Insulina alta: cause, sintomi, valori a digiuno e non

di Valentina Cervelli 1

L’insulina è  un ormone prodotto dal pancreas che ha il compito di consentire alle cellule del nostro organismo di fare entrare al loro interno il glucosio per utilizzarlo come fonte energetica. Vediamo insieme cosa è l’insulina alta, quali sono le sue cause, i sintomi ed i valori di riferimento.

modello umano con pancreas

Iperinsulinemia: valori normali e di riferimento

E’ facile comprendere, leggendo degli esami di laboratorio, se ci troviamo in uno stato di insulina alta. I valori normali di insulina sono pari ad un range che va da 4.0 a 23.5 micrU/ml (o in base ad altre unità di misura 0,25-0,96 ng/mol  43,1-165 pmol/l, N.d.R.) Bisogna ricordare che l’intervallo può variare leggermente in base ai laboratori. Qualsiasi valore più alto del suo apice massimo mostra che il pancreas produce troppa insulina e che uno stato di insulino-resistenza è attualmente in atto nell’organismo. Nel caso si riscontrino valori che superano questo intervallo o che tendano alla sua parte alta è consigliabile consultare uno specialista per comprendere che tipo di problemi si possono instaurare. Entrando nello specifico ecco i valori di riferimento in caso di curva insulinica:

T’0: 5 – 25 micrU/ml
T30′: 41 – 125 micrU/ml
T60′: 20 – 120 micrU/ml
T90′: 20 – 90 micrU/ml
T120′: 18 – 56 micrU/ml.

Insulina alta a digiuno e non, quale è la differenza

La principale differenza tra l’insulina alta a digiuno e non consta nel fatto che i primi valori sono quelli basali e danno una idea del lavoro del nostro pancreas in condizioni “normali” senza che la sua attività venga caricata dal pasto e quindi da tutti i processi di assunzione e metabolizzazione di alimenti. Dopo aver mangiato è normale che i valori dell’insulina salgano sensibilmente, soprattutto se si assumono zuccheri. Ma è altrettanto normale che gli stessi tornino alla normalità se non vi sono patologie alla base. E importante verificare l’insulinemia basale per capire se la propria insulina è davvero alta. E bisogna essere digiuni da 8 ore per avere dei dati certi.

Quali sintomi di insulina alta

Sono di diversa tipologia i sintomi dell’insulina alta. Ovviamente la loro manifestazione è legata anche all’importanza dell’insulino-resistenza sviluppata. Ecco i principali:

  • Iperglicemia
  • Stanchezza
  • Debolezza
  • Ipertensione
  • Diabete di tipo 2
  • Caduta dei capelli
  • Acne
  • Steatosi epatica
  • Aterosclerosi
  • Acanthosis Nigricans
  • Infertilità
  • Amenorrea
  • Sindrome dell’ovaio policistico.

Insulina alta, tutte le cause

Sono diverse le cause dell’insulina alta ed in alcuni casi possiamo riscontrare tra di esse anche quelli che consideriamo sintomi di questa condizione. E’ il caso del diabete di tipo II e dell’obesità (che viene favorita da una scorretta produzione dell’insulina da parte del pancreas, N.d.R.). Tra le cause più comuni troviamo anche l’insulinoma, il morbo di Cushing, l’acromegalia, e l’assunzione di farmaci come la levodopa, gli estrogeni e quindi anche i contraccettivi orali ed i corticosteroidi. Anche l’intolleranza al glucosio ed al fruttosio possono aprire la strada all’iperinsulinemia.

Insulina alta (iperinsulinemia) e gravidanza

Uno stato di insulina alta può rappresentare un fattore di rischio per l’interruzione spontanea di gravidanza. Non solo con una eccessiva produzione di insulina si ha difficoltà a rimanere incinta per via di un’ovulazione non regolare e un ispessimento errato dell’endometrio ma valori sballati di questo ormone rischiano di condurre la donna ad un aborto spontaneo. E’ necessario uno stretto controllo medico per tutte le donne affette da questa malattia che vogliano rimanere incinte o che lo sono e che intendano portare a compimento la gravidanza il più possibile senza problemi.

Iperinsulinemia e obesità

Il rapporto tra iperinsulinemia ed obesità è molto stretto e funziona in due direzioni: quest’ultima è infatti forte fattore di rischio per l’insulina alta, ma contestualmente una produzione eccessiva di insulina favorisce l’aumento di peso. Uno stile di vita attivo e una dieta corretta con un basso apporto di zuccheri possono aiutare ad approcciare il problema.

 

 

 

Leggi anche:

Valori insulina alti e difficoltà a perdere peso

 

 

 

 

Photo Credits | Alex Luengo / Shutterstock.com