Nodulo tiroide, aumentato di volume e dolente, che fare?

di Cinzia Iannaccio 1

 

Richiesta di Consulto Medico

“Buongiorno, mia mamma ha un nodulo alla tiroide, del quale in questo momento non so dirle la misura, che teneva sotto controllo da tempo. Ultimamente le faceva parecchio male e al tatto lo sentiva. Così l’endocrinologo ha notato che dall’ultima eco si era ingrandito:  le ha fatto fare analisi del sangue, da cui i valori sono risultati tutti a posto compresa la calcitonina. Solo t3 un po basso 1.8. A quel punto le ha prescritto una cura di cortisone che effettivamente ha fatto sgonfiare il nodulo, ma continua sempre un certo dolorino. Ora che ha finito cura si gonfia e sgonfia e ha sempre dolore soprattutto la notte. Devo preoccuparmi?(lo sono già) o il fatto che si sgonfia talvolta è buon segno? Cosa ne pensa? Scusi se mi sono dilungata.”

 


Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema nodulo tiroide
Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo.

 

“Salve, variazioni repentine di volume di un nodulo indicano che esso è misto in parte solido e in parte liquido e ciò che determina l’incremento è la variazione del suo contenuto liquido che può aumentare semplicemente perché la ghiandola produce più ormoni per maggiori richieste metaboliche dell’organismo. Il nodulo fa male molto probabilmente perché va a comprimere strutture nervose del collo e certo la posizione allettata peggiora tale situazione. La terapia con cortisone serve solo a migliorare la sintomatologia algida. Se la sua paura è che sia un cancro posso tranquillizzarla perché esso non si sgonfia in una notte. Deve però fare un agoaspirato se il nodulo supera il cm di diametro e se non lo ha fatto negli ultimi 3 anni. Inoltre pratichi una TAC collo per valutare se il nodulo comprime le strutture circostanti. Un nodulo grande quando diventa sintomatico in genere va asportato insieme a metà della ghiandola e successivamente si effettua terapia sostitutiva con levotirixina a vita. Si rivolga ad un centro specialistico per consulto ma per ora può star tranquilla non è urgente nessun intervento terapeutico. Saluti [email protected] cell. 3458092414. “

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>