Medicina estetica, arriva la liposuzione soft

di Tippi Commenta

Dalla medicina estetica arriva un’alternativa alla liposuzione: la smartLipo, una tecnica estetica poco invasiva, in grado di rimodellare la silhouette, eliminando le piccole localizzazioni di grasso in poco tempo e senza rischi o ematomi. Si tratta, infatti, di un intervento indicato per assottigliare il giro vita, ridurre il doppio mento ed eliminare le cosiddette culotte de cheval, gli antiestetici cuscinetti di grasso adiposo che si formano tra coscia e gluteo.

Come spiega Patrizia Gilardino, chirurgo estetico di Milano, socio Aicpe e Sicpre:

La smartLipo, a differenza della liposuzione, non comporta un intervento chirurgico vero e proprio e ha dei tempi di recupero molto ridotti. Si rivela estremamente utile per rimuovere concentrazioni di adipe localizzate, ad esempio su cosce, pancia, ginocchia e anche sul viso, per il doppio mento.

La smartLipo permette di rimodellare le linee del corpo in 1 ora ed è un’evoluzione della tradizionale laserlipolisi. Alla base, infatti, c’è sempre la tecnologia laser, ma vengono utilizzate delle micro cannule più sottili che comportano anche dei minori traumi e tempi di recupero più rapidi, oltre ad una migliore uniformità dell’intervento. Nel dettaglio, il trattamento prevede l’utilizzo di un laser che cancella i cuscinetti di grasso: l’energia prodotta “scalda” la pelle dall’interno e non solamente colpisce, eliminandolo, il tessuto adiposo in eccesso, ma anche stimola la produzione di collagene, quindi un ringiovanimento generale della cute.

L’intervento viene eseguito ambulatorialmente in anestesia locale utilizzando una sottilissima fibra ottica che viene introdotta nel cuscinetto adiposo con uno speciale ago. La fibra ottica è collegata ad un laser che lisa le cellule adipose, che poi vengono riassorbite. Questo metodo non comporta dolore e non lascia ecchimosi o lividi. Dopo la seduta (della durata di circa 1 ora) il paziente può tornare alle sue normali attività quotidiane, compreso il lavoro. L’unico accorgimento: tenere l’area trattata in compressione per un paio di settimane dopo il trattamento. Il costo dell’intervento parte dalle 700 euro.

Photo Credit| Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>