Rughe, 5 cose da fare per evitarle

di Valentina Cervelli Commenta

Le rughe sono uno dei più comuni segni del tempo che passa sulla nostra pelle: ecco 5 cose da fare per evitarle. La prevenzione, in campo estetico, può essere tanto importante quanto lo è la “cura”. E’ per questo motivo che per mantenersi giovani è necessario fare attenzione.

1. Evitare di mangiare troppi zuccheri

Un eccesso di zuccheri nella dieta, siano essi assunti anche attraverso quantità esagerate di carboidrati come pane, pasta e patate, possono favorire il fenomeno nella glicazione tra gli stessi ed i lipidi creando delle molecole in grado di attaccate il collagene, rendendo in questo modo la pelle meno elastica e quindi più sensibile al passare del tempo.

2. Evitare di bere alcol

Se si vuole una pelle giovane ed elastica è importante tenersi lontani dai danni causati ai capillari sanguigni da questa sostanza e dalla disidratazione che si solito accompagna il consumare importanti dosi di alcol. Non solo: coloro che bevono presentano di solito livelli più bassi di vitamina A, essenziale per il collagene.

3. Dormire

E’ necessario godere di sonni notturni rilassanti e riposanti per far sì che la pelle non invecchi prematuramente a causa dello stress causato all’organismo. Mentre la persona dorme infatti l’organismo si libera delle tossine assorbite durante il giorno per via dell’inquinamento, della sporcizia e della luce del sole.

4. Evitare di andare a dormire senza struccarsi

Per quanto la cosmesi offra sempre di più prodotti di qualità e composti per prendersi cura della pelle in modo adeguato, andare a dormire senza struccarsi è ancora un’azione che può favorire in modo serio la comparsa di rughe,  non dando modo ai pori della pelle di respirare e portando alla formazione di rughe premature.

5. Usare prodotti adeguati per i brufoli

Spesso e volentieri, quando un brufolo è troppo grande o fastidioso, si tende a spremerlo per poter raggiungere una guarigione più veloce. Niente di più sbagliato: in questo modo la pelle si irrita creando infiammazione, secchezza e la possibile comparsa di cicatrici.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>