PANTORC (Pantoprazolo), Novartis Consumer

di Valentina Cervelli Commenta

PANTORC (pantoprazolo) Indicazioni:

Categoria: Farmaco inibitore della pompa protonica

Forma farmaceutica PANTORC

Compresse gastroresistenti, biconvesse, gialle, ovali, rivestite con film e marcate P20

Principi attivi PANTORC

Pantorc compresse: pantoprazolo 20mg, sodio carbonato, mannitolo, crospovidone, povidone K90, calcio stearato, ipromellosa, povidone K25, glicole propilenico, acido metacrilico-etilacrilato copolimero (1:1), polisorbato 80, sodio lauril solfato, trietilcitrato, titanio diossido E 171, ossido di ferro giallo E 172, inchiostro di stampa (gommalacca, ossido di ferro rosso, nero e giallo E172, lecitina di soia, titanio diossido E171, antischiuma DC 1510).

Indicazioni PANTORC

Il pantorc è utilizzato come terapia nei confronti della malattia da reflusso gastroesofageo di grado lievi e dei suoi sintomi come la disfagia, il rigurgito acido, e la pirosi. E’ altresì utilizzato per il trattamento a lungo termine e la prevenzione nei confronti delle esofagiti da reflusso. E’ ottimale per le terapie di prevenzioni delle ulcere gastriche e duodenali indotte da farmaci Fans.

Prezzo Pantorc

Il Pantorc costa è posto in commercio al prezzo indicativo di 7,79 €.

Controindicazioni PANTORC

Non vi sono avvertenze speciali, se non quella di non somministrarlo se la persona è allergica o intollerante ad uno dei componenti e di non assumerlo contemporaneamente ad atazanavir. A meno di estrema necessità non dovrebbe essere assunto da pazienti con una scarsa funzionalità epatica. E nel caso venisse prescritto, vi sarebbe la necessità di monitorare periodicamente gli enzimi e sospenderlo in caso di aumento dei livelli sierici di questi. Altrettanta attenzione deve essere posta nei confronti dei livelli di B12: il pantoprazolo tende a limitarne l’assorbimento.

PANTORC in gravidanza ed allattamento

Studi su modelli animali hanno dimostrato una minima neuro-tossicità per i feti e per ciò che concerne l’assunzione umana nel corso della gestazione non si hanno sufficienti dati. L’uso di pantoprazolo è quindi indicato solo nei casi nei quali i benefici per la madre in gravidanza vengono considerati maggiori del rischio potenziale per il bambino.

[Torrino Medica]

*Per ulteriori informazioni leggere il foglietto illustrativo. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>