Il segreto per vivere più a lungo? Fare Jogging!

di Tippi Commenta

Sembra che fare Jogging possa allungare le aspettative di vita sino a 6 anni in più, ma solo se chi lo pratica non si stanca troppo. A sostenerlo è il dottor Peter Schnohr, a capo del Copenhagen City Heart Study. Secondo il cardiologo, infatti, correre a ritmo lento o medio 1-2 ore e mezza a settimana sarebbe una sorta di elisir di lunga vita.

Come ha spiegato Schnohr:

I risultati della nostra ricerca ci permettono di rispondere definitivamente alla domanda se il Jogging faccia bene alla salute, e possiamo ora dire con certezza che correre in modo regolare aumenta la longevità. E la buona notizia è che in realtà non è necessario faticare troppo per raccogliere i frutti.

Buone notizie, dunque, per gli appassionati della corsetta al parco. Lo studio copre un arco di tempo davvero notevole, è iniziato, infatti, nel 1976, ed ha coinvolto circa 20mila persone tra uomini e donne di età compresa fra i 20 e i 93 anni. I ricercatori, infatti, hanno passato sotto la lente le varie forme di esercizio fisico e la longevità.

Per quanto riguarda il Jogging, in particolare, sono stati analizzati i dati sulle abitudini di allenamento e sulla mortalità di  1.116 uomini e 762 donne, dati che sono stati confrontati con quelli relativi alla popolazione generale che non pratica la corsa. Lo studio ha avuto una durata di 35 anni, e dai risultati è emerso come tra i non amanti della corsa i decessi siano stati ben 10.158, mentre tra gli appassionati solo 122.

Inoltre, se praticato con costanza, il Jogging allunga la vita di 5,6 anni in più alle donne e di 6,2 anni agli uomini. La cosa importante, però, per non vanificare i benefici di questo sport, che tutti possono praticare, bambini e anziani compresi, è non strafare, regola, naturalmente, che vale anche per chi pratica sport in palestra su un tapis roulant.

Photo Credits|ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>