Le sigarette tolgono il sonno

di Marco Mancini 7

Ogni giorno spunta una controindicazione del fumo. Quella di oggi riguarda il sonno, ed in particolare la capacità sia di addormentarsi che di riposarsi a dovere. La ricerca è stata effettuata da Naresh M. Punjabi, della Johns Hopkins University School of Medicine di Baltimora, il quale ha notato su un piccolo gruppo di volontari, suddiviso tra fumatori e non fumatori, che il 22,5% dei fumatori dichiarava di non sentirsi riposato al risveglio, a differenza di solo il 5% dei non fumatori. Il motivo è che l’attività del cervello legata alla respirazione era influenzata dall’assunzione di nicotina che non permetteva un processo ideale.

Ma è stato anche rilevato che i fumatori avevano più difficoltà ad addormentarsi in quanto gli effetti stimolanti della nicotina non permettevano al cervello di rilassarsi e dunque di prender sonno. Purtroppo però è vero anche il contrario, e cioè che quando un fumatore decide di abbandonare la sigaretta, almeno per i primi tempi, farà ancora più fatica a dormire perché l’astinenza da nicotina può causare disturbi del sonno. Insomma, meglio non prendere proprio il vizio e farci sopra una bella dormita.

[Fonte: Corriere della Sera]

Commenti (7)

  1. allora io parlo da ignorante … ma penso che ne sappià piu di voi in materia se arrivate a scrivere certe scemenze. allora come prima cosa la ricerca non è valida, perché è come dire che hanno analizato un gruppo di vegetariani e un gruppo normale di persone e il gruppo dei vegetariani faceva più fatica a dormire allora le verdure disturbano il sonno …. ma che scemenza è ?? su quante persone è stato fatto 10 ?? poi se la nicotina è eccitante e un fumatore medio fuma 20 sigarette al giorno significa che c’è un assefuazione … e se non ci fosse ci sarebbe un effetto tipo cocaina, visto che la nicotina stimola la dopamina come la cocaina e con 20 dosi al giorno si avrebbe un effetto simile alla cocaina (se non peggiore), quindi apparte i primi periodi di fumo di una persona dopo non ci dovrebbero essere controindicazioni almeno sullo stato del sonno … poi che il fumo fa male non ci piove … ma su dai … non inventiamoci baggianate una sull’altra contro il fumo che ormai ci siamo stancati di leggere sempre le stesse cose e in alternatriva visto che nn sapete più che dire dite addirittura che disturba il sonno !

  2. la ricerca non l’abbiamo fatta di certo noi, ambasciator non porta pena, se ci siamo limitati a riportarla non si può di certo dire che diciamo scemenze o cose simili. Come vedrà, la fonte è il Corriere della Sera, dicono scemenze anche loro? La ricerca è stata fatta dai ricercatori di una delle Università più prestigiose al mondo, la John Hopkins, se ha qualche rimostranza da fare, la faccia direttamente a loro!

  3. allora inizio col chiedere scusa per aver detto che voi dite baggianate, infondo avete ragione avete solo riportato un ultimissima “news” sulle sigarette, solo che ero stanco, io fumo, sui danni del fumo non ci piove, sulla dipendenza che porta non ci piove, ma io fumo e sinceramente dormo benissimo, anche altra gente che conosco che fuma dorme bene, solo che anche nel vostro articolo voi avete riportato che loro l’hanno effettuata su un numero ristretto di persone, ed in un numero ristretto di persone possono esserci mille coincidenze, cosa che se l’avessero fatto su 50.000 persona non sarebbe possibile. Io riporto solo il fatto di un fumatore consapevole dei danni che si provoca, ma ormai è stanco di leggere ogni giorno una cosa nuova… e chiedo assolutamente scusa per averlo fatto sembrare un attacco a voi come giornale, anche perché io seguo sempre e con passione questo blog, era solo uno scopo personale, di una persona stanca di leggerne sempre una nuova sul fumo, ormai non sanno più cosa inventarsi. SCUSA ANCORA.

  4. allora inizio col chiedere scusa per aver detto che voi dite baggianate, infondo avete ragione avete solo riportato un ultimissima “news” sulle sigarette, solo che ero stanco, io fumo, sui danni del fumo non ci piove, sulla dipendenza che porta non ci piove, ma io fumo e sinceramente dormo benissimo, anche altra gente che conosco che fuma dorme bene, solo che anche nel vostro articolo voi avete riportato che loro l’hanno effettuata su un numero ristretto di persone, ed in un numero ristretto di persone possono esserci mille coincidenze, cosa che se l’avessero fatto su 50.000 persona non sarebbe possibile. Io riporto solo il fatto di un fumatore consapevole dei danni che si provoca, ma ormai è stanco di leggere ogni giorno una cosa nuova… e chiedo assolutamente scusa per averlo fatto sembrare un attacco a voi come giornale, anche perché io seguo sempre e con passione questo blog, era solo uno scopo personale, di una persona stanca di leggerne sempre una nuova sul fumo, ormai non sanno più cosa inventarsi.

  5. scuse accettate, la capisco per come si sente, sentir criticare un proprio vizio non è una cosa piacevole, figuriamoci se questo avviene ogni giorno. Purtroppo però le notizie quando ci sono vanno date, anche se a volte anche a me che le scrivo un po’ stufano, ma si tratta di diritto e (da parte nostra) dovere di cronaca, e dunque la notizia va riportata. Se poi è stanco di leggere che il fumo fa male, visto che lo sa già, potrebbe leggere sempre le altre decine di articoli che parlano di tutt’altro 😉

  6. Cosa che faccio già XD … ma sai ogni tanto mi dico : “fammi vedere che cosa si sono inventati” e leggo, quando leggo cose e ricerche fatte per bene io alzo le mani e dico : hanno ragione. Ma quando leggo che hanno fatto una ricerca su un numero ristretto di persone e come dice lei anche il corriere della sera pubblica l’articolo mi sembra un esagerazione, visto che ora ogni scusa e buona per parlare male del fumo, anche io se oggi dico di aver fatto una ricerca sul fumo e che il fumo comporterebbe la perdita delle gambe il corriere della sera pubblicherà un articolo che Roberto ha fatto una ricerca e quindi il fumo farebbe perdere le gambe, questo è solo un banale esempio di quello che ultimamente sta girando sul fumo, ogni persona che dice qualcosa contro di esso tutti i mass media riportano la notizia.

  7. ok, comunque giusto per la cronaca, il gruppo ristretto di persone era all’incirca un centinaio. Non sono pochissimi (i 10 che aveva detto lei all’inizio), ma siccome di solito trattiamo notizie di ricerche su decine di migliaia di persone, questo l’ho considerato ristretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>