Inappetenza, effetto collaterale tapazole?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico su inappetenza e tapazole
Sono una donna di 60 anni, soffro di ipertiroidismo ed assumo Tapazole una volta a settimana. Sto facendo aerosol con Clenil e Fluibron. Il mio problema attuale è la totale mancanza di percezione dei sapori e quindi inappetenza con conseguente debilitazione dell’organismo. Cosa posso fare per recuperare il desiderio di cibo, perchè continuo a perdere peso e forze?

Specializzazione Endocrinologia e malattie del metabolismo
Tipo di Problema inappetenza e mancata percezione dei sapori
Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

 

Salve, un dosaggio così basso di tapazole in genere non crea alcun problema ed effetto collaterale e se prende una dose così bassa credo che il suo ipertiroidismo sia subclinico e quindi non dovrebbe comportare grossi disturbi neppure lui. La sua inappetenza ha altra causa, difficile da valutare senza una visita ed un anamnesi accurata; difficile anche dirle cosa fare; si rivolga ad un internista che la potrà aiutare meglio di me che sono a distanza.

Cordiali saluti

 

 

 

Leggi anche:

Tapazole in gravidanza e allattamento, endocrinologo risponde

Tapazole per ipertiroidismo, per quanto tempo si può assumere?

 

Per porre altri quesiti ai nostri specialisti potete visitare la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive” ed inviare la domanda attraverso il form specifico.

E’ doveroso da parte nostra ricordare e sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>