del prurito intimo esterno maschile

Tra le prima cause del prurito maschile vi è il tinea cruris, una infezione fungina che colpisce senza distinzione adulti e adolescenti. Spesso la sua estensione arriva fino alle cosce. Il fungo intacca la parte superficiale della pelle (ed in alcuni casi arriva fino alle unghie ed ai capelli, N.d.R.). Non si può poi non tener da conto della possibile insorgenza della scabbia.Si tratta di una malattia dermatologica causata dagli acari. Si tratta di una patologia molto contagiosa che non conosce età nella diffusione. Il prurito intimo esterno che si prova è molto forte e dei grappoli di “bolle” di colore rosso vivo possono presentarsi nella zona infettata.

Tra le altre cause alla base di questo disturbo si possono riscontrare i pidocchi del pube, dal comportamento analogo a quelli del cuoio capelluto. Infine, ma non per importanza, tra le maggiori cause di prurito intimo esterno negli uomini vi è un problema di danneggiamento di nervi idiopatico, ovvero da origine non patologica.

Rimedi contro il prurito maschile intimo esterno

A seconda della causa del prurito intimo esterno vi sono diversi rimedi da poter utilizzare per trovare sollievo. Contro il tinea cruris, che è un infezione fungina, vi sono delle pomate topiche specifiche da applicare, unite ad una igiene intima personale perfetta: doccia prima e dopo di ogni attività fisica, mantenendo la zona naturalmente areata ed asciutta indossando abiti larghi. Per curare la scabbia bisogna rivolgersi al proprio medico e farsi prescrivere un farmaco specifico per la patologia. Per i pidocchi del pube vi sono dei singoli trattamenti da utilizzare ma bisogna accertarsi di pulire e disinfettare vestiti e lenzuoli prima di rimettervi a contatto la pelle. Per curare il prurito da danneggiamento da nervi basta un’iniezione di anestetico locale.

Photo Credits | Kaspars Grinvalds / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>