Tiroide ingrossata, cause e sintomi

di Ma.Ma. Commenta

Siete a conoscenza di quali possono essere cause e sintomi della tiroide ingrossata? E’ questo un disturbo che colpisce maggiormente le donne rispetto agli uomini e che deve essere necessariamente analizzato da un esperto endocrinologo che saprà fornire consigli e terapia da mettere in atto per curare il problema. L’ingrossamente della tiroide può nascondere molte cause, alcune delle quali anche piuttosto serie. Ecco perché è importante non sottovalutare mai i sintomi lanciati dal corpo che sono a tutti gli effetti campanelli di allarme specifici.

Cause tiroide ingrossata

Qualsiasi aumento di volume della tiroide, indipendentemente da quale possa esserne la causa, è definito gozzo tiroideo. Una attenta visita endocrinologica, con conseguenti esami specifici ai quali sottoporsi, potrà delineare un quadro clinico più preciso. La tiroide ingrossata può nascondere alcune problematiche specifiche. Tra le cause più comuni ci sono le seguenti:

    • Morbo di Graves, che causa ipertiroidismo. Nelle persone che soffrono di questo disturbo gli ianticorpi anomali che si legano ai recettori del TSH, aumentano l’attività endocrina della ghiandola e con essa il suo volume.
    • Tiroide di Hashimoto, una malattia autoimmune associata invece a ipotiroidismo.
    • Tiroiditi, con caratteristiche tutte diverse tra di loro. Si tratta di processi infiammatori della ghiandola tiroidea che aumenta di volume per l’accumulo locale di liquidi.
    • Tumore, che molto spesso provoca la tiroide ingrossata da un lato soltanto e provoca ingrossamento anche dei linfonodi.
    • Nodulo, pericoloso perché in molti casi può conoscere una evoluzione maligna.

Accanto a queste cause, sicuramente serie e da affrontare subito affidandosi a un esperto, ce ne sono anche altre di minore importanza che molto spesso vengono però associate al problema. Lo stress per esempio è una componente importante da tenere sempre sotto controllo perché in grado di rendere più facile la formazione di noduli. Ma il funzionamento della tiroide può essere alterato anche dall’uso di alcuni farmaci, oppure mezzi di contrasto, conservanti, saponi e dentifrici contenenti triclosan.

Sintomi tiroide ingrossata

Tiroide ingrossata e senso di soffocamento: è questo una dei sintomi più comuni lamentati da coloro che soffrono di disturbi a questa ghiandola. Meno invece i casi in cui la tiroide ingrossata provoca tosse e mal di gola. In generale possiamo dire che il rigonfiamento di una parte del collo o di tutto può essere il sintomo principale che deve immediatamente far scattare l’allarme. Il rigonfiamento del collo può essere accompagnato da dispnea e disfagia, ovvero dalla difficoltà di respirare e deglutire a causa della compressione e deviazione della trachea e dell’esofago. Anche il mal di testa, l’alterata emissione dei suoni (disfonia) e un cambiamento evidente del peso (in aumento o diminuzione) sono sintomi comuni che riportano a alterazioni del buon funzionamento della tiroide. L’infiammazione della tiroide può portare anche problemi ai bulbi oculari. In tutti questi casi, anche quando si avverte uno solo di questi sintomi, è assolutamente consigliabile sottoporsi a visita specializzata. A seconda che la tiroide funzioni troppo o troppo poco si parla di ipertiroidismo o ipotiroidismo. Diversi sono i sintomi nei soggetti che si trovano ad affrontare due situazioni praticamente opposte. Sudorazione eccessiva, tremore, eccessiva magrezza ma anche gozzo, tachicardia, insonnia e debolezza muscolare molto marcata sono tutti sintomi da ricondurre a una situazione di ipertiroidismo. Affaticamento fisico, cute fredda e intolleranza al freddo, depressione, costipazione, aumento di peso corporeo e pallore sono invece campanelli di allarme tipici dei soggetti che soffrono di ipotiroidismo. Starà all’endocrinologo valutare la situazione specifica per ricorrere alla migliore terapia, con l’obiettivo di ristabilire un corretto funzionamento della ghiandola tiroidea che viene necessariamente a mancare quando in corso c’è un processo infiammatorio, di qualunque genere esso sia.

Ti potrebbe interessare anche:

TIROIDE INGROSSATA, TRA LE CAUSE LA PILLOLA DEL GIORNO DOPO?

PROBLEMI ALLA TIROIDE? I 5 SINTOMI PIÙ COMUNI

PROBLEMI ALLA TIROIDE E AUMENTO DI PESO, QUANDO SONO COLLEGATI

Foto : Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>