Pillola contro l’alcolismo, ecco come funziona

di Valentina Cervelli 1

Un pillola contro l’alcolismo. Esiste e funziona. Anche se questo potrebbe non bastare. Questa dipendenza sembra essere più potente di quella relativa agli stupefacenti perchè non considerata pericolosa. Vediamo insieme come funziona questo farmaco davvero importante.

Il medicinale è stato messo a punto dal National Institute for Health and Care Excellence (NICE) in il quale ha deciso in questo modo di fermare le continue stragi e conseguenze che l’alcolismo porta dietro di sé e non solo su chi abusa dell’alcol. Questo farmaco potrebbe essere già messo in commercio nel 2015, reperibile facilmente nelle farmacie. La pillola viene considerata funzionale e funzionante anche se, va sottolineato, non miracolosa. Essa infatti aiuta le persone affette da questa dipendenza a guarirne, ma serve un minimo di costanza e la capacità di tenersi lontani dalla bottiglia.

Il nalmefene, questo il futuro nome del medicinale, costerà appena 4 euro e inibirà il desiderio di bere. Per i primi tempi soprattutto però è necessario tenersi lontani da qualsiasi tentazione. Il farmaco limita la produzione di dopamina contrastando in tal modo la voglia di consumare alcol. Fattore importantissimo, il sistema sanitario inglese non ha limitato la prescrizione di questo farmaco. Esso è indicato sia per gli alcolisti che per coloro che sono dei bevitori più contenuti.

La speranza è ovviamente quella che questo medicinale possa venire presto commercializzato anche nel resto d’Europa, dove vi sarebbe però il bisogno di un maggiore supporto governativo ai programmi di disintossicazione dal bere. La pillola contro l’alcolismo è senza dubbio una delle invenzioni più geniali nella storia della lotta a questa dipendenza, ma per funzionare definitivamente ha bisogno di contare su una maggiore consapevolezza anche da chi deve fornire assistenza alle persone.

L’alcolismo è una vera e propria piaga: i primi superalcolici si iniziano a bere tra i 12 ed i 14 anni. C’è chi si limitata e viene limitato, e chi cade nella spirale di questa dipendenza. Per questo è importante che venga presa ogni precauzione per combatterla: la pillola contro l’alcolismo è un ottimo strumento che deve essere utilizzato altrettanto bene.

Photo Credit | Thinkstock

Commenti (1)

  1. Salve,

    Ho un problema: in realta nn e mio ma del mio ragazzo. Da qualche tento mi sono accorta che il bere non e’ piu un occasione per stare con gli amici o rilassarsi di tanto in tanto di fronte ad una birretta ma e rutine. Cosi ho cominciato a leggere articoli in internet ed informarmi, insomma per capire se nn sono paranoica io. Olre questo articolo molto interessante, magari venisse fatta questa pillola, ne ho trovato un altro che evidenzia come in realta e difficle riconoscere l inizo di una dipendenza
    http://www.docplanner.it/blog/quando-e-successo-inizio-dell-alcolismo

    Non ho mai avuto a che fare con persone non questo tipo di problemi vorrei che quacuno mi aiutasse a capire dove e’ la soglia.. insomma tra il bere sano e tra l inizio di una dipendenza..
    Magari qualcuno ho avuto esperienze simili, anche vissute sulla propria pelle..

    Grazie,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>